Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘General’ Category

Metamorfosi del Paradigma Meccanico Lineare della scienza nel Nuovo Paradigma Circolare delle Scienze della Vita . Paolo Manzelli –  Cluster Egocreanet. <egocreanet2016@gmail.com>

ScreenHunter_299 Sep. 12 10.25

–> Egocreanet, (NGO-Firenze) ha come obiettivo essenziale il superamento del paradigma Meccanicista che ha dato forma alla società industriale e al suo modello di produzione e consumo lineare, definito dalla costante crescita competitiva del PIL mercantile, parametro che con ogni evidenza è indifferente alla qualità della vita e che pertanto e’ divenuto insostenibile dal punto di vista sociale ed ecologico e della salute umana.

( 1) : Crollo del Meccanicismo)in:

 https://www.scienzaeconoscenza.it/blog/scienza_e_fisica_quantistica/il-crollo-del-vecchio-paradigma-meccanico-della-scienza.

La trasformazione del paradigma Meccanico-mercantile nel nuovo paradigma CIRCOLARE DELLA VITA, (fondato sulla qualità, il benessere e la felicità anzichè sulla mera quantità del profitto,  comporta una revisione profonda del modello mentale acquisito durante tutta l’epoca industriale .

A tale scopo trasformativo, nella riunione del Cluster Egocreanet Ngo Firenze del 10 Sett.2019 abbiamo delineato  le modalità di  realizzazione del “Progetto FORMA-MENTE”  del quale è prevista a organizzazione una prima sezione/prototipo del Corso di Formazione in Firenze nei giorni 23//24 Novembre 2019 in collaborazione con la Associazione della Fiorentina che fornirà  l’antica sede in via dei Ginori 16, 50100 Firenze-Centro.

Superando il riduzionismo delle concezioni meccaniche si prende coscienza della evidenza della Circolarità della Vita. Sappiamo infatti che la respirazione e la circolazione del sangue sono fenomeni circolari e che l’ Energia Biologica che ci tiene in vita corrisponde ad un sistema di reazioni metaboliche che si riassume nel CICLO di KREBS, dove l’ATP, rompendo un triplo legame cede ciclicamente un elettrone trasformandosi in ADP, senza provocare un alto consumo di Fosforo che viene costantemente riciclato .

Più in generale la “Ciclicità della Vita corrisponde a un sistema di relazioni circolari di informazione tra “epigenetica e genetica “coordinate dal DNA, che si comporta come una “antenna rice-trasmittente”, capace di armonizzare l’informazione genetica ed ambientale regolando il complesso processo circolare di rinnovamento e di apoptosi cellulare.

(2)- https://dabpensiero.wordpress.com/2017/10/15/morfogenesi-e-quantum-dna-laser-antenna/

Certamente la “Ciclicità della Vita “, esprimibile tramite relazioni circolari tra <Materia, Energia ed Infomazione >, viene a dipendere espressamente dal ciclo di illuminazione solare (notte giorno), così come dalla ciclicità delle relazioni eletromagnetiche tra pianeti e sistema solare, inserite nell’ evoluzione a spirale dell’ universo nel suo insieme.

(3)-Energia di Inormazione : http://www.caosmanagement.it/n62/art62_04.html

Pertanto dobbiamo rinnovare il “Paradigma Meccanico “, che riduce l’interpretazione della vita a una somma lineare di eventi isolati, e quindi diventa necessario riconsiderare la “ Ciclicità dei Sistema Vivente “, rivisitata in termini di un nuovo paradigma scientifico/sociale, capace di rinnovare la duplice concezione del tempo nota fino dalla cultura della antica Grecia, la’ dove, al Tempo come sequenza “quantitativa” CRONOS,( considerato valido esclusivamente per la misura del movimento), veniva associata simultaneamente la concezione “qualitativa” del Tempo (KAIROS) così che nella civiltà contadina si poneva attenzione alla ciclicità del tempo, (quello opportuno per seminare o per raccogliere), visto in relazione alla ciclicità del sistema naturale della Vita nell’Universo.

Il paradigma meccanico, che è stato proprio della società industriale, ha limitato la concezione del tempo a quella quantitativa indicata come <CRONOS> creando una profonda incomprensione sulla Realtà Circolare della Vita e della sua riproduzione evolutiva correlata alle interazioni tra informazione epigenetica e genetica.

(4)- https://dabpensiero.wordpress.com/2018/08/24/epigenetica-e-crono-biologia-il-rilancio-bioquantico-del-programma-mac-lean/

Pertanto il Cluster Egocreanet si propone di iniziare a realizzare il progetto FORMAMENTE di formazione per l’ “innovazione del cambiamento”, che sarà orientato dalla ridefinizione del nuovo paradigma Scientifico//Olistico basato sulla CIRCOLARITA’ DELLA VITA in quanto tale cambiamento paradigmatico consapevolmente lo riteniamo più adeguato allo sviluppo culturale della società contemporanea della conoscenza.

Paolo Manzelli 11/Sett.2019 335/6760004 <egocreanet2016@gmail.com> 11.sett.2019

→ Modalità di adesione al Cluster Egocreanet :

ScreenHunter_240 Nov. 27 11.40

https://www.egocrea.net/2019/01/15/adesione-al-cluster-egocreanet/

Annunci

Read Full Post »

Paolo Manzelli

ScreenHunter_112 Feb. 28 14.21  

egoceanet2016@gmail.com, 335/676000

c/o Incubatore UNIFI, via Madonna del Piano 06 – 50019 Sesto.Fno.(Firenze)

La partecipazione all’Incontro è limitata agli iscritti al Cluster Egocreanet

Modalità di Adesionehttps://www.egocrea.net/2019/01/15/adesione-al-cluster-egocreanet/

EGOCREANET-CLUSTER. Save the Date:.

Il 10 sett.2019 c/o l’INCUBATORE UNIFI di Sesto Fiorentinoore 10.30 con proseguimento nel pomeriggio dalle 15.00 è previsto tenersi un workshop trans-disciplinare sul tema (challenging training forum for new culture of innovazione and creativity) al fine di identificare le sfide del cambiamento contemporaneo per innovare livelli più avanzati di consapevolezza e realizzare un corso di formazione e ricerca ( in presenza ed on line) finalizzato alla preparazione di “giovani talenti “ capaci di agire sullo sviluppo del Web delle Opportunità di innovazione culturale, scientifica sanitaria ed artistica.

Nel workshop verranno analizzate le strategie per favorire una cultura della innovazione di impostazione di scienza-olistica e inoltre verrà messo a punto il management e la tempistica del progetto di formazione culturale per l’ innovazione.

NB: Coloro che si ritengono interessati a collaborare al progetto/programma di formazione di giovani talenti potranno scrivere una e-mail a <egocreanet2016@gmail.com> entro il 01.sett.2019.

Paolo Manzelli . 335.6760004

—————————————

NB: In LUGLIO 2019 è stato promosso da Paolo Manzelli un Brain-Storming per analizzare idee creative indirizzate a favorire la qualita’ del combiamento strategico della cultura contemporanea e valutare nuovi punti di vista della futura innovazione culturale e sociale.

————- Spunti di Riflessione :

Nota 1.0 –Egocreanet-Cluster WorK-Shop : Spesso i progressi interiori individuali che fanno perno sul cambiare se stessi allontanano la gente dalla comunicazione sociale che è fondamentale nella condivisione culturale creativa che abbia incluso un orientamento strategico del cambiamento. Dovremo pertanto riflettere nel Cluster Egocreanet sull’ impatto sociale che una nuova visione olistica//scientifica della percezione, non più limitata dalle concezioni meccaniche, vada a influire su un diverso sviluppo comportamentale dalla societa’ contemporanea in modo da risolvere e divulgare, per tramite l’innovazione culturale e la creatività artistica, i problemi di sopravvivenza e sostenibilita’ della vita nel nostro Pianeta, facendo particolare attenzione a quelli causati dal cambiamento climatico.

Importante sotto questo profilo è la modulazione che la nuova visione della costruzione percettiva sviluppata da Egocreanet, in modo da attivare un’ampia elevazione di consapevolezza sulle relazioni evolutive della triade MENTE-CERVELLO-CORPO, le quali si modificano sulla base della variazione delle connessioni (Connettoma) tra i sistemi neurovegetativi ,Orto, Parasimpatico ed Enterico , sia nell’uomo che nella donna.

Quantum Art Design:

https://dabpensiero.wordpress.com/2014/09/01/quantum-art-design-paolo-manzelli/

Connettoma https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=114883

L’ obiettivo del W.S. sarà quello di realizzare successivamente entro il 2019 , un corso di Formazione per Giovani Talenti per renderli capaci di agire nel cambiamento e potenziamento del programma Mentale di immagini ed emozioni , favorendo una “Terapia delle Idee” che aumenti la consapevolezza dello sviluppo olistico della scienza della industria per un futuro creativo vitale e sostenibile.

—————-

Nota 2.0 – – Rinnovare il programma della mente per evitare che la realtà tradizionalmente percepita renda impossibile il cambiamento sociale ed economico determinando emozioni negative che , tramite l’ inconscio creano e diffondono un profondo malessere psicofisico .

L’ignoranza delle possibilità di potenziamento dell’immaginario collettivo per lo sviluppo di idee innovative e di attività creative, degenera in tutta una serie di pensieri contraddittori e di visioni conservative che limitano le capacità contemporanee di ristrutturazione del programma mentale e che pertanto paralizzano le emozioni positive nella inconsapevolezza dell’ inconscio.

Il Tema :Cambiare il Programma Mentale, per potenziare immagini ed emozioni ed attivare una terapia consapevole delle idee innovative e della immaginazione creativa verra progettato dal Cluster Egocreanet come progetto strategico di “riconversione cerebrale” finalizzato a depolarizzare la asimmetria tra emisfero cerebrale destro e sinistro ( aree del linguaggio di Broca e di Wernike ) e superare la suddivisione del connettoma (Mente-Corpo) tra attività orto e para-simpatiche, aprendo pertanto una nuova dimensione dello sviluppo evolutivo della empatia e telepatia della comunicazione quantica non locale.

Rinnovare l’ immaginario scientifico:https://dabpensiero.wordpress.com/2019/05/22/come-rinnovare-limmaginario-scientifico/

———————

Nota 3.0 – Tema : MEDICINA ED EVOLUZIONE dell’ INFORMAZIONE COERENTE

– Energia di Informazione (Ei) : http://www.caosmanagement.it/n62/art62_04.html

– Principio di Fertilità Evolutiva:https://www.edscuola.it/archivio/lre/biofisica.htm

La “Ei” è l’energia di informazione strutturante la coerenza universale anticamente indicata come “Chi o Qi o Prana”. La “Ei” permette una azione informativa a distanza essendo un sistema energetico derivato dall’entanglement tra energia quantica interna ed informazione epigenetica che come il “PRANA” è capace di ripristinare la coerenza tra l’individuo e la società con l’ambiente e i suoi cambiamenti. Per comprendere ldinamica di interazione tra sistemi viventi e l’ informazione epigenetica dell’ambiente, la soluzione di questa problematica BIO-QUANTICA si focalizza nella produzione di biofotoni (della Luce) e bio-fononi (del suono) che sono principalmente emessi dal sistema di informazione genetica dei DNAs e dalla natura fondamentale della informazione epigenetica .

– Biofotoni e Biofononi

https://www.gsjournal.net/Science-Journals/Communications-Mind%20and%20Consciousness/Download/7217

– DNA- Laser Antenna :

– https://dabpensiero.wordpress.com/2017/10/15/morfogenesi-e-quantum-dna-laser-antenna/

Pertanto tale interazione tra informazioni esterna ed interna viene gestita dalla funzione di ANTENNA / RICE-TRASMITTENTE DEI DNA,nucleare..

In questo contesto PROPRIO della scienza Bio-quantica, la malattia viene ad essere conseguenza di un difetto di scambio o blocco di in-formazione coerente tra genesi (info-locale) ed epigenesi (info-non locale). Pertanto la guarigione diventa possibile agendo nel quadro delle probabilità innovative volte a ripristinare la condizione di coerenza evolutiva di “Ei” nel quadro del cambiamento ambientale contemporaneo, perseguendo l’indicazione generale (NON LOCALE,/LOCALE) fornita dal PRINCIPIO DI FERTILITA’ EVOLUTIVA.

————-

Nota 4 : Tema: Sinergie e complementarietà tra Apoptosi e Differenziazione Cellulare dei Sistemi Viventi

Apoptosi ( significa: Caduta delle Foglie) e rappresenta la morte-programmata delle cellule vista come normale fase dello sviluppo della vita mentre la Necrosi indica la morte cellulare causata da traumi. https://www.scienzemfn.unisalento.it/c/document_library/get_file?folderId=39860850&name=DLFE-322786.pdf

La Apoptosi può essere regolata (attivata//inibita) prima che le cellule morte vengano fagocitate e degradate. Lo studio della regolazione della Apoptosi cellulare è recente (1972) ed è complementare e sinergico alla differenziazione cellulare in quanto le cellule totalmente differenziate non sono più in grado di riprodursi, Pertanto la morte programmata del tempo di vita coinvolge tutti i processi di regolazione dello sviluppo e differenziazione cellulare che coinvolgono l’apoptosi che è essenziale per mantenere coerente sia il numero delle cellule di un organismo che le funzioni specialistiche dei vari organi vitali. Contribuiscono alle strategie di programmazione dell’apoptosi varie tipologie di regolazione della comunicazione intra-cellulare che può essere influenzata dall’ emissione di radiazioni che alterano la comunicazione tra i vari DNAs ,ovvero che interferiscono con lo stress-ossidativo regolato dalla mitocondrio-genesi (moltiplicazione dei mitocondri) e da altre modalità di trasformazione cellulare ancora dedite allo studio di tale fondamentale fenomeno della morte cellulare programmata, che regola il tempo della vita biologica

———————————–

Nota. 5. Nuovo Paradigma “Oltre a Genetica verso l’ evoluzione della codificazione epigenatica”.

Il Riduzionismo della scienza meccanica negando sistematicamente l’azione di comunicazione a distanza (“Spooky action at distance” -di Einstein) ) ha condotto a disconoscere come l’in-formazione ambientale agisca sulla espressione genetica del DNA. Tale disinformazione ha determinato la permanenza nella scienza di modelli limitati di comprensione e di stili di vita individuali e sociali che nell’insieme hanno causato il cambiamento climatico. La riprogrammazione dell’informazione epigenetica necessita pertanto di un netto cambiamento della “Mente Quantica” che conduca ad un profonda modifica della concezione di oggettività della percezione così come della validità assoluta della misura locale, vista indipendentemente dall’azione non locale delle onde particelle della luce e del suono (Biofotoni e Biofononi), i quali coordinano la comunicazione a distanza che controlla l’espressione genetica dei sistemi viventi.

In particolare ci occuperemo di come la Laser Terapia (nell’ambito delle frequenze tra 200 e 800 nm) agisca come attvità di “de- silenziamento “dell’ informazione epigenetica, descritta dalla più corrente letteratura, come metiliazione e modificazione istonica della cromatina. Infatti i fotoni emessi da Laser vanno a interagire aumentando la flessibilità della stimolazione epigenetica, determinando un aumento dell’emissione spontanea della comunicazione a distanza di bio-fotoni e bio-fononi dei Dna.n , in modo da favorire ampie possibilità di rimodellamento della In-formazione biologica (Ei) la quale e’ capace di determinare vari processi di auto –guarigione.

https://www.generazionebio.com/notizie/8360-biofotoni-nuove-prospettive-per-le-scienze-della-vita.html

Laser e Biofotoni: http://www.edscuola.eu/wordpress/wp-content/uploads/2018/11/PM301118.pdf

Mente-Quantica: https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=107673

Nota 6.0 . La circolarità della vita è esemplarmente messa in evidenza dal DNA nucleare il quale assembla le sequenze di basi piezo-etettriche nella forma di un nastro di Moebius. In tal modo quando il filamento del RNA COPIA LOCALMENTE LA INFORMAZIONE GENETICA LA DOPPIA ELICA il DNA.n SI POLARIZZA differentemente in due polarizzazioni (positiva l’una e negativa l’altra), mentre LA FORMA DEL NASTRO DI MOEBIUS RENDE POSSIBILE L’INVERSIONE della reciproca POLARIZZAZIONE delle 2 eliche.

IN SOSTANZA IL DNA.n ha in sé tutte le caratteristiche di circolarità nella gestione della energia sintetizzate nel simbolo della doppia polarizzazione di “Yin//Yang”. INOLTRE data la piezo-elettricità delle basi ATCG il DNAn, oltre a realizzare un copia lineare RNA a livello locale di contatto può trasmettere varie informazioni agendo come antenna-ricetrasmittente capace di mettere in circolazione informazioni genetiche a distanza in forma di biofotoni e biofotoni.

TEMA : CIRCOLARITA’ TRA EPIGENETICA E GENETICA PER TRAMITE LA SIMBIOSI DELLA GENESI MITOCONDRIALE.

La simbiosi mitocondriale è variabile in risposta alle esigenze ai ATP DELLA RESPIRAZIONE DEI VARI TIPI DI CELLULE EUCARIOTICHE DI UN ORGANISMO VEGETALE O ANIMALE.
— PER REGOLARE QUESTA VARIABILITA’, I MITOCONDRI ANIMALI POSSIEDONO VARIE COPIE DEL DNA (DA 01 A 10 COPIE DI mt.DNA CIRCOLARE CIASCUNO). — LA REGOLAZIONE DEL NUMERO DI MITOCONDRI PER CIASCUNA ESIGENZA DI PRODUZIONE DI ATP , SI RITIENE REGOLATA DALL’INFORMAZIONE RECIPROCA A DISTANZA, generata dall’ AZIONE DI ANTENNA RICE-TRASMITTENTE DEL DNA.nucleare. –Come ricettori di informazione del DNA.n agiscono per risonanza le differenti tipologie del mt.DNA dei Mitocondri. INFATTI L’ ANELLO del mt.DNA può essere visto come uno specchio la cui membrana piezo-elettrica risponde alle diverse informazioni provenienti dal DNA.n ; tra esse l’ informazione proveniente dai T
elomeri , che indicano il limite delle duplicazioni del DNAn, e quindi forniscono indicazioni sulla apoptosi derivante dalla sostituzione del DNA.n nelle varie tipologie cellulari. Certamente per verificare tale ipotesi teorica dovremo ammettere che il sistema vivente si comporti con una strategia circolare fondamentale, regolata da un computer quantico che ne suggerisce l’andamento delle probabilità di interazione biologica tra l’informazione genetica ed epigenetica capace di regolare meglio la endo-simbiosi della respirazione cellulare .
————————————————————

Nota 7.0 .Riflessione. il tempo nella cultura occidentale…………..

Mentre il tempo nella antica cultura orientale era decisamente circolare nell’ antica cultura Greca il tempo aveva due principali definizioni : Kairos e Cronos.

La doppia concezione del tempo nell’antica Grecia era il seguente:. KAIROS INDICA LA QUALITA’ DEL TEMPO CHE CAMBIA con LE STAGIONI e quindi si riferisce Al TEMPO ADEGUATO PER LA SEMINA MA ANCHE al TEMPO QUALiTATIVAMENTE MIGLIORE PER LE ATTIVITA’ UMANE che veniva indicato dall’OROSCOPO. La scienza meccanica ha cancellato la concezione circolare della qualità del tempo di KAIROS limitandola a quella quantitativa di CRONOS, utile per la misura del movimento lineare e reversibile, perche’ vista come successione di istanti numericamente definiti .

Un’ astrazione imposta dal calcolo matematico del movimento, limitato al moto di un corpo ed alle interazioni tra due corpi, come nel gioco del biliardo, le quali avvengono su una superficie bidimensionale, nella quale, inoltre, debbono essere escluse le interazioni a tre corpi le quali non possono essere ridotte alla semplice interazione su un piano .

Nota 08. .— La luce ed il suono sono le principali attività sensoriali, che entro precisi limiti vibrazionali,ci permettono di interagire con il mondo visibile ed udibile. Oltre a ciò gli studi sugli effetti della luce e del suono, entro e oltre i limiti sensoriali, hanno evidenziato che tutto il sistema biologico utilizza di una comunicazione intracellulare di informazione di bio-fotoni luminosi ( normalmente tra i 400 egli 800 nm) e tramite bio.fononi del suono di frequenze udibili e di ultrasuoni .

Il prof.Fritz Popp (1950-70) riprendendo gli studi della scuola rivoluzionaria in Russia ( Aron. Gurwitsch- 1920) ha messo in evidenza che, il 90% di biofotoni e biofononi che agiscono nella comunicazione biologica intracellulare ,sono emessi dal DNA.n. e che pertanto il DNA.n, ha anche la funzione di regolare con modalità coerenti il sistema di comunicazione intracellulare in modo da ristabilire salute e benessere dell’organismo. Oggi la Laser-terapia utilizza l’ emissione visibile ed infrarossa di fotoni – da LASER di varie frequenze capaci di stimolare, direttamente ovvero indirettamente, la comunicazione biologica interna tra le cellule ottenendo effetti specifici benefici per la salute.
Il Prof. 
Leonardo Longo, membro del Cluster Egocreanet, organizza a partire dal 5-6 Nov.2019 il convegno internazionale a Firenze sugli avanzamenti delle prassi di miglioramento della medicina sulla base degli effetti indotti dalla terapia-laser sulla comunicazione biologica della luce e del suono.

LASER.FLORENCE 2019,Programma in : www.laserflorence.eu

Biofotoni e Medicina: https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=92666

—————————————————————–

,Tema 9 :

August Comte, ingegnere socialista, che è stato il padre dell’economia industriale, diceva che TRE erano i livelli della conoscenza umana.
— 1) TEOLOGICO : che aspira ad una perfezione progressiva della caducità umana secondo leggi emanate da Dio . 2.) METAFISICA O FILOSOFICA che tende a mediare tra l’obiettivo teologico e la cultura storica descritta dall’uomo nelle varie epoche. Infine 3.) La Cultura Scientifica pragmatica e quindi riduzionista, la quale come ha insegnato Occam con il rasoio CONCETTUALE che porta il suo nome, le variabili di un processo complesso dei sistemi viventi vengono drasticamente semplificate, così che,fin dagli inizi dell’industrializzazione, la scienza ha avuto il compito di ridurre le variabili per rendere fattibile la risoluzione di problemi della produzione industriale.

OGGI NOI VIVIAMO IN UN EPOCA CHE NECESSITA DI UN RADICALE CAMBIAMENTO di tale riduzionismo scientifico .1 .) DAL PUNTO DI VISTA Teologico si è tentato di risolvere il cambiamento con la strategia distruttiva dell’Isis ovvero di Al Qaeda o anche delle persone impazzite che in USA fanno terrorismo locale imbracciando un fucile e facendo stragi di innocenti .

2.) DAL PUNTO DI VISTA METAFISICO E FILOSOFICO MOLTI intellettuali NEGLI ULTIMI 50 ANNI HANNO TENTATO di DESCRIVERE UN CAMBIO DI PARADIGMA COGNITIVO. (https://dabpensiero.wordpress.com/2009/11/23/larte-anticipatrice-di-nuovi-paradigmi/  )


.3) .LA REALE SCOMNESSA, CREDO VINCENTE , oggi pensiamo SIA QUELLA TENTATA DAL CLUSTER EGOCREANET .CHE CORRISPONDE A CAMBIARE RADICALMENTE IL RIDUZIONISMO DELLA SCIENZA MECCANICA CHE E’ STATO PROPRIO DELL’ EPOCA INDUSTRIALE, RICOSTRUENDONE LE LOGICHE TEORICHE E LE PRASSI PER DAR SVILUPPO ALLE SCIENZE DELLA VITA BIO-QUANTICA .

NOTA 10.0 . Economia Circolare e Cambiamento .

Tema. La velocità di circolazione della moneta in futuro deve elevarsi impedendo ogni inutile forma di capitalizzazione statica; ciò si desume dal fatto che la moneta è utile per lo scambio di merci e non per la proprietà della moneta, intesa anche essa, fosse troppo semplicemente, come una merce .

La teoria quantitativa della moneta disconosce il valore della velocità di circolazione monetaria ed infatti mediante l’emissione di moneta delle banche centrali si tende a stabilizzarne il flusso. Oggigiorno la tendenza a superare la teoria quantitativa della moneta sta trovando inaspettate soluzioni facendo riferimento a nuove forme monetarie come i BIT-COIN ed altre strategie di superamento delle logiche monetarie della tradizione monetaria del capitalismo industriale. Anche di questa circolarità velocizzata della vita economica ,sarebbe opportuno iniziarne a discutere cercando competenze che possano aiutare il cluster a capire questa dimensione dell’economia circolare nel cambiamento epocale nel quale stiamo vivendo.

L’ECONOMIA CIRCOLARE è quella dove la circolazione di moneta aumenta ed i i tassi di interesse decadono così che si contrasta cosi la resa del capitale monetario fino ad annullarla????.

Invero e possibile ritenere che il futuro non abbia più disparità tra ricchi e poveri ….ovvero sarà necessario eliminare con altre strategie ogni forma di ricchezza che rende povera la maggioranza dellpopolazione mondiale ????

Come dare risposta a questi interrogativi dobbiamo ripartire da ciò che asseriva Francesco Datini in Prato (1333) che non solo i Feudatari ed il Papa dovevano avere il potere di battere moneta ma tutti gli uomini dovevano poterlo fare e così inventò il sistema delle lettere di cambio ( oggi nota come cambiale ) .

11/08/2019 Paolo Manzelli 

PAOLO  MANZELLI
Director of LRE/EGO-CreaNet – University of Florence
EGOCREANET- VALIDATED EUROPEAN -PIC = 959882416
c/o BUSINESS INCUBATOR  ,
POLO SCIENTIFICO UNIVERSITA’ di FIRENZE
50019 -SESTO F.no- 50019 Firenze-
Via Madonna dl Piano ,06
-room: d.132: Phone: +39/055-4574662 Fax: +39/055 2756219
Mobile: +39/335-6760004; SKIPE “manzelli3”

Read Full Post »

By Sergio Stagnaro

download (1)

 “L’individuo ha sempre dovuto lottare per non essere sopraffatto dalla tribù”
Friedrich Nietzsche

MELANOMA: COSE NOTE

Il melanoma è un tumore della pelle che colpisce ogni anno circa 6 mila italiani, con 1.200 morti. Questa cifra è sufficiente per evidenziare sia l’importanza della diagnosi veramente precoce, conditio sine qua non della guarigione, sia l’urgenza di instaurare finalmente una prevenzione pre-primaria e primaria del melanoma fondata su basi totalmente nuove, in considerazione del fallimento completo di quelle misure attuate fino a questo momento, riassunte nelle note Linee Guida di esperti Oncologi e Dermatologi.

E’ben noto, purtroppo, che la conoscenza del Terreno Oncologico e del Reale Rischio Congenito Oncologico non fa parte del bagaglio di conoscenze della maggior parte dei Medici, oncologi e non, nonostante si tratti di concetti consegnati a una vasta Letteratura e diffusi attraverso celebri riviste e i loro siti (2-18).
A dimostrazione di quanto appena affermato, di seguito riporto un mio lungo commento critico su questo argomento (non l’unico), accettato e messo in rete nel prestigioso sito www.nature.com alla URL

http://blogs.nature.com/spoonful/2008/04/stress_as_a_therapy_1.html :

Stress as a therapy of Oncological Terrain?

Comment. Posted by: Sergio Stagnaro MD | April 22, 2008 02:32 AM
This really interesting news, referring to an excellent article, concludes: “…this study does point in a new direction for the development of a future therapeutic option in treating cancers that involve hyperactivation of mTOR”. First of all, the article from Gokhan Hotamisligil’s group underscores the central role played by TSC-deficiency in both Insulin-Resistance and apoptosis, as well as increased cell growth. I am delighted with such as paper. In fact, as I wrote also in Spoonful of Medicine, I discovered and described a long time ago, from clinical viewpoint, numerous biophysical-semeiotic constitutions, among them the diabetic and oncological ones (Oncological Terrain). Notoriously, diabetes and cancer are associated often – certainly not due to casualty, i.e., by chance – in the same individuals. In a few words, the referred genetic, molecular-biological, oustanding results by Gokhan Hotamisligil’s group, agree with my old clinical data, indicating the existance of a bedside demarcation line (constitutions) in all most common and severe disorders, including diabetes and cancer. My 52-year-long clinical experience allows me to state that oncogenesis is possible exclusively in individuals Oncological Terrain-positive, involved by Inherited Oncological Real Risk.

In my opinion, because the congenital functional mitochondrial cytopathology, which is the “conditio sine qua non” of the most common and dangerous human disorders, including malignancy, both solid and liquid, is overlooked, all current oncological primary preventions are fundamentally biased, and thus scarsely efficacious. I mean that authors do not consider the existence or assess the seriousness as well as the location of Congenital Acidosic Enzyme-Metabolic Histangiopathy, Oncological Terrain and thus Oncological Inherited Real Risk is based on, since such as mitochondrial cytopathology is overlooked (1-8).
In fact, both environmental risk factors and every drug, as oestrogens, suggested as cancer risk factors, “could” influence some human biological functions and/or bring about different disorders, like cancers, exclusively in relation to both the presence and intensity of CAEMH-dependent Oncological Terrain and Oncological Inherited Real Risk in well-defined site of a (or more) biological system. I suggested this overlooked functional mitochondrial cytopathology, I have termed Congenital Acidosic Enzyme-Metabolic Histangiopathy, biophysical-semeiotic constitutions are based on, as the genetic factor of common human disorders, and particularly of malignancy (1-8). (“Oncological Terrain”,in: www.semeioticabiofisica.it), as far as the onset of a lot of disorders is concerned. At this point, I would analogously emphasise the well-known pathological powerful influence of smoking on tissue oxygen supply to all biological systems (3, 4). This effect varies notoriously in prevalence and intensity among individuals in relation to the above-mentioned congenital mitochondrial cytopathology, (2). This both “silent” and dangerous action is easy to evaluate at the bed-side with the aid of a stethoscope. Based on my long clinical experience, I suggest first investigating (i.e., before whatever research) the presence and intensity of CAEMH in the “tested” population, and soon thereafter assessing prevalence and intensity of the “Oncological Terrain” as well as Inherited Oncological Real Risk, which always develop on the basis of the above-mentioned congenital cytopathology, characterized by newborn-pathological, type I, subtype a), oncological, Endoarterial Blocking Devices, causing the typical microvascular remodelling (1-8). In fact, without this alteration of psycho-neuro-endocrine-immunological system, oncogenesis is not possible. The importance of the above-mentioned inherited real risk factor should not be overlooked from now on, particularly when we assess a “possible” risk factor for disorders biophysical-semeiotic constitution-dependent (9, 10).

1) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo Metabolica, Gazz. Med. It.- Arch. Sci. Med. 144, 423, 1985.
2) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Una patologia mitocondriale ignorata: la Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica, Gazz. Med. It. – Arch. Sci. Med. 149, 67 1990.
3)Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Deterministic Chaos, Preconditioning and Myocardial Oxygenation evaluated clinically with the aid of Biophysical Semeiotics in the Diagnosis of ischaemic Heart Disease even silent, Acta Med. Medit. 13, 109 1997.
4) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Cancro della mammella: prevenzione primaria e diagnosi precoce con la percussione ascoltata, Gazz. Med. It.  Arch. Sc. Med. 152, 447 1993
5) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Introduzione alla Semeiotica Biofisica, Il Terreno Oncologico. Ed. Travel Factory, Roma 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm
6) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Oncological Terrain, conditio sine qua non of Oncogenesis, 2004:
http://www.gutjnl.com/cgi/eletters?lookup=by_date&days=60
7) Stagnaro S., Genes, Oncological Terrain, and Breast Cancer, «World Journal of Surgical Oncology», 2005,
http://www.wjso.com/content/3/1/45/comments#205475
8) Stagnaro S., Reale Rischio Semeiotico-Biofisico. Ruolo diagnostico e patogenetico dei Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati patologici tipo I, sottotipo a) oncologici e b), Ed Travel Factory, Roma, www.travelfactory.it, in press
9) Stagnaro S., Newborn-pathological Endoarteriolar Blocking Devices in Diabetic and Dislipidaemic Constitution and Diabetes Primary Prevention, «The Lancet», 6 marzo 2007, http://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140673607603316/comments?totalcomments=1
10) Stagnaro S., Mitochondrial Genome of the Mastodon highlights Human Constitutions, «PLOS Biology», 1 agosto 2007, http://biology.plosjournals.org/perlserv/?request=read-response&doi=10.1371/journal.pbio.0050207#r1725.

Metodo diagnostico SBQ affidabile nella diagnosi di RRC di Melanoma e malattia in atto.

Dalla nascita è possibile diagnosticare rapidamente il RRC di Melanona e la sua evoluzione verso la malattia in atto mediante il Riflesso di Simultaneità (22).

Il melanoma può colpire soltanto soggetti positivi per il Terreno Oncologico e il Reale Rischio Congenito di melanoma. L’alterazione del sistema psiconeuroendocrinoimmunologico, fondato sopra una citopatia mitocondriale funzionale trasmessa dalla madre, l’Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica, da me scoperta alla fine degli anni ’70, è diagnosticato e quantificato con un semplice fonendoscopio a partire dalla nascita.
A sua volta, il Reale Rischio Congenito Oncologico, dipendente dal Terreno Oncologico, caratterizzato da un tipico rimodellamento microcircolatorio, dove il ruolo centrale è svolto dai Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati-patologici, tipo I, sottotipo a) oncologici, è riconosciuto clinicamente in modo quantitativo ed agevolmente monitorato (V. articoli in questo sito).
In breve, nel sano, il pizzicotto cutaneo “intenso” (preferendo la cute di un arto, per motivi semeiotico-biofisico-quantistici), non provoca “simultaneamente” il riflesso gastrico aspecifico, ma dopo un tempo di latenza di 16 secondi precisi indipendentemente dall’età (V. in www.semeioticabioficia.it).
Al contrario, nel soggetto con Terreno Oncologico e Reale Rischio Congenito di melanoma, localizzato in qualsiasi area cutanea, da ricercare successivamente, l’inizio dell’”intensa” stimolazione della pelle mediante pizzicotto è “simultanea” al riflesso gastrico aspecifico, seguito dopo due secondi circa dalla Contrazione Gastrica tonica, caratteristica espressione semeiotico-biofisica di lesione neoplastica.

I valori parametrici sono in relazione alla gravità della sottostante alterazione; le intensità estreme dei valori parametrici sono di 0,5 cm nel lieve Reale Rischio Congenito (dove l’intensità non raggiunge mai il cm) e 2 cm o più nel melanoma in atto.
Ne consegue che l’assenza del riflesso gastrico aspecifico, simultaneo all’“intensa” stimolazione cutanea, permette al medico di escludere bedside in 1 secondo la presenza non solo di un melanoma, ma anche quella del suo Reale Rischio Congenito.
In caso positivo, successivamente il medico individua la sede esatta della patologia mediante pressione lieve-moderata, mirata, prima manuale e poi digitale, per ovvi motivi di praticità, causa della nota sintomatologia semeiotico-biofisica (Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico, Ed. Travel Factory, Roma 2004,   http://www.travelfactory.it). Alla base di questa semplice manovra, affidabile nell’escludere in un secondo sia il melanoma sia il suo reale rischio, è la realtà non locale, insegnatami all’età di 76 anni da Paolo Manzelli, e che non ho mai trovato prima in nessuna delle infinite e ineffabili creazioni scientifiche di tantissimi illustri colleghi.
Diagnosticato e localizzato il reale rischio congenito di melanoma, lo si tratta con la dieta, etimologicamente intesa, nota perfino agli oncologi, ma specialmente con la somministrazione “per tutta la vita” di Melatonina-Coniugata, secondo Di Bella-Ferrari, associata ad applicazioni di NIR-LED, in modo personalizzato.

Il melanoma in atto, invece, diagnosticato rapidamente in pochi secondi, può essere affidato allo specialista oncologo.

Bibliografia

 

  1. Stagnaro S.,  Melanoma? Escluso in 1 Secondo con La Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Reale Rischio Congenito di Melanoma, www.ilpungolo.com, 9 aprile 2008, http://www.ilpungolo.com/leggi-tutto.asp?IDS=13&NWS=NWS5524
  2. Stagnaro S., Genes and Cancer: a clinical view-point. The Oncological Terrain, BioMed Central Informatics, 2004, http://www.biomedcentral.com/1471-2105/5/21/comments#10454
  3. Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Oncological Terrain, conditio sine qua non of Oncogenesis, 2004, http://www.gutjnl.com/cgi/eletters?lookup=by_date&days=60
  4. Stagnaro S.,   Genes, Oncological Terrain, and Breast Cancer, «World Journal of  Surgical Oncology», 2005, http://www.wjso.com/content/3/1/45/comments#205475 2005
  5. Stagnaro S., Cancer Risk Factors and Oncological Terrain, 2006, http://www.wjso.com/content/4/1/74/comments#247528
  6. Stagnaro S., Without Oncological Terrain oncogenesis is not possible, «CMAJ», 23 marzo 2007, http://www.cmaj.ca/cgi/eletters/176/5/646
  7. Stagnaro S., GPs , Biophysical Semeiotics, and bedside cancer diagnosis, 8 luglio 2007,  International Seminar of Surgical Oncology,  http://www.issoonline.com/content/4/1/11/comments#281539
  8. Stagnaro S., Oncological Terrain and Inherited Oncological Real Risk: New Way in Malignancy Primary Prevention and early Diagnosis, International Seminars in Surgical Oncology, 2007, http://www.issoonline.com/content/4/1/25/comments#29056
  1. Stagnaro S., Bedside Biophysical-Semeiotic Diagnosis of Breast Cancer, since initial Stage,  International Seminars in Surgical Oncology2007, http://www.issoonline.com/content/4/1/21/comments
    10. Stagnaro S., What about Oncological Terrain,  www.thescientist.com 2007. http://www.the-scientist.com/article/display/53938/
  2. Stagnaro S., Oncogenesis is possible exclusively in individuals Oncological Terrain-positive, www.thescientist.com 2007. http://www.the-scientist.com/blog/print/53498/
    12. Stagnaro S.,  Overloking Oncological Terrain and oncological Real Risk, no paper is up-dated! 18 gennaio 2008 Ann. Intern Med. http://www.annals.org/cgi/eletters/147/11/775
  3. Stagnaro S., Oncogenesis is possible exclusively in individuals Oncological Terrain-positive, www.thescientist.com 2007. http://www.the-scientist.com/blog/print/53498/
  4. . Stagnaro S.,  Overloking Oncological Terrain and oncological Real Risk, no paper is up-dated! 18 gennaio 2008 Ann. Intern Med. http://www.annals.org/cgi/eletters/147/11/775
  5. Stagnaro S.,  Bedside Biophysical-Semeiotic Osteocalcin Test in Diagnosing and Monitoring Diabetes, gennaio 28, 2008, http://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140673608601014/comments?action=view&totalComments=2
  6. Stagnaro S., Biological System Functional Modification parallels Gene Mutation. www.Nature.com,March 13, 2008 http://blogs.nature.com/nm/spoonful/2008/03/gout_gene.html
  7.  Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Introduzione alla Semeiotica   Biofisica. Il Terreno Oncologico, Travel Factory, Roma 2004,   http://www.travelfactory.it
  8. Stagnaro S. e Manzelli P.,   Semeiotica Biofisica Quantistica: Livello di Energia libera tessutale e Realtà non locale nei Sistemi biologici, www.fce.it, 29 maggio 2008,  http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1421&Itemid=47
  9. Stagnaro S., Role of  NON-LOCAL Realm in Primary Prevention with Quantum Biophysical Semeiotics, www.nature.com, 1 febbraio 2008-05-17 http://www.nature.com/news/2008/080130/full/451511a.html
  10. Stagnaro S., Semiotica Biofisica Quantistica: Diagnosi di Cuore sano in un Secondo in paziente distante 200 KM! www.fce.it, 07 maggio 2008, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1316&Itemid=47
  11.  Stagnaro S.,  Semeiotica Biofisica Quantistica: Diagnosi Precoce e Rapida di Metastasi Ossee, 15 gennaio 2008, http://www.ilpungolo.com/leggi-tutto.asp?IDS=13&NWS=NWS5308 2008
  12.  Stagnaro S. e Manzelli P.,  L’Esperimento di Lory, Scienza e Conoscenza, n23, 13 marzo 2008, http://www.scienzaeconoscenza.it//articolo.php?id=17775
  13. Stagnaro S.,  Reale Rischio Congenito di Cancro Renale Diagnosticato con la Semeiotica Biofisica: il Segno di Pollio, www.ilpungolo.com, 25 marzo 2008, http://www.ilpungolo.com/leggi-tutto.asp?NWS=NWS5480&IDS=13
  14.  Simone Caramel.  Iter Diagnostico Semeiotico-Biofisico-Quantistico per valutare l’eventuale presenza di uno (o più) Reale Rischio Congenito specifico di cancro  http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/compendio_iterdiagnosticorrccancro2015.pdf

Dott. Sergio Stagnaro
16039 Riva Trigoso (Genova), Europa,
Fondatore della Semeiotica Biofisica Quantistica.
dottsergio@semeioticabiofisica.it

 

 

 

 

 

Read Full Post »

By Dottor Sergio Stagnaro

download

La Clinica Medica tradizionale è finita con la morte del Prof. Luigi Di Bella. Tuttavia, dal 2007 si possono vedere i promettenti bagliori di una nuova Clinica Medica, resa possibile dalla Semeiotica Biofisica Quantistica.

I mitocondri sono noti ad una parte di Medici, ma non a tutti, come la Power House of the Cell, anche se in realtà le funzioni mitocondriale sono numerose ed essenziali per la biologia.

Come insegna la Microangiologia Clinica, la diastole del cuore periferico, secondo Claudio Allegra, cioè piccole arterie ed arteriole di Hammersen, si dilatano secondo una intensità e durata dipendenti dal livello oscillante di ATP al momento disponibile.

Infatti, è necessario un fisiologico rifornimento di Energia-Vibratoria (ATP) per conservare il normale caos deterministico delle dinamiche di infiniti cuori periferici, (1-9).

caos deterministico“CAOS DETERMINISTICO”–  Daniela Biganzoli (Dab)

In altre parole, nel sano, la geometrizzazione delle fluttuazioni parietali delle piccole arterie ed arteriole di Hammersen sono figure frattaliche, la cui dimensionalità è elevata (NN = 3,81) grazie, appunto, al fisiologico rifornimento di ATP, alla cui produzione provvedono notoriamente ben strutturati mitocondri, che utilizzano l’oscillante apporto protonico, fornito da due deidrogenasi mitocondriali, dipendenti dai Ca++, penetrati nel mitocondrio attraverso due canali non particolarmente attivi (MCU e MCU-1) stimolati però a funzionare dalla Calcium-spike, attuata dall’incontro del calcio proveniente dall’esterno attraverso canali tubulari diidropiridinici, voltaggio-dipendenti, e da quello rilasciato dal Reticolo-Endoplasmatico, dove era precedentemente legato a due proteine, reticolina e reticolo-sequestrina, attraverso il canale SERCA disattivato per la mancata fosforilazione del suo co-fattore, il fosfolambano.

Grazie, quindi, all’elevato livello energetico endocellulare fluttuante, assicurato da efficienti mitocondri e da un fisiologico apporto di O2, è possibile creare l’entanglement sia all’interno sia all’esterno del corpo umano, fondamento della Diagnostica Psicocinetica (10, 11).

La Medicina Accademica, che considera tuttora erroneamente il corpo umano composto soltanto da Energia-Materia, è incapace di riconoscere le iniziali e congenite alterazioni delle funzioni dei sistemi biologici degli stadi pre-clinici, tipiche delle Costituzioni SBQ e dei dipendenti Reali Rischi Congeniti, il cui Implicate Order è di natura essenzialmente energetico, funzionale (12-15).

Come ormai noto, i Reali Rischi Congeniti di CVD, T2DM, Osteoporosi, Cancro, Cerebropatie degenerative, Connettiviti, etc., sono diagnosticati dalla nascita con un fonendoscopio ed eliminati con Terapia Quantistica Mitocondriale Ristrutturante, adeguatamente personalizzata (16-26).

Fino a quando la presente Medicina, un gigante dai piedi d’argilla (27), per evidenti motivi economici tenterà di conservare la sua attuale desolante Weltanschauung, e, consapevole della verità scientifica delle mie critiche a lei mosse a partire dal 2002, persisterà nel rifiuto di confrontarsi con la Semeiotica Biofisica Quantistica, la presente Strage degli Innocenti, i milioni di morti all’anno a causa di CVD, complicazioni diabetiche, cerebropatie degenerative, cancro, continuerà ad aumentare.

Dopo questa necessaria premessa, veniamo ora all’esperimento che illumina la relazione esistente tra Mitocondri, Ossigeno on demand, ATP, Vasomozione, intesa come vasomotility e vasomotion.

Nel sano, si valuta di base, cioè durante la respirazione di normale profondità, le fluttuazioni delle pareti microvasali, cioè piccole arterie ed arteriole, la cui geometrizzazione è illustrata nella Fig. 1

diagramma_tacogramma

Fig1

Sono evidenti le fluttuazioni caotico-deterministiche, stocastiche, aleatorie, imprevedibili, delle parti del cuore periferico, valutate mediante le oscillazioni del terzo ureterale superiore.

Seguono successive valutazioni delle oscillazioni del cuore periferico mentre la respirazione è tenuta ad un livello di profondità via via decrescente. Le diverse geometrizzazioni delle dinamiche vasoparietali microcircolatorie sono riferite nella Fig. 2

ScreenHunter_298 Aug. 02 15.21.jpg

Fig 2

In alto, l’apporto ai mitocondri di sufficiente O2 provoca le fluttuazioni microvasali tipiche dell’evoluzione verso la patologia , mentre, la riduzione critica dell’apporto di O2 ai mitocondri è caratterizzata dalla tipica fluttuazione di minima intensità e tutte uguali delle malattie ormai in atto.

In conclusione, l’evidenza sperimentale illustrata, facilmente riproducibile, documenta la relazione esistente tra Mitocondri, Ossigeno, ATP e Vasomozione.

 

Bibliografia.

  1. Sergio Stagnaro (2011) First Water Memory-Information Demonstration through Quantum Biophysical Semeiotics – 2011
  2. Sergio Stagnaro (2011)  Water Memory-Information containing Muscle Extremely High Energy Frequency: Is the Therapeutic Problem of Chronic Fatigue Syndrome solved?– 2011
  3. Sergio Stagnaro (2011) Water Memory-Information based Therapy: quick Recovery from Arthrosis-Dependent Backache – 2011
  4. Sergio Stagnaro (2011) Glycocalix Quantum-Biophysical-Semeiotic Evaluation plays a Central Role in Demonstration of Water Memory-Information – 2011
  5. Sergio Stagnaro (2011) The Principle, rather than the Theory, of Water Memory-Information – 2011
  6. Sergio Stagnaro (2011) Quantum Biophysical Semeiotics evidences of Water-Memory-Information by means of Music Energizing Action: Caramel’s experiment – 2011
  7. Simone Caramel. Manuel’s Story, http://www.sisbq.org/qbs-magazine.html
  8. Sergio Stagnaro. Introduzione alla Microangiologia Clinica 10 dicembre 2011. org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/mc_intro.pdf
  9. Sergio Stagnaro – Marina Neri Stagnaro. Microangiologia Clinica. A cura di Simone Caramel. e-book, http://www.sisbq.org,
  10. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/microangiologiaclinicasbq2016.pdf
  11. Sergio Stagnaro. Psychokinetic Diagnostics, Quantum Biophysical Semeiotics Evolution. http://sciphu.com/. , 12 March 2010, http://sciphu.com/2010/03/psychokinetic-diagnostics-quantum.html and  http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/2010/03/psychokinetic-diagnostics-quantum.html
  12. Sergio Stagnaro.Semeiotica Biofisica Quantistica. Diagnostica Psicocinetica. E-book in rete nel sito  org; http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/dp_libro.pdf
  13. Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm
  14. Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Le Costituzioni Semeiotico-Biofisiche.Strumento clinico fondamentale per la prevenzione primaria e la definizione della Single Patient Based Medicine. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/htm
  15. Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Single Patient Based Medicine.La Medicina Basata sul Singolo Paziente: Nuove Indicazioni della Melatonina. Travel Factory, Roma, 2005. http://www.travelfactory.it/htm
  16. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). The Role of Mediterranean Diet, CoQ10 and Conjugated-Melatonin in Osteoporosis Primary Prevention and Therapy” “Current Nutrition & Food Science” Vol. 8, No.1, 2012.
  17. Sergio Stagnaro (2012). Valutazione Semeiotico-Biofisico-Quantisticadell’Attività Funzionale dei Sistemi Biologici. Il Ruolo dei Dispositivi Endoarteriolari di Blocco, fisiologici e neoformati-patologici tipo I, sottotipo a) e b). http://www.sisbq.org/libri-e-articoli.htmle-book, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/valutazione_attivit__biolog_2012.pdf
  18. Stagnaro Sergio.Reale Rischio Semeiotico Biofisico. I Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati, patologici, tipo I, sottotipo a) oncologico, e b) aspecifico. Travel Factory, travelfactory.it, Roma, 2009.
  19. Caramel S., Marchionni M., Stagnaro S. Morinda citrifolia Plays a Central Role in the Primary Prevention of Mitochondrial-dependent Degenerative Disorders. Asian Pac J Cancer Prev. 2015;16(4):1675. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25743850 [MEDLINE]
  20. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention.  Bentham PG., Current Nutrition & Food Science ISSN (Print): 1573-4013;  ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9,  ISSUE: 1; DOI: 2174/1573401311309010011;  http://www.benthamscience.com/contents-JCode-CNF-Vol-00000009-Iss-00000001.htm
  21. Sergio Stagnaro and Simone Caramel. BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention.  Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039.  http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [MEDLINE]
  22. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, Nature PG., 67, 683 (June 2013) | doi:10.1038/ejcn.2013.37, http://www.nature.com/ejcn/journal/v67/n6/full/ejcn201337a.html [MEDLINE]
  23. Sergio Stagnaro and Simone Caramel. The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. http://www.frontiersin.org/Epigenomics_and_Epigenetics/10.3389/fgene.2013.00055/full [MEDLINE]
  24. Sergio Stagnaro and Simone Caramel.Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology (Lausanne). 2013; 4: 17. http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx[Medline].
  25. Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. The Role of ‘Modified Mediterranean Diet’ and Quantum Therapy In Alzheimer’s Disease  Primary Prevention. Letter to the Editor, The Journal of Nutrition, Health & Aging, Volume 18, Number 1, 2014, Springer Ed. http://link.springer.com/article/10.1007/s12603-013-0435-7 [Medline]
  26. Stagnaro-Neri M, Stagnaro S. Co Q10 in the prevention and treatment of primary osteoporosis. Preliminary data. Clin Ter.;146(3):215-9 [MEDLINE]
  27. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). Quantum Therapy: A New Way in Osteoporosis Primary Prevention and Treatment. Journal of Pharmacy and Nutrition Sciences, (27 June 2012) | doi:10.1038/ejcn.2012.76, http://www.nature.com/doifinder/10.1038/ejcn.2012.76. PMID:22739250  [MEDLINE]
  28. Sergio Stagnaro.  La Medicina Occidentale: un Gigante dai Piedi d’Argilla. 4 Gennaio. 2010, http://www.fcenews.it,  http://www.fceonline.it/images/docs/gigante.pdf

 

 

Read Full Post »

Quarto Stato dell’Acqua

QUARTO STATO.jpg“QUARTO STATO DELL’ACQUA”- Daniela Biganzoli(Dab)- 100 x100 – 2019

Quest’opera verrà presentata al Convegno “IV Stato dell’Acqua: i segreti che svelano le correlazioni tra acqua e la vita” che si terrà il 29 Giugno a Casciana Terme. 

Parteciperò non solo come artista ma presenterò anche una relazione che troverete di seguito, nella quale spiegherò anche la mia opera.

L’ACQUA DALLA VISIONE DI LEONARDO AL QUARTO STATO

Leonardo da Vinci, di cui festeggiamo proprio quest’anno i 500 anni dalla sua morte, ci appare sempre più come incredibilmente avanti nel suo pensiero, riuscendo a superare il tempo. Talvolta scopriamo particolari nascosti nei suoi lavori, che emergono, secondo me, solo quando siamo pronti per comprenderli.

Leonardo era letteralmente attratto dall’ACQUA; una vera e propria ossessione  conoscitiva, per  le sue caratteristiche  dinamiche e statiche, per i suoi movimenti vorticosi, per la forza plasmatrice e la sua potenza distruttrice. Leonardo la studiò come artista, architetto, scienziato e ingegnere, analizzando persino il comportamento della goccia. Fritjof Capra, famoso fisico, nel suo libro”La scienza universale” ci presenta Leonardo come scienziato ma anche come teorico della complessità ed ecologista. Inoltre ci fa comprendere come nella mente di Leonardo l’acqua svolga da sempre la funzione di motore vero e proprio dell’evoluzione del pianeta. Ma la cosa che ritengo veramente avanti per la sua epoca è la sua visione nella quale non separa l’uomo dagli altri esseri viventi ma, al contrario, pone tutti quanti” radicalmente inseriti nell’intera comunità vivente della biosfera e da essa dipendenti“, là dove tutto è complesso e interconnesso(Capra, pag.361). Bellissima è la sua interpretazione dell’evoluzione: come una DANZA collaborativa, senza competizione.

Domenico Piraina, Direttore dell’Acquario Civico di Milano, mette in evidenza un altro importante pensiero di Leonardo;come considerasse i processi che avvengono nel macrocosmo della Terra simili a quelli che avvengono nel microcosmo del corpo umano(http://www.seitorri.it/?p=13832)

Leonardo era letteramente affascinato dalla bellezza dello scorrere dell’acqua che rappresentava attraverso onde in movimento e fluide; ne studiò il moto, solitamente turbolento, che ce lo fa considerare come l’iniziatore dello studio sperimentale che nel 1941  A.N. Kolmogorov chiamò “cascata energetica inversa della turbolenza”. Questo è uno dei fenomeni più complessi e interessanti della fisica. Con questo termine si intende il moto irregolare e apparentemente casuale di un fluido.

Leonardo, approfondì oltre a questi aspetti alcuni effetti ottici collegati all’acqua. Si soffermò perfino sulla schiuma che le onde marine formano frangendosi a riva.

Ovviamente l’acqua non ha affascinato solo Leonardo ma anche le diverse tradizioni culturali e spirituali per le quali rappresenta un simbolo di purezza, di limpidezza oltre ad essere simbolo di conoscenza.

L’acqua infatti è molto di più di quanto possiamo pensare comunemente; senz’ACQUA non c’è vita. Il corpo umano è costituito per circa il 70% del suo peso da acqua ma se consideriamo le molecole, allora arriviamo al 99%. L’acqua riceve ed emette informazioni, si organizza.

Lo scienziato Gerald Pollack  ha scoperto un ulteriore stato dell’acqua, il QUARTO, oltre ai primi tre, solido (ghiaccio), liquido e gassoso (vapore, nuvole ecc.). Si tratterebbe di una fase tra il solido e il liquido, che si comporta come un cristallo liquido e costituisce  gran parte dell’acqua presente nel nostro corpo; un stato in cui le molecole di acqua liquida assumono una forma di “reticolo cristallino” esagonale.

La quarta fase è acqua viva e funzionale. È anche chiamata acqua EZ, dove questa sigla sta per “exclusion zone – zona di esclusione“, infatti  esclude ogni altra cosa.

Quest’acqua, Ez, è presente ovunque, in tutta la natura e nel nostro corpo; è in grado di assorbire e trattenere energia dalla luce; e proprio come una batteria all’occorrenza la rilascia, grazie alle sue capacità conduttive. Quando siamo in salute le nostre cellule sono piene di questa quarta fase d’acqua che non solo si riordina ma addirittura si auto depura. Quest’acqua si trova naturalmente in varie parti del mondo, in particolare in alcune zone note per la longevità degli abitanti.

Dal momento che questa teoria è decisamente importante ho deciso di rappresentarla in una mia opera dal titolo:”IL QUARTO STATO DELL’ACQUA”.

Per rappresentare questo QUARTO STATO ho scelto una medusa perché composta per il 99,9% di acqua; solo il piccolo residuo sono proteine, acidi nucleici, carboidrati etc; in particolare però per meglio comprendere questo concetto ho preso dell’acqua dandole la forma di una medusa.

Nell’opera  si possono vedere anche dei cristalli che ci ricordano come questo IV STATO dell’ACQUA possa trattenere informazioni proprio come accade con questi.

Read Full Post »

By Sergio Stagnaro

download

Premessa.

Nel Sistema Shao Yang, il meridiano del rene dello yin minore del piede sale lungo la faccia mediana della gamba destra e sinistra a partire dalla pianta (Fig.1).

ScreenHunter_297 Jun. 16 21.44

Questa conoscenza della scienza cinese permette al Medico di reperire un punto lungo questo meridiano del rene, che, opportunamente stimolato mediante pressione digitale media (700 dyne/cm2), funziona in pratica da trigger-point  del rene omolaterale.

Stato dell’Arte

I Medici di MG conoscono la difficoltà di diagnosticare clinicamente, bedside, le malattie del rene specialmente negli stadi iniziali. Si pensi alla diagnosi del cancro renale, quasi sempre tardiva nonostante che il suo Reale Rischio Congenito, dipendente dal Terreno Oncologico,  è presente dalla nascita.

Diagnosticato tempestivamente con un fonendoscopio (1-3), il Reale Rischio Congenito è eliminato con Terapia Quantistica Mitocondriale Ristrutturante  (4, 5).

La Semeiotica Biofisica Quantistica offre ai Medici numerosi segni che facilitano la diagnosi clinica delle nefropatie (1-3). A questi si aggiunge il Segno di Cozzini, affidabile, di facile applicazione, che permette di riconoscere le malattie renali a partire dai primi stadi.

Il Segno di Cozzini

Nel sano, la pressione digitale di media intensità (700 dyne/cm2) col dito disteso trasversalmente,  applicato subito sopra la caviglia nella faccia mediale della gamba, dopo un Tempo di Latenza di 8 sec. provoca modificazioni volumetriche del rene omolaterale e quindi il Riflesso Gastrico Aspecifico, che persiste > 3 sec. – 4 sec. <, come accade durante analoga stimolazione dei trigger-points renali di destra e di sinistra, a dimostrazione della coerenza interna ed esterna delle teorie della Semeiotica Biofisica Quantistica.

Al contrario, nelle stesse condizioni sopra descritte,  in presenza di patologia renale, anche iniziale, si osservano interessanti modificazioni dei valori parametrici del Riflesso Gastrico Aspecifico, ricchi di informazioni.

In caso di Reale Rischio Congenito di nefropatia oppure di Cancro Renale, il Tempo di Latenza può essere ancora inizialmente nella norma, ma la durata sale patologicamente fino a 6 sec.

In caso di RRC di cancro, al riflesso segue la caratteristica Contrazione Gastrica Tonica.

L’intensità delle alterazioni dei valori parametrici del Riflesso Gastrico Aspecifico è correlata con la gravità dello stadio patologico della sottostante nefropatia.

*Dedico questo affidabile segno all’Amico-Collega Daniele CozziniEgli abita e lavora a Parma. La sua attività principale è l’agopuntura e la Medicina tradizionale cinese((fito/alimentazione/ginnastica medica/fisioterapia/ecc.);  pratica la Medicina dello Sport in cui è specializzato.

Empatia per il Mondo“EMPATIA PER IL MONDO”   –  Daniela Biganzoli (Dab)

Bibliografia.

1)     Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004.   http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm

2)     Stagnaro Sergio. Pollio’s Sign* in bedside Recognizing renal Cancer, since its initial Stage of Inherited, Oncological Real Risk. Sunday, March 22, 2009 http://sciphu.com/

3)     Sergio Stagnaro.  Renin-Angiotensin Blockade And Kidney Disease Inherited Real Risk.  5 Marzo 2011. http://stagnaro.wordpress.com/2011/03/05/renin-angiotensin-blockade-and-kidney-disease-inherited-real-risk-2/

4)     Caramel S., Marchionni M., Stagnaro S. Morinda citrifolia Plays a Central Role in the Primary Prevention of Mitochondrial-dependent Degenerative Disorders. Asian Pac J Cancer Prev. 2015;16(4):1675. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25743850[MEDLINE]

5)     Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention.  Bentham PG., Current Nutrition & Food Science  ISSN (Print): 1573-4013;  ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9,  ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011;  http://www.benthamscience.com/contents-JCode-CNF-Vol-00000009-Iss-00000001.htm

 

Read Full Post »

di PAOLO MANZELLI: in memoria del Prof. GiorgioPiccardi

download

L’ acqua ha una formula semplice H2O  ed è ottenuta dalla reazione tra Idrogeno ed Ossigeno che forma un composto con molteplici proprietà  in funzione della composizione di “cluster di molecole di acqua” alle varie temperature e pressioni dell’ ambiente. Ogni forma di vita biologica sfrutta la variabilità delle strutture a rete dei clusters che tengono insieme le molecole di acqua dove ciascuna è assai stabile,  infatti le molecole di acqua si scindono in H2 ed O2 a circa 1500 *C. i Segreti dell’ Acqua : https://www.ibs.it/segreti-dell-acqua-opera-scientifica-libro-vari/e/9788883232749

La forza attrattiva che tiene assieme i cluster di acqua è il “legame a ponte di Idrogeno” il quale oltre alle proprietà chimiche utilizza parzialmente delle proprietà delle forze deboli nucleari che agiscono debolmente a distanza ( “Legame ad-H” =  0 5 Kcal/mole) ed  assai rapidamente; infatti i legami a ponte di idrogeno si rompono facilmente ma si ricostruicono nell’ambito di femto secondi (10-15.sec). L’energia che attrae assieme le molecole d’acqua è facilmente visibile, ad esempio, ossevando come al mare la sabbia bagnata sia tenuta assieme come da una colla, la quale  permette la costruzione di blocchi di sabbia che quando diventano asciutti si disgregano nuovamente  in singoli granelli.

La variabilità delle strutture dei “cluster di acqua” determina un andamento straordinario delle proprietà dell’H2O, così che l’acqua, rispetto ad altre molecole piccole, bolle a temperatura  (100 *C ) ed inoltre diversamente dalle altre il solido ha una densità più bassa del liquido così che il ghiaccio galleggia sull’acqua liquida,  ciò in quanto nel ghiaccio si formano reticoli di molecole che lasciano tra di loro spazi vuoti . Proprio questi spazi vuoti danno  la possibilità ai cluster di acqua di organizzarsi in diverse forme di rete dei “legami a ponte di Idrogeno” come è visibile dal cambiamento irregolare del calore specifico dell’acqua. Sono state individuate due principali organizzazioni della rete di ghiaccio:

A) quella esagonale  (detta IV stato dell’ Acqua) che crea strati sottili sovrapposti e a tipologia esagonale che è quella che in genere si struttura sulla superficie dell’ acqua liquida  determinandone una elevata tensione superficiale, tale struttura di superficie può congelarsi come superfluido fino a basse temperature (-48 *C )

R.Torre : Water Physics :  https://sites.google.com/a/lens.unifi.it/torre/water-physics

B)- E’ la struttura  che mantiene la forma “tetraedrica” delle molecole dell’ acqua liquida a pressione ambiente distanziando le molecole creando spazi vuoti nel ghiaccio.

Inoltre la struttura dell’acqua biologica di cui i sistemi viventi sono composti è preferenzialmente quella organizzata  nelle forma denominata da G.Pollack il “IV stato dell’ Acqua” (2) e che ancora soggetta a studi diretti ad una maggior comprensione delle relazioni tra la struttura variabile dei Cluster di acqua e l’integrazione con le forze elettrochimiche che agiscono nelle attività dei sistemi biologici nell’intervallo delle temperature e pressioni ambiente.

G.Pollak. https://www.grander-italia.it/acqua-ricerca/ricerca/la-4-dimensione-dell-acqua

Pollack  nelle sue ricerche ha messo in evidenza che l’acqua superficiale è organizzata nel IV stato in strati sottili sovrapposti ed è molto più conduttiva rispetto all’acqua della massa liquida infatti a causa della sua coerenza organizzativa può modificare la propria informazione cambiando le proprietà di solvente polare dell’acqua liquida che diventano proprietà di esclusione ( EZ , Exclusion –Zone) che agiscono come azione auto-pulente.

Inoltre G. Pollack ha notato che l’acqua che presenta “proprietà di tipo EZ”, caratteristiche delle reti di Legame ad H. (H-Bond) dell’ interazione  tra liquido e liquido , è presente in grande abbondanza all’interno della maggior parte delle nostre cellule e dei tessuti extracellulari; pertanto tale attività di autopulitura dell’acqua-EZ  è essenziale nell’azione dello stato di salute della funzionalità vitale delle cellule.

Infine è necessario aggiungere e  sottolineare come  l’acqua con la sua ristrutturazione dei cluster a ponte di H presenta ulteriori proprietà misteriose che sono in netto contrasto con quanto ritiene possibile l’ortodossia scientifica dimostrando come l’acqua in particolare nel IV stato sia capace di ricevere e trasmettere informazione quantica coerente. Nel 2011 Luc Montagnier assieme ad E. Del Giudice ed altri pubblicò in una sezione della rivista scientifica Journal of Physics uno studio, intitolato “DNA Waves and Water”(onde e acqua), nel quale venne illustrato come soluzioni acquose altamente diluite di sequenze di DNA del virus HIV, ( e di altri virus e di batteri) possano emettere segnali elettromagnetici di bassa frequenza caratteristici del DNA in soluzione.

Onde ed Acqua : https://arxiv.org/abs/1012.5166

Masaru Emoto fotografando gocce di acqua ghiacciata dimostro come il ghiaccio sembra comportarsi similmente ad un nastro magnetico liquido in grado di registrare in modo sensibile le informazioni energetiche che riceve dall’ambiente modificando la struttura degli Idrogen- Bonds. Ciò accade anche  osservando al microscopio i fiocchi di neve. L’acqua secondo gli esperimenti di M.Emoto è in grado di registrare la vibrazione di una energia estremamente sottile (definita nella cultura giapponese Hado o Qi ). Il cristallo d’acqua è pertanto  il segno che rende visibile l’influsso di questa sottile vibrazione, non registrabile strumentalmente, ma in grado di influenzare la organizzazione della rete dei Legami a H. L’acqua secondo M. Emoto è una struttura che ci ascolta registrando sulla  rete del cluster (H-BOND) le vibrazioni epigenetiche dell’ ambiente, ivi comprese quelle dei nostri pensieri e delle nostre emozioni come si dimostra sperimentalmente avvenire  nel linguaggio figurativo dei cristalli di ghiaccio.

Le ricerche di Masaru Emoto, sono in una fase di attenta riflessione nel quadro degli sviluppi dell’ “intelligenza artificiale” proprio  in quanto portano ad un cambiamento delle conoscenze di estrema importanza proprio in quanto l’uomo e la donna hanno un contenuto di acqua biologica tra il 70% ed il 90% dell’acqua nel cervello, e ciò significa  che quanto pensiamo ci emozioniamo, simultaneamente attiviamo una modificazione dell’acqua biologica, producendo una stimolazione che, come il letto nel fiume, indirizza il fluire dell’acqua, ha come il risultato quello di strutturare  l’informazione nell’ organizzazione del “Connettoma Cerebrale” dal quale dipendono le nostre azioni consapevoli . Il Connettoma : https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=114883

Nota : ACQUA SECCA 

Viene chiamata in modo paradossale “acqua secca” il cui nome scientifico è  XEROSIDRILE, dal greco antico: Xeros (secco) – Idro (acqua) – Yle (materia). È la polvere di silice sottilissima che è fortemente idrofilica e quindi  assorbe acqua distillata in grande quantità (90%)  (brevetto inglese -1968) ed è stata usata nei cosmetici per le sue proprietà di idratazione della pelle. La Polvere micronizzata di Silicio può assorbire anche grandi quantità di CO2 .

Il ricercatore dell’Università di Napoli Vittorio Elia ha isolato grandi quantitativi di strutture di molecole d’acqua aggregate che sono solide a temperatura e pressione ambientale. Questa nuova combinazione di silice micronizzate ed  acqua ottenuta orientando le molecole d’acqua riesce ad assorbite fino al 99% di molecole di H20 aiutando l’ orientamento coerente con campi elettromagnetici e ciò permette alla  parte dell’acqua trattata di resistere ad una temperatura di 700°C, in una struttura solida fisicamente ed  elettricamente stabile. Ciò ha condotto ad un brevetto, pertanto  dallo xerosidrile scaldato dall’ambiente si possono produrre celle fotovoltaiche a basso costo che funzionano anche al buio.

https://www.biopills.net/acqua-secca-la-scoperta-dellacqua-calda/

http://www.lescienze.it/news/2010/09/24/news/le_mille_applicazioni_dell_acqua_secca_-554630/

Questa ampia discussione sarà aperta allo sviluppo di importanti contributi al seminario di studi e ricerca intitolato:  Il IV STATO dell’ACQUA:i SEGRETI CHE SVELANO LE CORRELAZIONI TRA L’ACQUA E LA VITA  – Casciana Terme (Pisa ) – Sabato 29-Giugno-2019 .

Seminario Egocreanet: https://dabpensiero.wordpress.com/2019/06/04/iv-stato-dellacqua/

Il Seminario è Gratuito previa iscrizione e mail all’indirizzo <egocreanet2016@gmail.com>

 

Read Full Post »

Older Posts »