Feeds:
Articoli
Commenti

VACCINI GENETICI

di Paolo Manzelli www.egocrea.net ..

Il Vaccino Genetico è fondamentalmente diverso dal Vaccino Tradizionale .

La storia della vaccinazione inizia nel 1786 con Edvard Jenner, medico di campagna Inglese che estrasse una parte di batteri da una pustola di Vaiolo e la iniettò in un bambino di 8 anni che dopo un poco di febbre e dolori rimase immunizzato da Vaiolo – vedi breve storia dei vaccini –http://www.studiomedicodestefanis.it/Vaccini/VacciniE.htm

Tutti i Vaccini storicamente di successo hanno creato immunità specifica da varie tipologie di batteri con il metodo di attenuare la virulenza del Batterio e inocularlo nel paziente per attivarne preventivamente l’emissione di anticorpi prodotti dal sistema immunitario naturale Umano.

I Virus sono ben diversi dai Batteri in quanto i Virus non si riproducono autonomamente come i batteri perchè NoN sono  Viventi, ciò in quanto per riprodursi debbono utilizzare il sistema di riproduzione proprio di altri esseri viventi.

I virus si diffondono nell’aria e dopo aver infestato qualche essere vivente, compreso l’uomo, accelerano il loro contagio infettivo in special modo in occasione di assembramenti umani che facilitano la probabilità di contatto tra uomini e virus.

I Virus come il Sars.Cov2. “mutano” proprio per ricercare le migliori condizioni di diffusione infettiva, ed in particolare il Virus Pandemico, che provoca la malattia Covid-19, a tale scopo decora il contenitore del RNA Virale, con una Corona di Proteine “SpiKe”, le quali funzionano come “ganci da pesca” per infettare le cellule Umane.

La frequente “mutazione” del Virus Sars.Cov.2. non permette di utilizzare, la classica metodologia di Attenuazione della vitalità dei batteri, per realizzare Vaccini Tradizionali ed attivare l’immunità specifica.

Pertanto utilizzando degli avanzamenti di “Ingegneria Genetica” si crea una nuova Metodologia  per la produzione di Vaccini, così che  NoN è direttamente orientata a stimolare la produzione di “ anticorpi”  per combattere il Virus Sars.Cov.2. ma invece è finalizzata a produrre  una risposta immunitaria specifica per degradare la proteina Spike che così viene considerata come una “Tossina” , principale responsabile della diffusione della infettività della malattia COVID.19.

La strategia utilizzata dai “Nuovi Vaccini Genetici” sia della Pfizer o Moderna in Usa o della Astra-Zenica in Europa, (che genericamente mantengono il nome di Vaccini ) è totalmente diversa da quella dei Vaccini ben noti della storia delle vaccinazioni i quali hanno attivato l’immunità preferenzialmente  contro la infezione da Batteri .

Infatti la Ricerca dei “ Vaccini Genetici “ è basata sulla capacità dell’Ingegneria Genetica di selezionare al computer le molteplici combinazioni di “RNA -Virtuali” ritenuti capaci di inserirsi nel sistema Cellulare Umano di Produzione di Proteine (il RIBOSOMA) per produrre un “fac-simile” della Proteina Spike, la quale permane capace di attivare la naturale risposta Immunitaria finalizzata a degradare la Proteina Spike della Corona del virus Sars.Cov.2.

http://www.caosmanagement.it/824-tamponi-anticorpi-vaccini

Questo Strattagemma, che richiama l’antica mitologia del “Cavallo di Troia” , in verità pone seri problemi di rischio ed anche di attenzione Bioetica, proprio in quanto il “Vaccino Genetico” inietta un “RNA –Virtuale” molto instabile nelle nostre cellule, per fare in modo che il <Ribosoma Umano> vada a produrre la “Proteina Trans-genica” Spike che mai il “Ribosoma Umano” si sarebbe trovato a produrre naturalmente .

https://www.chimica-online.it/biologia/ribosomi.htm

Gli Organismi Transgenici sono quelli che per tramite operazioni di Ingegneria Genetica producono elementi estranei ai propri Geni, così che gli organismi transgenici spesso vengono indicati come (OGM) Organismi Geneticamente Modificati.

Pertanto l’Innovazione dei ” Vaccini Genetici” basati sulla inoculazione di RNA –Virtuale, selezionato dalle molteplici combinazioni possibili viene sperimentato prima in provetta e poi su “volontari umani” , lascia molti dubbi sui “rischi a lungo termine” che possono degenerare permanentemente  la salute come conseguenza  dell’alterare la capacità del “Ribosoma Umano” nel produrre la Proteina Transgenica Spike .

Sinceramente la condizione di emergenza e di paura di ammalarsi da Covid.19 , ha creato una attesa sociale elevata che induce la richiesta di risolvere in fretta la Pandemia da Sars-Cov.2. , ricorrendo ad un qualsiasi vaccino descritto come sicuro ed efficace. Tale pressione sociale indotta dalla speranza di liberarsi dalla Paura  della Pandemia Covid.19 , ha ridotto ad estrema brevità la Sperimentazione Clinica di questo tipo di “Vaccini Genetici ” ed inoltre NoN  ha reso possibile uno studio responsabile di prevenzione dalle controindicazioni indotte dal rischio a breve e lungo termine prodotto dall’alterazione transgenica del sistema di produzione della Proteina Spike- da parte dell’ Uomo.

Pertanto siamo arrivati al punto che membri dello stesso “Comitato Bioetico Italiano” , indica a priori come “Bene Sociale” la produzione di questi “Vaccini Genetici” fino a suggerirne l’ “Obbligatorietà” pur senza favorire una cosciente riflessione basata su principi di conoscenza diffusa di Bioetica e Bio-giurisdizione assicurativa vaccinale.

https://quifinanza.it/…/covid-comitato-bioetica…/438132/

NON FACCIAMO ERRORI ED OMISSIONI

Ricordiamo che diversamente dai batteri i quali si riproducono per scissione ( Suddivisione di batteri identici ) i Virus NON sono capaci di riprodursi se non infestando un essere vivente, utilizzando IN PRESTITO il loro sistema di riproduzione.

I virus per cercare l’ospite più adatto “Mutano”con rapidità a seconda delle condizioni Epigenetiche.

https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=134304 ; ¸ https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=138606

Questa rapida “Mutazione”  è  la ragione per cui NoN si riesce a fare un vaccino anti virus Sars.Cov.2.

Si ritiene pertanto più stabile alla mutazione la proteina Spyke della corazza esterna del Virus corona che funziona come // artiglio //per agganciare le nostre cellule.

Pertanto si realizzano “Vaccini Genetici”  che non sono specificatamente contro il corona virus Sars.Cov.2 per la prevenzione della malattia infettiva Covid.19 , ma invece  si producono Vaccini geneticamente progettati a //m.RNA Virtuale // i quali inoculati fanno produrre a noi Uomini e Donne  il fac-simile della proteina Spyke- Transgenica che attiva gli anticorpi che sono specifici per riconoscere e degradare la Proteina Spike del virus Sars.Cov.2.

Pertanto  chi sarà vaccinato dai “Vaccini Genetici” anti Spikes,  se malato, potrà ancora infettare da Sars.Cov.2 ma con minore diffusione . Ciò avverrà fino a quando non sarà vaccinato almeno 80% delle persone così da attivare la così detta  <Protezione di Gregge> contro la malattia Covid.19 .

E’ logico prevedere che per vaccinare l’80 % della popolazione con Vaccini Genetici a RNA-Virtuale, ci vorrà almeno tutto l’anno 2021. Pertanto, se tutto andrà bene, non usciremo dalla Pandemia Covid.19 prima dell’anno 2022.

Ciò malgrado,  EGOCREANET-Cluster (NGO di volontariato Culturale e Scientifico in Firenze),  in stretta Collaborazione con ALFASSA (www.alfassa.net) , avvierà un progetto di ampia discussione formativa, finalizzata a elevare la conoscenza sulla innovazione biologica e bioetica della vita contemporaneamente vissuta allo scopo di valorizzare la crescita della responsabilità politica e sociale ai fini di un generale perseguimento effettivo del “Bene Comune”.

  • Paolo Manzelli, Docente di Chimica-Fisica dell’Università di Firenze, Presidente e Coordinatore del Cluster di volontariato Scientifico e Culturale http://www-egocrea.net — 05.12.2020

EPIGENETICA VIRALE 4.0

di Paolo Antonio Manzelliwww.egocrea.net

Premessa. I VIRUS A RNA recentemente prodotti dalla Pfizer/Moderna e con modalità diverse dalla AstraZenica , utilizzano i processi d’informazione Epigenetica per regolare la loro carica infettiva in relazione all’ espressione della genetica Umana.

Rf.1 ).. https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=134304 Rf.2 ) https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=137898

L’ Epigenetica indica come la complessa informazione proveniente dall’ ambiente determini un insieme di connettivita’ con l’espressione del Genoma Umano. In tale contesto Epigenetico i Virus come il Sars.Cov.2. , sono una delle principali attività di modificazione della relazioni tra Genetica Umana ed Epigenetica ambientale le quali  “non” sono limitate alla infezione virale che provoca la malattia Covid.19. Infatti l’attività dei “Cofattori Epigenetici Virali” agisce non solo sui Sintomatici dell’infezione virale, ma anche sugli Asintomatici, che infatti riproducono e diffondono il contagio del Virus, ma che inoltre vanno ad agire sulla degradazione  del ciclo di vita della gente, proprio in quanto vanno ad alterare ogni forma di programmazione della comunicazione coerente sia cellulare che sociale.

In relazione ai Sintomatici infetti dal Virus a RNA Sars.Cov.2. la “carica virale”, che è indice di pericolosità dell’infezione, viene a dipendere dalla Somma dei Cofattori Epigenetici Negativi per la salute umana, così che l’ inquinamento dell’aria dell’acqua e del cibo, si associano come “sommatoria dei cofattori epigenetici”, nel degenerare la variazione della espressione del codice genetico umano, così che il Covid 19. diviene a più elevata gravità per le categorie già malate o più deboli nella risposta immunitaria.

Per comprendere con completezza  tale premessa è necessario capire che il DNA similmente ad un Computer, non possiede solo la “Funzione  Ereditaria” generata dalla particolare sequenza delle Basi Molecolari (ATCG)  ( Hardware)  ma inoltre attiva programmi  di Codificazione Quantica della Luce (Biofotoni) e (Biofononi) della vibrazione del Suono  (programmi di Software)  che sono necessari a rendere coerenti  le varie attività di regolazione della vita come 1) l’Apoptosi ( morte cellulare programmata) , 2) l’ossigenazione metabolica realizzata dai Mitocondri,3) l’ idratazione e composizione dei Flussi del sangue arterioso e venoso , 4) l’ attività di  reazione del sistema Immunitario all’inserimento di programmi diversamente codificati (Malware).

Ref.3.): https://www.gsjournal.net/Science-Journals/Communications-Mind%20and%20Consciousness/Download/7217

In analogia ad un computer il Doppio Filamento di Basi Molecolari del DNA è pertanto in grado di esprimere, (mediante diverse modalità di “auto assemblamento”,  ottenute tagliando ed incollando sezioni  dalla propria struttura nano-metrica, le quali  vanno a regolare algoritmi di codificazione energetica, in modo da ottenere molteplici  funzioni di comunicazione interattiva finalizzati a rendere coerenti i programmi di evoluzione della vita in funzione dell’adattamento, del cambiamento,  dell’informazione Epigenetica proveniente dall’ambiente.

In tal modo il  DNA  dei sistemi viventi e in particolare quallo dell’uomo, si è evoluto e continua la sua evoluzione regolando la propria funzionalità di “ Antenna Rice-Trasmittente” sostenuta da la NGO Egocreanet fin dal 2006  che si integra con l’informazione relativa all’ordine di successione delle basi molecolari descritta per la prima volta da Watson e Crick nel 1953  . Ref.4): https://sites.google.com/site/etnoepsico/materiale-audio-video-e-scritti/altri-articoli/dna-genetica-e-biologia/dna-come-un-antenna-biologica;

Ref.5 : https://www.edscuola.it/archivio/lre/dna_come_antenna_biologica.htm

Putroppo la Tradizione Scientifica della Virologia e in gran parte della Medicina persiste nell’escludere sistematicamente l’importanza della funzionalità evolutiva di <Antenna Ricetrasmittente del DNA> e di conseguenza attualmente viene proposta la produzione di Virus a RNA –Artificiali, i  quali  rischiano di divenire una inutile promessa di Prevenzione Vaccinale, proprio a causa del non prendere in considerazione l’importanza delle  mutazioni di adattamento evolutivo tra “Genetica Umana e Epigenetica Virale”.

di Flavio Burgarella

Consiglio vivamente la lettura di questo libro molto interessante.

“Al seguente link https://burgarellaquantumhealing.org/community/  come acquistare il mio nuovo libro “LA COSCIENZA É DOVE VUOI ESSA SIA” e riceverlo a casa; la spedizione è gratuita in tutta Italia. Inoltre chi acquisterà il libro potrà partecipare alla BQH COMMUNITY ONLINE, dove attiverò un servizio settimanale gratuito su Zoom, al fine di spiegare il testo per acquisire abilità nell’apprendimento del metodo volto a favorire l’autoguarigione.”( Flavio Burgarella)

Di seguito riporto le slides del secondo incontro on line, del 26 novembre relativo al libro.

TELETRASPORTO DELL’INFORMAZIONE DELL’INTENZIONE DI GUARIGIONE in poesia

Entra nel Campo di Coscienza

La consapevolezza della non consapevolezza

Crea un cerchio attorno.

Noi due gocce d’acqua

Risuoniamo con la culla del cuore,

Diventano così laser

I fotoni coerenti del pensiero.

Noi due DNA

Che si accartocciano

Con l’energia vibrante

Sulla parte dolente.

Esci dal Campo di Coscienza

E il miracolo si avvera.

Per chi fosse interessato GIOVEDì 3 DICEMBRE ore 21 cercheremo di mettere la poesia in prosa sulla piattaforma Zoom della BQH Community Online.  Connettersi qualche minuto prima al link  https://us04web.zoom.us/j/5298965014?pwd=OUFUb041dTFRNktNbldWVlJvcHBQZz09   

MARTEDì 1 DICEMBRE  alle ore 19 il Dott. BURGARELLA sarà ospite sul canale Facebook di Radio Suond (questo è il link di accesso  https://www.facebook.com/radiosound95/  ) per un’ora di diretta con Rita Nigrelli; si parlerà del metodo Burgarella Quantum Healing (BQH). Per chi ha acquistato il libro può essere una buona introduzione per comprenderlo meglio.

Puoi trovare le Slides del 19 novembre qui:

https://dabpensiero.wordpress.com/2020/11/21/la-coscienza-e-dove-vuoi-essa-sia/

di Flavio Burgarella

“La COSCIENZA in Burgarella Quantum Healing (BQH)® rappresenta un atto volitivo della MENTE che permette la percezione e la trasmissione dell’ENERGIA INFORMATA CONSAPEVOLE, della quale tutti noi possiamo fare esperienza.

Al seguente link https://burgarellaquantumhealing.org/community/ 

come acquistare il mio nuovo libro “LA COSCIENZA É DOVE VUOI ESSA SIA” e riceverlo a casa; la spedizione è gratuita in tutta Italia. Inoltre chi acquisterà il libro potrà partecipare alla BQH COMMUNITY ONLINE, dove attiverò un sevizio settimanale gratuito su Zoom, al fine di spiegare il testo per acquisire abilità nell’apprendimento del metodo volto a favorire l’autoguarigione.”( Flavio Burgarella)

Di seguito potete trovare le interessanti slides

di Paolo Manzelli

www.egocrea.net , egocreanet2016@gmail.com

La lotta alla Pandemia Covid -19 comporta la collaborazione di tutta la popolazione.

Questa nuova frontiera di impegno sociale e culturale ha introdotto nel linguaggio comune concetti specialistici della biotecnologia-genetica, che ha determinato un’ampia incomprensione pubblica la quale normalmente  si traduce in una forte inibizione del valore percepito della scienza che di conseguenza determina una evidente “Paura” ampiamente condivisa dalla gente la quale è causata dal non saper gestire culturalmente la pericolosa pandemia virale contemporanea.

Il “Cambiamento del Modo di Pensare Collettivo” è oggi una sfida di divulgazione tecno-scientifica,  attuabile con l’ uso di Facebook ed altri Social Media che EGOCREANET NGO in Firenze, (dedita dal 1997 al volontariato per l’innovazione scientifica e culturale), si è trovata ad impegnare il Cluster di adesioni, nel tentativo di ridurre le incomprensioni cognitive perseguendo metodi trans-disciplinari su quanto riguarda la comprensione di temi relativi a : Tamponi, Anticorpi e Vaccini> , argomenti questi che sono normalmente privi di una base di sapere e di intelligenza collettiva.

>TAMPONI ed ANTICORPI .

Un primo esempio è in relazione al rapporto tra “Tamponi e Anticorpi” molte persone  non comprendono perchè  coloro che risultano positivi al “Tampone Molecolare” poi non presentano sintomi della malattia Covid.19. Per far comprendere come non sia plausibile una relazione diretta tra la positività del Tampone e la Malattia da Covid-19, abbiamo  precisato che : coloro che risultano positivi al “Test Naso Faringeo” basato sulla tecnica di bio-polimerizzazione RT.PCR ”non” producono anticorpi IgM ed IgG … proprio in quanto il Virus Sars.Cov.2. contagiato non è ancora “Vitale” e quindi si comporta  come un elemento “non vivente” poichè il suo RNA-virale  non è stato ancora in grado di sostituire l’LRNA-Umano, così da produrre le proprie proteine virali che inducono la malattia Covid-19.

Gli anticorpi IgM e IgG sono prodotti come reazione immunitaria alle “proteine-virali” che sono attivate dal sistema immunitario naturale, durante la malattia Covid-19; pertanto  tali anticorpi IgM,IgG … non vengono attivati nell’ambito dell’indagine molecolare del Tampone, eseguita tramite la ricerca di  amplificazione RT.PCR del materiale genetico del Virus a RNA.

Gli anticorpi IgM ed IgG iniziano a prodursi soltanto quando si attiva la malattia COVID-19 che presenta evidenti sintomi  di febbre, tosse e altri malesseri di respirazione ed altro più o meno gravi.  Infine, procedendo verso la guarigione della malattia Covid-19 , gli IgM tendono a sparire trasformandosi in IgG , i quali sono più stabili e  duraturi, ma di essi ancora non sappiamo prevedere quanto a lungo termine possa essere la permanenza nel Plasma delle persone guarite, quale  indice di “memoria immunitaria” acquisita dalla guarigione da Sars.Cov2.  https://dabpensiero.wordpress.com/

  • IL VACCINO VALE ORO NELL’ ECONOMIA PANDEMICA.

Più recentemente è iniziata la necessità di chiarire le finalità ed i metodi di prevenzione del VACCINO che nel campo del business Farmaceutico è divenuta molto simile ad una moderna corsa all’ Oro di altre epoche in USA.

L’attesa mondiale di poter neutralizzare il Virus Sars.Cov.2. crea attualmente un’ampia competizione tra le Agenzie Farmaceutiche e pertanto rende decisivo arrivare per primi a firmare contratti di produzione e validazione del prodotto considerato universalmente ormai come unica e principale speranza di arrestare la pandemia da Covid.19.

Dal punto di vista dell’impegno di EGOCREANET, finalizzato a dare un contributo al necessario “Cambiamento del Modo di Pensare Collettivo” , abbiamo iniziato nel sottolineare l’importanza di saper distinguere  tra:

VACCINI TRADIZIONALI E VACCINI GENETICI .

I Vaccini Tradizionali sono basati sul metodo di inoculare i Virus “ parzialmente inattivati” per produrre naturalmente “anticorpi” come prevenzione immunitaria all’infezione da virus.

Oggi molti “Vaccini Genetici ” perseguono una metodologia simile a quella utilizzata dal recente Vaccino che è stato annunziato della “Pfizer-BioNTech” .

Questi “Vaccini Genetici” utilizzano una diversa strategia proveniente dagli studi di “ Ingegneria Genetica” il cui obiettivo è quello di inoculare nel paziente un “Modello Sintetico di messaggero, m.RNA” per mimare la produzione di una proteina simile quelle dello Spike (artiglio del Sars.Cov.2.) per agganciarsi ed infettare le cellule umane.

Le Proteine indotte dal Vaccino a base di “mRNA Sintetico” , (che ha come target/specchio lo Spike) , viene riconosciuta come estranea e quindi scatena la risposta immunitaria che produce gli anticorpi , IgM,IgG …

Ancora oggi il Vaccino Pfizer-BioNTech è in via di sperimentazione su volontari e pare che abbia raggiunto l’obiettivo della Produzione di Anticorpi al 90% ,…ma essendo  in via di validazione, non possiamo sapere se gli anticorpi prodotti da tale modello Vaccinale creato dall’ “Ingegneria Genetica” sia effettivamente efficace per bloccare l’infezione virale del Sars.Cov.2. Inoltre ancora è  impossibile conoscere la durata della immunità acquisita, cioè se essa sarà a lungo ovvero a breve termine, come protezione del Vaccino prodotto dalla Pfizer; ciò proprio in quanto non sappiamo verso quali mutazioni possa andare incontro in futuro il Virus Sars.Cov.2.

Infine sappiamo che il Vaccino prodotto in grandi quantità dalla Pfizer in USA , andrà tenuto a – 80 Gradi C fino alla sua somministrazione prevista in due fasi successive ciò in quanto la m.RNA studiata prima al Computer e poi realizzata in vitro non è molto stabile a temperature ordinarie.

Essendo l’aspettativa del vaccino così elevata, per quanto gli investimenti sulla necessaria “catena di refrigerazione” della distribuzione del  Vaccino della Pfizer richiedano molte spese, in vero già da oggi molti governi di tutto il mondo sono disposti a pagarle, indebitando le popolazioni in un futuro certamente di lunga durata necessario per pagare il debito con gli interessi del credito.

La Concorrenza sulla problematica della “Refrigerazione del Vaccino Genetico” della “Pfizer-BioNTech” è stata recentemente proposta dalla Azienda  USA “ MODERNA” che ha prodotto un m.RNA sintetico alternativo denominato “m.RNA-1273”, (1273- indica la scelta di una delle svariate combinazioni che ha la probabilità di produrre anticorpi, IgM,IgG9 che ha dimostrato un’efficacia al 94,5 % (rispetto al 90% del Vaccino della Pfizer) e che inoltre è più facile da conservare e trasportare in quanto il Vaccino dell’ azienda MODERNA, rimane stabile tra i 2 ed 8 Gradi C. almeno per un mese ; ciò è stato ottenuto anche modificando l’involucro proteico che contiene l’ m.RNA Sintetico dell’azienda “MODERNA” con l’aggiunta integrata di molecole di grasso.

Molti altri concorrenti in tutto il mondo si affacciano a competere a questa corsa al Business Farmaceutico dei Vaccini più adatti a garantire la Prevenzione da Covid.19.  Attualmente sono almeno 47 le Aziende in competizione nel mondo di cui solo 8 sono in fase di sperimentazione ed esse propongono metodi di produzione, durata dell’immunità acquisita e prezzi alternativi variabili a seconda della quantità di produzione  prevedibile.

Prima ancora di analizzare tali differenze che sussistono attualmente tra gli  annunci di produzione di  molteplici Vaccini, EGOCREANET ritiene importante proporre una discussione orientata a comprendere il diverso Impatto sulla Salute Umana che caratterizza le differenti strategie genetiche di produzione Vaccinale nel loro rapporto tra :

  • IMMUNITA’ ARTIFICIALE CONTRO QUELLA NATURALE .

Con il Vaccino prodotto in USA dalla Pfizer -BioNTech , o dell’Azienda MODERNA , andiamo comunque ad affermare l’idea che sia possibile alterare ed infine sostituire la produzione di anticorpi del nostro “Sistema Immunologico Naturale” con uno Artificiale costruito come modello Virtuale mediante tecniche di Ingegneria Genetica per essere sperimentato prima in vitro e poi su animali e infine su volontari.

Tale sostituzione è fondata sulla base della manipolazione del DNA di batteri, ottenuta ricombinando tutte le possibilità virtuali di codificazione delle sequenze genetiche, al fine di ottenere una vasta libreria di anticorpi “monoclonali ” (“derivati da una singola Cellula” ) da utilizzare come “Modello Virtuale” per la sperimentazione vaccinale finalizzata a bloccare l’ attività di infezione del virus Sars.Cov2.

Il Procedimento di Produzione di “Anticorpi indotti Artificialmente” in risposta ad un Modello Genetico di m.RNA, in effetti ha ottenuto ottimi risultati.  Ciò ancora non significa che sia stata realizzata la sperimentazione adeguata a capire se quella “stimolazione  artificiale di anticorpi” sia capace di creare un legame con le proteine prodotte realmente dal Virus Sars.Cov.2. , cosi da bloccare l’attività infettiva nel decorso dello sviluppo dei sintomi della malattia COV.19.

Ma vista la corsa al Business d’oro della vaccinazione globale, le Aziende  Pfizer e la concorrente MODERNA, hanno iniziato da subito a produrre il vaccino ancor prima di risultati soddisfacenti della sperimentazione sull’ Uomo nonchè dei risultati di una analisi volta a verificare della sua efficacia di protezione immunologica duratura nel tempo, la quale dipende dall’attualmente ignota capacità di mutazione specifica del SARS.COV.2 .

Resta quindi aperto il problema generale di risposta alla domanda :

se questa metodologia di “Ingegneria Genetica” per la produzione e sperimentazione di Anticorpi indotti Artificialmente su Modelli Virtuali di m.RNA ,  non vada progressivamente ad inibire la “Dotazione Naturale Immunologica dell’Uomo e della Donna” da cui sempre dipendiamo anche in relazione al futuro delle probabili mutazioni del Virus indotte da  cambiamento ambientale  ????.

Per introdurre questa problematica abbiamo scritto e divulgato due articoli sul tema della :

< EPIGENEICA VIRALE<  Ref.   in:  

  1. https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=134304
  2. https://dabpensiero.wordpress.com/2020/11/16/epigenesi-virale-2/

Infine il moderno studio dei cofattori epigenetici, regolatori di sviluppo e differenziazione del Virus e del loro impatto sulle patologie che inficiano la  salute Umana,  debbono essere ancora decifrati in termini di relazioni di codificazione dell’adattamento reciproco tra “Genetica Umana ed Epigenetica” derivante dal cambiamento Ambientale.

Come Egocreanet riteniamo che questo importante argomento il quale riguarda l’impatto della mutazione dei Virus Sars.Cov.2 , nel quadro del complesso cambiamento delle condizioni ambientali,  non possa essere escluso dalla “corsa alla produzione dei Vaccini “ la quale rischia di divenire un inutile indebitamento sociale ed economico a seguito delle probabili future mutazioni virali .

 Pertanto nel proseguire della nostra attività orientata verso il “Cambiamento del Modo di Pensare Collettivo” porremo in evidenza e diffonderemo le ricerche indirizzate a chiarire  il fondamentale  ruolo delle condizioni ambientali sull’ampia e variabile diffusione delle malattie virali contemporanee, ciò proprio in quanto la variazione Epigenetica causata dall’Inquinamento Ambientale  è divenuta il fondamento che agisce da fulcro nell’aumentare lo stato di elevata vulnerabilità delle infezioni virali respiratorie in particolare di quelle dei gruppi di popolazione più fragili. Il  Programma EGOCREANET CLUSTER è  decisamente in Progress e pertanto ricerchiamo collaborazioni multi-disciplinari per valorizzarne ed ampliarne la strategia di innovazione scientifica e culturale tesa a rimodernare Cambiamento del Modo di Pensare Collettivo Contemporaneo.

EPIGENESI VIRALE 2

di Paolo Manzelli

egocreanet2016@gmail.com .

Abstract ; Recenti studi facendo riferimento alle ricerche di Fritz Albert Popp hanno evidenziato che l’emissione coerente di Biofotoni prodotti dal DNA generano un flusso di “Energia Ottica a bassa Intensità” (Ei) che  agiscono come indicatore dello stato di salute o di malattia di ogni essere vivente .

Il Flusso di Biofotoni elettro-ottici (tra 400 e 700 nm) produce una informazione regolatrice della Crescita e della Apoptosi (= morte programmata delle Cellule) , e pertanto influenza agendo come sistema di attivazione e di controllo, l’attività di produzione di anticorpi specifici ( IgA,IgM,IgG..) del “sistema immunitario” al fine di agire sulla prevenzione tesa a ristabilire il flusso Biofotonico necessario alla prevenzione della salute.

Ref 1.: https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=134304.

Ref.2.: DNA.ANTENNA EPIGENETICA .https://dabpensiero.wordpress.com/…/morfogenesi-e…/

COMPRENDERE LA CIRCOLARITA’ DELL’AZIONE EPIGENETICA DEI VIRUS .

Innanzitutto è necessario comprendere che il sistema vivente si basa su un comportamento coerente del flusso ottico quantico di Biofotoni principalmente emessi dal DNA per la comunicazione tra le cellule necessaria a coordinare tutti i processi vitali con criteri di ottimizzazione del benessere e della salute .

Quando un elemento estraneo come un Virus produce le proprie proteine, allora la corrente Biofotonica viene modificata  e tale alterazione prodotta dall’ambiente esterno  ( antigene epigenetico) costringe il DNA a rimodulare la propria espressione genetica per creare gli “Anticorpi”  prodotti dal sistema immunitario come le immunoglobuline IgA,IgM,IgG .

Gli Anticorpi si legano agli Antigeni, così che gli elementi estranei (antigeni) segnalati dagli Anticorpi vengono fagocitati dal “Macrofagi“ , ovvero sono introdotti nel programma di “Apoptosi” dalle cellule NK ( Natural Killers).

Inoltre i Macrofagi per avvertire le altre cellule simili, normalmente adibite alla Fagicitosi delle cellule morte, producono molecole di allarme dette “Citochine” le quali producono infiammazione dei tessuti. Queste Citochine possono provocare una esagerata “Tempesta Infiammatoria”, tale da impedire di riequilibrare il normale circuito Biofotonico, così che i Macrofagi non riescono più a distinguere gli Antigeni segnalati dagli Anticorpi e pertanto possono fagocitare anche cellule o parti di esse sane similmente a come avviene nelle malattie “Autoimmuni”.

Da questa breve descrizione della “Circolarità della relazione Epigenetica dei Virus”, vista della  in relazione alla modulazione dell’ espressione genetica del DNA che induce la produzione di Anticorpi IgA,IgM,IgG , mette in evidenza come tale Circolarità sia naturalmente finalizzata a riattivare la circolazione coerente di Biofotoni necessaria alla prevenzione della salute.

Da tale sintesi si  deduce l’importanza di agire immediatamente all’inizio della sintomatologia virale , con cure adatte a inibire la tempesta infiammatoria delle Citochine, bloccando l’infiammazione acuta anzichè attendere, nella speranza di avere a disposizione  come unica soluzione possibile la produzione di un Vaccino miracoloso, duraturo nel tempo anche nel caso probabile di una repentina mutazione del Virus.

Vorrei consigliare la lettura di questo libro veramente interessante scritto dalla ricercatrice LOREDANA FILIPPI, gia’ autrice di Al di là del velo”.

Sono inoltre felice che nella copertina sia stata inserita una mia opera dal titolo “Unione degli opposti

Una NUOVA VISION può CAMBIARE LA TUA VITA

Rapito, addormentato, rinchiuso nella torre, avvelenato ma, infine, RISVEGLIATO.

Nell’Epoca dei Risvegli, sulla soglia di un nuovo mondo, il “femminile” sta tornando. Nelle coscienze di uomini e donne, pronte ad accoglierlo. E l’uscita dal labirinto si prospetta all’orizzonte.

Vogliamo esser protagonisti consapevoli del globale mutamento in atto?

Viviamo la storia di un epocale cambiamento.

Vera trasformazione antropologica che si rivela specchio di un altro CAPOVOLGIMENTO CULTURALE avvenuto migliaia di anni fa, agli albori della nostra storia. Passaggio che cambiò le sorti dell’umanità, attraverso il “capovolgimento dei simboli” che ora si sta ripetendo.

Descrizione del libro

Sotto-sopra: stiamo attraversando il più grande ribaltone che la storia dell’umanità ha mai vissuto.

Un’epoca nella quale le oscillazioni aumentano prima che si possa attuare il capovolgimento vero e proprio. Un’epoca che evoca immani pericoli per la specie umana, ma nella quale si sono già aperte le porte del Nuovo Mondo. Per raggiungerlo, bisogna tuttavia attraversare un ribaltamento: il “capovolgimento” che ogni nascita prevede e che passa attraverso un momento di perdita degli orizzonti e di càos. È quanto è già accaduto millenni or sono, quando si attuò il passaggio dalla mitica età dell’oro di stampo matrilineare all’età patriarcale, basata su competizione e sfruttamento. Il Risveglio è in atto ma ancora troppo pochi sono coloro che vedono, nel càos innegabile, il Nuovo Lògos che lo sottende. 

Esperta di filosofia archetipica e medicina psicoenergetica, Loredana Filippi è scrittrice e counselor, professionista nella relazione d’aiuto. Si dedica da moltissimi anni allo studio del rapporto tra coscienza e salute ed è fondatrice del progetto Medicina dei Significati: “L’anima guarisce quando ritrova il significato delle cose”. In questo libro ti guiderà a sostenere un vero e proprio “salto di coscienza”, per affrontare un mondo che si sta dividendo: è in atto una vera speciazione antropologica che contempla il mutamento di ogni cosa, biologia compresa. Il rischio è ben più alto di quanto immagini. Vuoi essere vittima o artefice del nuovo destino che una parte dell’umanità sta disegnando a tua insaputa? Vuoi essere protagonista consapevole del globale mutamento in atto e creare tu stesso il tuo destino e quello dei tempi a venire?

Tutto parte da una consapevolezza. Ma per scegliere e agire, il momento è ora. NON Preoccuparti. Questo libro ti indicherà la strada.

Ecco cosa imparerai:

  • che il femminile ritorna a sposare il maschile evitando la storica contrapposizione;
  • a riconoscere i significati degli antichi simboli, restituendo ad essi il potere di forze motrici della coscienza;
  • a riconoscere il Nuovo Paradigma della cultura, fondato sulla assurdità del farsi la guerra. E a incarnarlo in prima persona: nella vita di tutti i giorni;
  • come sostituire competizione con collaborazione, per ricomporre la frammentazione interiore;
  • come ragione e sentimento possono collaborare per la costruzione di un mondo libero e felice.

Oggi è la scienza ad aprire questa porta, affidando alla coscienza di ciascuno di noi la capacità di farsi creatore del proprio destino. E lo fa, allargando lo sguardo sull’invisibile – il femminile ontologico – inoltrandosi nel regno subatomico della materia: che è il regno – inter e transatomico – della coscienza.

In seguito agli eventi drammatici che hanno caratterizzato l’inizio del 2020, il femminile ontologico chiede a gran voce di legittimare l’invisibile che anima la vita e che illumina oggi anche i nuovi indirizzi della scienza e della medicina. 

Anche quest’ultima riscopre il suo lato femminile e rinasce come Medicina della Consapevolezza, di cui la Medicina dei Significati si fa portavoce per inglobare, in una visione più ampia, la conoscenza scientifica e la “conoscenza umana”. Perché il Risveglio si compie, nell’intimità della coscienza, non appena cominciamo a vedere il senso profondo e nascosto delle cose e della vita.

Dicono del libro:

Chi finirà di leggere queste pagine non sarà lo stesso di quando ha iniziato la lettura. Questo libro è promessa di molte scoperte. Non fermatevi sulla soglia, ma attraversate impavidi il portale della Conoscenza. Dall’altra parte c’è la vostra anima.”  Mirella Santamato, scrittrice

Un’opera scritta con un linguaggio di grande livello ma allo stesso tempo chiaro e facilmente comprensibile a tutti”  Emanuele Properzi, imprenditore 

In pochi incontri con Loredana Filippi ho sentito la forza di un lavoro che fa emergere la propria narrazione interiore e va a modificarla con garbo e delicatezza”  Paola Corazza, Assistente Sanitaria

Biografia LOREDANA FILIPPI

Ricercatrice e studiosa, esperta di psicosomatica e linguaggio del corpo, è promotrice del progetto MEDICINA DEI SIGNIFICATI (“L’anima guarisce quando ritrova il significato delle cose”). Coniugando la formazione classica ed umanistica alla ricerca, frutto delle nuove frontiere scientifiche, si dedica da quasi trent’anni allo studio del rapporto tra coscienza e salute

Chi desidera ricevere il libro con DEDICA e SCONTO SPECIALE (da 16,90 a 15,00 euro) e SLIDE di accompagnamento, contatti direttamente l’autrice a questo indirizzo:loredana@medicinadeisignificati.com

Paolo Manzelli

Egocreanet Ngo Firenze – egocreanet2016@gmail.com

cell+39/335/676

Aggiornamento : 20.10.2020

Dalla meccanica classica alla meccanica quantistica

Nasce la Quantistica con gli studi del:

1) Corpo NERO .

Max Plank  (1900)  – Non esiste un corpo capace di assorbire tutta l’energia come un “Continuum” ; l’assorbimento ha un andamento per “quantità  discrete” dette <QUANTI> proporzionali alla frequenza delle onde di energia.

E= n x hF   , dove  “n”  = serie di numeri Interi ( F= frequenza)

Spettro Elettromagnetico della Luce

(1905) – Effetto Foto-Elettrico (Einstein- Hertz ) -L’emissione di luce UV (Ultra-Violetta)produce “quanti di luce” (fotoni ) che spostano gli elettroni da un metallo illuminato. (Frequenze maggiori della luce UV anche di alta intensità non determinano l’Effetto Foto Elettrico) .                                                     

La meccanica-quantistica venne interpretata da

2)  EQUAZIONE DI SCHRÖDINGER 1927

Suddivide arbitrariamente il mondo Microscopico dal Mondo Macroscopico.

L’ Equazione  di SCHRÖDINGER, dice che la conoscenza Quantistica rivela il suo Limite  quando l’Onda (psy) tende a divenire simile ad una retta,  allora il risultato torna ad essere quello della  meccanica Classica, indicata con l’Hamiltoniano  <H> che è  l’Equazione di Newton (F= ma) descritta in modo generalizzato.

Questa equazione è nota come “Principio di Indeterminazione” perché accetta che non sia possibile misurare contemporaneamente la Posizione e la Velocità di un corpo quantico, ma solo la loro probabilità relativa.  Ciò a causa della:

3)  “SIMULTANEITA’”

della natura dei Quanti, sia come onde non localizzabili, che come particelle a carattere locale.

4) La Simultaneità di coesistenza tra Onda e Particella

<ONDA-PARTICELLA > dimostrazione di Thomas Young(1801) della simultaneità della doppia natura corpuscolare e di onda delle particelle quantiche (fotoni, elettroni, molecole).

 L’esperimento  dimostra che : L’energia si scambia per “quanti”, un mondo e dove le onde possono divenire particelle e viceversa le particelle onde

IL Paradosso di Zenone .

5) Il Principio di indeterminazione  

contiene  il paradosso della Freccia di Zenone di Elea (circa 500 a.c.) infatti : Non è possibile misurare contemporaneamente velocità e posizione della Freccia in quanto la Posizione essendo una condizione di staticità  non possiede  la natura del moto, che include la variazione lineare del  tempo “Cronos” .  Il Moto pertanto non può essere correlato ad una successione di Posizioni, altresì  esso diviene illusorio perchè viene rappresentato da  una successione infinita di stati di posizione (momenti opportuni e qualitativi –Kairos) che al contrario del moto sono fermi e quindi incommensurabili con la nozione dello scorrere del tempo.

→ → Per superare questo permanente paradosso della logica della MECCANICA – Quantistica  si scelse di eliminare il problema ammettendo che all’atto della misura locale si determinasse il :

6) il CRASH dell’ ONDA

Per effettuare la misura della posizione “locale” dei Quanti si deve ammettere che all’atto della misura avvenga il “collasso“  dell’onda associata così che il Dualismo tra onda e particella( e cioè tra posizione della particella e moto dell’onda guida) viene ridotto alla misura della probabilità di localizzare la posizione unicamente relativa  alla Particella, così come viene insegnato nella teoria dell’Orbitale Molecolare in chimica.

In tal modo rimane il dubbio che l’uomo scegliendo il tempo nel quale operare la misura abbia l’effettiva possibilità di scegliere arbitrariamente quale  soluzione  dare al problema della natura dell’indeterminazione.

7) L’ Enigma della Meccanica-Quantistica; il GATTO DI SCHROEDINGER (1915 )

Esperimento mentale:

Il Gatto isolato nella gabbia è “Vivo o Morto” secondo la Probabilità della Meccanica Quantistica?  In risposta a un tale interrogativo …..

8) “Che cos’è la vita? “

Erwin Schrödinger, scrisse nel 1944 un saggio sul tema:

 “Che cosa è la vita?” nel quale ammetteva che la “vita” non poteva appartenere a sistemi isolati trattati dalla Meccanica classica e/o  quantistica. La vita è trattabile in termini delle interazioni tra Mente e Materia e quindi viene a dipendere dall’evoluzione dell’Informazione consapevole acquisita.Vedi: “Cosa è il pensiero?”

Il pensiero come attività della mente creativa è indefinibile in termini di attività del cervello ; infatti il dualismo mente-cervello riconduce ad entità ritenute incommensurabili come quelle della relazione tra materia e spirito.

Rf: https://dabpensiero.wordpress.com/2011/09/10/cose-il-pensierodi-paolo-manzelli/

8 ) ENTANGLEMENT 

In seguito a tali riflessioni il Fisico Francese Alain Aspect (1981) realizza un esperimento che dimostra che la sovrapposizione di Onde e Particelle crea Campi estesi di “energia ed informazione”  che vanno oltre al “principio di località della misura” proprio in quanto trasmettono informazione a distanza.

ENTANGLEMENT  significa INTRIGO tra Onda e Particella

e conduce al:

Superamento del principio del “tertium non datur

come base della logica formale della ”Falsificazione”

L’ Entanglement  inteso come sovrapposizione onde e particelle, quindi genera il “Campo Quantico” , un sistema di integrazione il quale si estende quanto più è compenetrata la sovrapposizione . L’Entanglement quantistico è il fenomeno che consente un’immediata azione a distanza fra particelle lontane pertanto il Campo Quantico risultante, in tal modo diviene  capace di comunicazione simultanea a distanza  come è stato dimostrato sperimentalmente da Alain Aspect e successivamente da molti altri ricercatori nel mondo.

9) -DNA – ANTENNA piezoelettrica (rice -trasmittente)

Idea sviluppata da Egocreanet (2006)  in seguito agli

degli studi di Fritz Albert Popp (1960)  ed altri sull’ Entanglement

tra Energia ed Informazione.

Rf: https://sites.google.com/site/etnoepsico/materiale-audio-video-e-scritti/altri-articoli/dna-genetica-e-biologia/dna-come-un-antenna-biologica

IL DNA  assume la forma di un Nastro di Moebius così che la doppia elica può assumere una doppia polarità tale che permette la co-organizzazione di un sistema di antenna rice-trasmittente.

La Doppia Elica del DNA possiede una asimmetria strutturale ; quando il DNA viene aperto ed il RNA copia la sequenza genetica , il DNA si polarizza in doppia polarità e si comporta come un semi-cristallo piezoelettrico; così che  ogni deformazione meccanica di livello nano-metrico, da un lato conduce la doppia elica a emettere un campo elettrico, mentre dall’altro  ogni variazione della tensione elettromagnetica provoca il movimento del DNA che si svolge / riavvolge lungo la direzione indotta dal campo. Pertanto il DNA agisce come una antenna rice-trasmittente che da un lato produce movimento meccanico ed assorbe eccitoni nel  mentre dall’altra parte  emette campi elettrici in forma di biofotoni .

DNA-ANTENNA : https://q1healthbiotechnology.it/il-dna/

Biofotoni della Luce e Bio Fononi del Suono:

Rf: https://www.gsjournal.net/Science-Journals/Communications-Mind%20and%20Consciousness/Download/7217

10)  Legami a Ponte di Idrogeno del DNA

 .

All’ interno del DNA ci sono 4.0  tipi di “Legami a idrogeno” nel DNA più i 4.0 inversi dal lato opposto  della doppia elica che quando vengono rotti dalla costruzione del RNA e poi ri-costruiti emettono quanti di Luce e Suoni, (Biofotoni e Bio-fononi) . Questi ultimi permettono anche una comunicazione sonora del DNA similmente alle combinazioni della serie  “ do re mi fa sol la si do”, il cui ciclo viene chiuso quando la Timina si trasforma in Uracile per l’aggiunta di un -CH3 .

11) Biofotoni della Luce e Biofononi del Suono Quantico

permettono la comunicazione del DNA nuleare e mitocontiale nel sistema biologico.

Le onde quantiche, che sono trasformate dall’Entanglement, codificano e trasmettono energia ed informazione con varie modalità probabili che interconnettono l’informazione epigenetica a quella genetica per tramite le interazioni con alimentazione, acqua, luce, suono, e campi elettromagnetici.

La codificazione quantica di tali interazioni può essere concepita come un calcolo statistico attuato dal DNA in termini di BITS (0//1) relativi alla codificazioni delle  variazioni di Potenziale Elettrico e Magnetico o di Spin. Questa tipologia di studi di codificazione energia ed informazione è il tema più avanzato delle moderne ricerche sulle relazioni Bioquantiche della vita  tra Energia come Materia (EM ), Energia Vibrazionale (EV) ed Energia di Informazione  (EI) .

Rf. Energia di Informazione : http://www.caosmanagement.it/n62/art62_04.html

12) IL CONNETTOMA 

la rete che connette la informazione neurale tra mente e corpo

Connettoma. La nuova geografia della mente - Le Scienze

Il Connettoma è una rete  ad alta variabilità dato che correla, attivando e disattivando le connessioni tra tutte le sinapsi che si formano tra i miliardi di neuroni del nostro cervello, per un numero esponenziale di connessioni con molteplici ricettori del corpo. Pertanto il Connettoma cambia costantemente nel tempo per rispondere alle esigenze di interscambio di informazione neuronale di un sistema vivente.

Due canali di guida del connettoma neuronale 1) Ionico 2) Ottico.

Sappiamo che le sinapsi cerebrali sono di due tipologie, chimiche ed elettriche con le quali viene processata sia l’informazione che l’energia diffusa tra mente e corpo per tramite il connettoma . Pertanto l’ informazione neuronale si sviluppa nella relazione tra mente e corpo tramite due metodi di trasmissione:

1) quello di segnali Ionici a variazione ad impulsi (detta : saltellante del potenziale – AP) che viaggia all’ interno degli assoni e delle loto aggregazioni nervose .Questa trasmissione ionica si comporta come un comando unidirezionale, di tipo “Top- Down”, mentre  

2) contemporaneamente  la produzione di Biofotoni di frequenze Ottiche prodotta dalle sinapsi elettriche, si ritiene utilizzi come canale di diffusione veloce ed interattiva la iper-struttura nanometrica della Melina, nella quale i nodi di Ranvier, che separano le cellule di Schwann di circa un micron si comportano come ripetitori quantici dei segnali ottici.

Rf: http://www.caosmanagement.it/805-fast-optic-neural-transmission

13)  BIOQUANTICA

E’ la scienza dell’ Innovazione Cognitiva sviluppata  da Egocreanet  fin dal 2004 , dove il principio “dell’ Entanglement ” viene applicato per realizzare una  ristrutturazione dinamica del paradigma del sapere che esplicita le relazioni tra Informazione ed Energia .

Rf: http://www.caosmanagement.it/n62/art62_04.html

Dal 2016 il Cluster Egocreanet divulga per mezzo della Strategia di OPEN INNOVATION ON LINE la moderna “ Bioquantica delle scienze della Vita” , agendo da promotore del cambiamento della Coscienza scientifica, cultural e sociale. 

Rf:  Web : http//www.egocrea.net

NOTE AGGIUNTIVE:

in risposta a domande . Paolo Manzelli egocreanet2016@gmail.com

14) Integrazione Coerente tra INFORMAZIONE GENETICA ed EPIGENETICA.

Epigenetica significa andare oltre il Determinismo Genetico per comprendere come i sistemi viventi si evolvano rendendo coerente l’ informazione tra ambiente e genetica delle varie specie nel quadro della bio-diversità della vita sul nostro pianeta.

https://dabpensiero.wordpress.com/2018/10/11/bioquantica-epigenetica-e-genetica-dellacqua-luce-e-suono/

15) ENTANGLEMENT  DI INSIEMI

=

FORMAZIONE di BIOCAMPI DI ENERGIA ED INFORMAZIONE

https://dabpensiero.wordpress.com/2018/04/05/teoria-del-biocampo-quantico/

L’ARCHITETTURA della ENERGIA , va compresa per non cadere nel riduzionismo che separa arbitrariamente ” Micro” da “Macro-cosmo” senza suggerirne la graduale separabilità delle interpretazioni energetiche tra : “Macro” e “Micro –Informazione“.

CAMPI MORFOGENETICI E MEMORIA NON LOCALE

A)–>L’ approccio riduzionista “classico” interpreta un’informazione-energetica come sequenza lineare di “causa ed effetto” .

B) –>L’ interpretazione della “Meccanica-Quantistica“, introduce la probabilità come spiegazione dell’informazione energetica “misurabile localmente” descrivendo un “Quantum- Local-Realism“, basato sull’ipotesi del “Crash dell’Onda“, il cui limite è funzionale alle descrizioni quantum-energetiche tra “10-4 a “10-9” (cioè fino alla dimensione delle Nanotecnologie).  (E= n.hF) → successivamente si definisce come Quantum -Bio-Field, l’azione “non locale ” di sistemi complessi dell’Energia e Informazione (Ei) che determina l’estensione dei Campi Quantici di “Energia Sottile” , la quale diventa indipendente dal rumore termico e quindi mantiene la coerenza estesa dell’ENTANGLEMENT (intrigo ) tra energia ed informazione come: “NO -LOCAL QUANTUM FIELD” . Tale è il campo Quantico è quello denominato fin dall’antichità campo di azione delle “Energie Sottili“, in quanto esse sono capaci di agire sulla <auto-organizzazione coerente> dei processi “Vitali”, che oggi sono oggetto di studi innovativi della “Biologia Quantica” , come il “Bio-Campo Morfogenetico” proposto da Rupert Sheldrake o dell’azione della “Mente Quantica” sulla formazione Cerebrale del Pensiero .

CAMPI MORFOGENETICI E MEMORIA NON LOCALE

D) Studio del “Quantum Vacuum” con i vari livelli del sistema biologico -vitale .

Il Livello ulteriormente più profondo dell’Energia del Campi è quello del ” Vuoto-Quantico” (ovvero Energia del Punto Zero) la cui interpretazione vista in termini di trasferimento di Bio-segnali è ancora da interpretare in termini di “Biosensibilità Umana” nel percepirne le interazioni del “Quantum Vacuum” con i vari livelli del sistema energetico totale .

16) ENERGIA -MATERIA OSCURA

Il 90% dell’Energia -Materia dell’Universo è detta oscura in quanto  è priva di interazioni evidenti ma la teoria dei Quanti ammette la probabilità di interazioni “spontanee-instabili” che determinano alcuni effetti sperimentabili . L’esistenza di una energia non nulla associata al vuoto è alla base dell’effetto Casimir tra lastre di metallo, previsto nel 1947 e confermato sperimentalmente. Altri effetti derivanti dall’energia di punto zero permettono la reinterpretazione quantica della “Forza di van der Waals. Questa  agisce come attrazione a distanza tra atomi e molecole, lo spostamento di Lamb-Retherford, nello spettro di radiazione di corpo nero di Planck, e molti altri effetti delle cavità nanometriche e del buchi neri, che sono  ancora in via di indagine scientifica quantica.

(I°PARTE ) PAOLO MANZELLI , WWW.EGOCREA.NET

Nella cultura dell’antica Grecia la percezione visiva era considerata un miracolo dell’anima e già allora si contrapponevano due spiegazioni sul trasporto della luce a distanza che permette la visione del mondo.

La Prima degli atomisti (Democrito di Abdera ) che ritennero che la visione fosse trasmessa in forma virtuale (EIDOLA’) che spogliandosi come una veste, trasferisse immediatamente l’informazione dell’aggregazione atomica negli occhi rendendo la vista sensibile all’ambiente.

Tale concezione trovo’ in disaccordo Epicuro di Samo e in seguito Pitagora e Aristotele, i quali ritennero che la trasmissione della luce si trasferisse come una “freccia animata” che veniva emessa dagli occhi la quale, avendo una velocità finita, faceva decadere la percezione visiva all’orizzonte proprio come avviene nel percorso curvo di una freccia. Di conseguenza fu attribuita a Talete di Mileto ed ai Pitagorici la concezione che la Terra potesse essere “piatta” anche se all’orizzonte essa prendeva la forma illusoria di una sfera.

Questa dualità iniziale tra Luce e trasmissione percettiva della luce, rimase in tutto il medioevo così che la fisica si disinteressò della percezione del colore, come sensazione, che diventò propria solo dell’indagine filosofica.

Isaac Newton (1650) riporto alla Fisica l’unificazione tra percezione visiva e colore, in seguito allo studio della diffrazione della luce di un “Prisma” che al passaggio della luce produce un arcobaleno di Colori . Newton considerò la luce composta di numerose particelle corpuscolari che si muovono linearmente con diverse velocità e come raggi si separano in uno spettro di colori. A riguardo della percezione visiva Newton si limitò a ritenere che la pupilla si comportasse come il foro di una camera oscura che proietta le ombre degli oggetti illuminati sulla retina invertendone e minimizzandone l’immagine.

Il Dualismo interpretativo sulla trasmissione della luce rimase comunque, in quanto nel 1678 lo scienziato olandese Christian Huygens, mise in evidenza come la luce si comportasse non linearmente come un raggio, ma similmente alle onde del mare o del suono le quali riescono a oltrepassare uno scoglio nel loro moto ondulatorio. Pertanto Huygens interpretò fenomeni luminosi come fenomeni ondulatori in aperto contrasto con la teoria corpuscolare del moto rettilineo uniforme della luce interpretata da Newton.

In vero per sostenere la propagazione ondulatoria della luce, diveniva necessario ammettere l’esistenza di un supporto di trasmissione come è l’aria per il suono. Di conseguenza molti scienziati dell’epoca ri-pensarono all’ “Etere Cosmico “,considerato fin dall’antichità una forma estremamente rarefatta di energia/materia esistente per sostenere l’Universo che ancora una volta poteva essere ritenuta il mezzo di sostegno in cui si propaga la natura ondulatoria della luce.

Nel 1801 l’ Esperimento di Thomas Young della “Doppia Fenditura”, mise fine al dualismo della trasmissione tra onda e particella dimostrando inequivocabilmente che la natura del comportamento della luce era sia quello dell’onda che quello della particella in quanto i due modi di trasmissione potevano trasformarsi l’uno nell’altro.

Ref:  ( https://www.chimica-online.it/fisica/immagini/esperimento-di-young.jpg )

Infine nel 1988 fu realizzato l’esperimento degli scienziati statunitensi , Michelson e Morley , al fine di valutare l’ ipostesi dell’esistenza dell’Etere-Luminifero, con il quale si dimostrò l’indipendenza della velocità della luce rispetto all’orientamendo della rotazione della terra, così che il risultato dell’invarianza della velocità della luce, fu misurato come costante “C = da “celerites”) ” delle velocità delle luce nel vuoto, e quindi costituì la prova sperimentale contro ogni rinascita dell’Etere Luminifero nella scienza.

NB

la II°PARTE Relativa allle concezioni che correlano la Luce alla Percezione Visiva – verra trattata nella relazione dal titolo : “Dalla Quantistica alla Bioquantica” nella relazione di :PAOLO MANZELLI , all’ incontro del 31.10.2020 in Firenze .

Vedi anche in : http://www.caosmanagement.it/741-dalla-quantistica-alla-bioquantica

“Figlia del cuore”

di RITA CHARBONNIER

Figlia del cuore” è un romanzo basato su una storia vera, creato da Rita Charbonnier, scrittrice, sceneggiatrice e attrice italiana.

Ogni sua opera viene particolarmente apprezzata per i suoi contenuti che ci fanno riflettere ed emozionare e per il suo modo accattivante di trasmetterli. Ho trovato quest’ultimo romanzo molto diverso dai suoi precedenti ma ugualmente stupendo. Come sempre ciò che scrive arriva al cuore del lettore che in questo caso viene portato a calarsi in situazioni particolari come le adozioni. Ci parla infatti di una ragazzina nera, Ayodele, e di suo fratello Obani, rimasti senza la madre e gradualmente abbandonati dal padre che vengono dati in affido a due amiche, Sara e Linda, entrambe single.

Ayodele, a differenza di Obani che troverà da subito un’intesa con Linda, non riesce a comprendere i comportamenti di questa nuova madre che è molto lontana dal suo stile di vita. Sara cerca di cambiarla, di aiutarla a risolvere diverse problematiche che le provocano anche carenze cognitive.

L’interesse per questa particolare ragazzina, che lei considera come una vera figlia, la porterà alla guarigione e ad esprimere la sua intelligenza.

L’autrice ci fa comprendere come sia difficile, ma possibile, instaurare una convivenza con una madre non biologica e come il vero amore, la consapevolezza di voler aiutare possa ottenere risultati che sembrano impossibili.

I Due canali di guida del Connettoma

Paolo Manzelliwww.egocrea.net

Gli assoni di Mielina prodotti dalle Cellule di Schwann sono noti per isolare il Flusso Ionico di impulsi neuronali proprio della comunicazione “interna” degli assoni che si organizzano nel Connettoma Mente-Corpo.

La Mielina è una struttura di avvolgimento di 25 microstrati sottili (di 17-25 nm) separati in sezioni inter-nodali dalle cellule di Ranvier che vengono utilizzati per la conduzione di un ulteriore sistema di connessione veloce per salti, che è prodotto della informazione di segnali biofotonici.  Ref: Mielina Https://en.wikipedia.org/wiki/Myelin

Questo secondo sistema di comunicazione ottica-quantica è stato tradizionalmente disconosciuto, come funzione di guida intermittente di segnali biofotonici della luce, i quali comunicano rapidamente a grande distanza.

Questa carenza della scienza neurologica tradizionale  ha limitato la connessione degli impulsi neuronali al solo “flusso ionico” che scorre all’ interno dell’assone, …. ciò in quanto non è stata presa in attenta considerazione la comunicazione della biologia-quantica delle cellule degli organismi viventi.

Nel 1923  i Biofotoni furono scoperti dallo scienziato russo  Alexander G.Gurvich,  (nel 1923) che iniziò la nuova biofisica quantica poi proseguita dagli studi del biologo Austriaco  Fritz Albert Popp (nel 1960) e da molti altri scienziati, così che  oggi è scientificamente provato che tutte le cellule viventi (batteri, piante, animali, umani) emettono deboli Biofotoni, come elementi quantici di comunicazione cellulare del campo elettromagnetico dello spettro ottico.

In particolare le cellule Neuronali emettono un ampio flusso di Biofotoni coerenti che utilizzano la nano-struttura dell’avvolgimento della mielina per creare un sistema-canale in modo da rendere possibile la guida di un efficiente e veloce trasmissione di segnali Biofotonici, che viene indirizzata attraverso il Connettoma a interagire coerentemente con tutto il sistema di interazione Mente-Corpo, degli organi viventi per correlarne velocemente le differenti funzionalità.

Ref-Gif: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Saltatory_Conduction.gif  –

Ref:Connettoma – https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=135452

Nodes of Ranvier as a sequence of re-transmission by nano-antenne .

Ref: https://www.nature.com/articles/s41598-017-18866-x …

Recenti studi hanno messo in evidenza una duplice possibilità di conduzione dei segnali neuronali:

A) la prima consiste nella tradizionale conduzione dei segnali neuronali all’interno degli assoni che fluisce entro il cavo interno del flusso ionico, a potenziale di diffusione pulsante (AP) ;

B) la seconda  è contemporaneamente  sostenuta da un fenomeno di propagazione della radiazione elettromagnetica ottica dello spettro visibile ed del vicino infrarosso, che si trasmette come flusso di Biofotoni neuronali emessi dalle sinapsi bioelettriche .

Questa seconda trasmissione ottica del flusso di “biofotoni quantici ” utilizza come guida ottica il complesso multistrato di “mielina ” che riveste assoni creando un involucro lipidico che ha la doppia funzione:  A) di isolare come uno schermo elettrico  il flusso ionico interno, … ma B) .. che allo stesso tempo diviene un canale di guida e flusso esterno di Biofotoni  che attraversa la struttura nanometrica a strati della mielina. Il rivestimento mielinico multistrato è quello fornito dalle cellule gliali dette di Schwann le quali sono interrotte, a distanze regolari, dai Nodi di Ranvier (RN). Questi NR creano delle lacune distanziate ad intervalli ripetitivi, i quali  non sono mielinizzati, … così che mentre A) il flusso ionico nell’ interno dell’assone, subisce variazioni del potenziale ed assume un andamento pulsante (AP) della trasmissione neuronale della corrente ionica (questo flusso ionico interno all’assone è noto come “conduzione saltatoria”)   ….. B)   contemporaneamente, la successione regolare degli RN è stata recentemente interpretata come un sistema di “nano-antenne” per la codifica simultanea “esterna” all’assone, dei segnali neuronali attivati per mezzo della radiazione Bioquantica di frequenze elettromagnetiche dello spettro ottico le quali fluiscono velocemente a lunga distanza,  tramite le antenne dei ripetitori nanomettrici forniti dai Nodi di Ranvier.

NB  – la trattazione bioquantica del sistema di guida della comunicazione di segnali di comunicazione quantica verra’ programmata e discussa durante il corso di formazione Egocreanet su: Quantum Light Therapy il 30.31.ottobre a Firenze con  tutti gli interessati a partecipare al corso di Formazione ed innovazione. Per Partecipare si richiede di inviare una e.mail a <egocreanet2016@gmail.com< specificando le motivazioni e la collaborazione come descrizione del  loro interesse.

Ref: https://dabpensiero.wordpress.com/2020/09/18/corso-di-formazione-foto-biomodulazione-quantica-della-luce-laser-led-terapia-non-farmacologica/

EGO-CreaNET  – R&D no profit association  –  tel:  +39 055 4574662-

Business Incubator of Florence University

Paolo Manzelli  ; www.egocrea.net

Il Connettoma e la mappatura dinamica ed interattiva delle connessioni cerebrali che articolano le relazioni corpo-mente attraverso i sistemi simpatico, parasimpatico ed enterico i quali connettono cervello e cordone spinale con tutto il corpo.

Il Connettoma Umano corrisponde alle radici di interazione del cervello che rendono sensibili l’uomo e la donna maturandone la relazione tra intelletto ed esperienza.

I semi che rinnovano la crescita del Connettoma Neuronale sono le idee e pertanto deprivando la mente della creazione ed apprendimento di nuove idee, il connettoma degrada nella qualità della comunicazione dell’intelletto tra mente e corpo determinando problemi psico-fisici del benessere e della salute che possono divenire irreversibili fino a condurre alla morte.

La Biologia Quantica interpreta la comunicazione del Connettoma per tramite il flusso interattivo di Biofotoni della luce e Biofononi del suono, associabili alle frequenze del campo elettromagnetico visibile e alla articolazione delle vibrazioni molecolari .

Molti organismi, batteri, funghi, piante, animali e uomo producono luce quantica (fotoni) per comunicare .

Ref:  https://www.biorxiv.org/content/10.1101/558353v1.full.pdf

Negli gli anni ’20 del secolo scorso, alcuni biologi russi scoprirono che oltre le piante anche il cervello degli animali produce debole emissione di fotoni, questo fenomeno fu in seguito ampiamente studiato dal bio-fisico Austriaco Fritz Albert Popp (1960 e seguenti) che mise in evidenza che l’elaborazione ed emissione della comunicazione quantica della luce (Biofotoni) era attribuibile al 90 % al DNA .

I Biofotoni prodotti in grande misura dai neuroni del cervello i quali, nel loro DNA eleborano (tramite l’entanglement quantico con l’informazione genetica ) le frequenze (eccitoni) emessi dalla ossigenazione metabolica molecolare.

E’ pertanto dimostrato che i cervelli dei mammiferi producono Biofotoni con lunghezza d’onda compresa tra 200 e 1.300 nanometri, nell’area elettromagnetica che va dall’ultravioletto al vicino infrarosso.

Ref: https://dabpensiero.wordpress.com/2017/10/15/morfogenesi-e-quantum-dna-laser-antenna/

Pertanto sappiamo che le cellule del Cervello Umano producono naturalmente Biofotoni, ed quindi è importante capire come il “Connettoma Cerebrale” agisca come canale di propagazione Mente-Corpo per trasmettere interattivamente informazioni neuronali.

Recentemente la scienziata Parisa Zarkeshian presso l’Università di Calgary in Canada ha ristudiato le caratteristiche ottiche degli assoni le lunghe connessioni filiformi delle cellule nervose che si radicano in tutto il corpo ed ha concluso che la trasmissione di Biofotoni tramite il Connettoma come guida d’onda reversibile e’ del tutto fattibile .

Ref:  arxiv.org/abs/1708.08887 : Esistono canali di comunicazione ottica nel cervello?

La quida d’onda Biofotonica si forma nel confinamento all’interno della densa guida delle stratificazione mielinica interrotta da intervalli  regolari dei Nodi di Ranvier,  che rendono  possibile realizzare una sequenza di microtuboli entro i quali si effettua il salto quantico della popolazione di biofotoni assumendo una forma di comunicazione quantica che aumenta la velocità di trasmissione ottica rispetto a quella dell’interazione elettromagnetica -neuronale la quale normalmente viaggia all’interno dell’ assone.

Ref: https://app.dimensions.ai/…/publication/pub.1100176559  ;

Ref: https://biomedicalcue.it/cervello-fibre-ottiche-ricerca-italiana/10698/

NB: Questi criteri innovativi sulla comunicazione Biofotonica del Connettoma Neuronale verranno approfonditi al corso di Formazione Egocreanet Ref: www.egocrea.net , che si terrà a Firenze il 30/31 Ottobre 2020 , per partecipare al quale si richiede una preiscrizione inviando un Email a : egocreanet2016@gmail.com …

EGO-CreaNET             

R&D no profit association  – tel:  +39 055 4574662 Business Incubator of Florence University

  www.egocrea.net  –  fax: +39 055 5254639 via Madonna del Piano 6

 PI: 02211440488 – egocreanet2016@gmail.com -50019 Sesto Fiorentino (Florence), Italy

Le conoscenze di Biologia Quantica sono la base dell’innovazione non farmacologica dell’azione curativa della medicina del futuro.
Il corso di formazione sulla Laser Led Terapia Quantica tratta della Biomodulazione Quantica della Luce a scopo terapeutico, con un percorso articolato in 8 moduli di 2 ore ciascuno, in due giornate.
I primi 2 moduli introdurranno i temi fondamentali delle relazioni tra Luce,
Informazione ed Energia della Bio-Quantica e della Laser-Terapia.
I moduli approfondiranno i diversi trattamenti terapeutici della Bio-modulazione Quantica e prenderanno in attenta considerazione la scelta delle fonti di luce LASER e LED, nonchè i parametri ottimali e le modalità di applicazione della luce (durata,intensità, potenza e forma) sia nella medicina tradizionale che in Agopuntura e nella Medicina energetica.

DOCENTI
Paolo Manzelli http://www.egocrea.net
Leonardo Longo http://www.longolaser.it
A CHI È RIVOLTO
I contenuti sono orientati all’aggiornamento delle professioni che si occupano di infiammazione, dolore e riabilitazione fisica e mentale.
Il corso è indirizzato a giovani medici, biologi, fisiologi, osteopati, dentisti e altri laureati e tecnici, interessati al tema delle terapie della Foto-Bio modulazione Quantica.
COSTO
La quota di partecipazione è stabilita in 200,00 Euro.
CONDIZIONI
La realizzazione del corso è subordinata ad un numero minimo di 7 iscrizioni.
La conferma della realizzazione del corso è comunicata entro 5 giorni lavorativi precedenti allo svolgimento dello stesso. Ad avvenuta conferma NON sono accettate disdette, rimane quindi l’obbligo di pagamento della quota di iscrizione.
PREISCRZIONE
Inviare una email con nome, cognome, telefono, IBAN, dichiarazione di preiscrizione al corso all’indirizzo egocreanet2016@gmail.com

PROGRAMMA
Venerdì 30 ottobre 2020 09:00-11:00 Introduzione alla biostimolazione rigenerativa Laser//Led, Leonardo Longo
11:00-13:00 Dalla Quantistica alla Bioquantica della luce,energia ed informazione, Paolo Manzelli
14:00-16:00 Biofotonica del DNA-Antenna piezoelettrica, Paolo Manzelli
16:00-18:00 Biostimolazione e rigenerazione cellulare, Leonardo Longo
Sabato 31 ottobre 2020 09:00-11:00 Biofotonica della trasmissione circolare sinaptica (Orto-Para ed enterica), Paolo Manzelli
11:00-13:00 Trattamenti di Foto-biomodulazione in relazione ai caratteri
morfologici dei tessuti, Leonardo Longo
14:00-16:00 Parametri (frequenze, intensità, durata) nelle applicazioni di terapia Laser/Led, Leonardo Longo
16:00-18:00 Biofotonica ed attivazione Redox del circuito Mitocondriale, Paolo Manzelli
SEDE
Istituto Salesiano, Via del Ghirlandaio 40 – 50121 Firenze

NOTE
Il corso sarà tenuto in conformità con i requisiti di sicurezza Covid-19.
Il numero massimo di partecipanti è limitato ad un massimo di 20 iscrizioni.

Epigenetica Virale

di Paolo Manzelli

ScreenHunter_112 Feb. 28 14.21

L’Epigenetica è lo studio di come il cambiamento dell’ambiente vada oltre i limiti dell’informazione  genetica modulandone l’espressione. Così la diversa informazione ambientale non altera la sequenza dell’informazione della genetica umana, che è unica,  ma agisce nella differenziazione cellulare modificando l’espressione della forma, la quale determina le varie  differenze etniche e culturali dell’umanità.

L’attività dei Virus fa parte integrante dell’informazione Epigenetica proveniente dall’ambiente esterno che interagisce con l’informazione genetica. Di conseguenza l’Epigenetica Virale diviene importante per l’evoluzione umana, infatti almeno il 10%  del codice genetico dell’Uomo viene incluso nella sequenza dei  caratteri genetici e probabilmente ci aiuta al riconoscimento dell’informazione epigenetica dei nuovi virus che si evolvono nell’ambiente.

Il ruolo del  Sars -Cov-2 nell’Epigenetica Virale  contemporanea.

L’azione epigenetica virale modifica i flussi di energia e comunicazione cellulare dell’ informazione. La modulazione dell’espressione della genetica umana trova nella /” virus epigenetics del Sars-Cov-2″ una nuova modalità di comprensione della funzionalità dei virus nell’evoluzione della vita.

In particolare il virus Sars-Cov-2  inizia ad  esprimere la sua  funzione epigenetica  inserendosi nell’attività di comunicazione cellulare ed  alternandola  al fine di prelevare energia metabolica per tramite l’inserimento degli spikes nel tessuto cellulare al fine di liberarsi della Capside.

In seguito l’RNA VIRALE deve trovare le condizioni ottimali, durante il  processo di maturazione del RNA-Umano, per poterlo sostituire ed effettuare la trascrizione  del proprio  RNA e quindi produrre le proteine virali che causano l’infezione da Covid 19.

La maturazione del RNA-Umano  è associata al processo di differenziazione cellulare dalle cellule staminali a quelle specializzate-funzionali dei vari organi vitali. Infatti la traduzione del RNA-Virale con RNA-Umano  trova un momento critico durante la transizione della differenziazione cellulare in quanto in tale processo il RNA-Virale viene difficilmente riconosciuto.

Infine l’avvenuta sostituzione del RNA-Umano attiva la risposta immunitaria per combattere l’infezione virale allo scopo di disattivare completamente l’azione di alterazione epigenetica del Covid. Purtroppo può accadere che una eccessiva e sproporzionata potenza della risposta immunitaria (nota come “Tempesta delle Citochine”) non porti come risultato alla guarigione ma al contrario alla morte.

Dalla precedente sintesi dello studio di “Biologia Quantica” di Egocreanet  si intuisce l’importanza della comprensione EPIGENESI VIRALE, in quanto conoscendo la dinamica del processo biologico dell’infezione  da virus  diviene possibile favorire una strategia di innovazione adeguata per  modificare l’azione dei cofattori epigenetici ambientali per ridurre la virulenza epigenetica del Virus.   

Bibliografia on line
1.)

By Sergio Stagnaro

download (1)

Nel suo ultimo saggio, Epistemologia della Semeiotica Biofisica Quantistica. Entanglement, non-località e caos deterministico nei sistemi biologici degli esseri umani,

http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/caosentanglementqbs_review.pdf e

https://www.researchgate.net/publication/343220015_Epistemology_of_Quantum_Biophysical_Semeiotics_Entanglement_non-locality_and_deterministic_chaos_in_human_biological_systems_English_version_-forthcoming, il Presidente della SISBQ, dottor Simone Caramel scrive:

“Misure del caos deterministico sono ad esempio l’entropia (tasso di incertezza o informazione), la dimensione frattale, gli LCE (Esponenti Caratteristici di Lyapunov), le mappe simboliche, l’analisi del network, eccetera”.

Ritengo necessarie le letture ermeneutiche di questo lavoro di profonda cultura e di eccellente conoscenza della Teoria Semeiotico-Biofisico-Quantistica (SBQ), che diventerà l’ennesimo classico della Letteratura sulla  teoria SBQ.

Di seguito illustro in modo facilmente metabolizzabile gli Esponenti Caratteristici di Lyapunov (LCE), analizzandoli a partire dalla loro genesi nelle dinamiche metaboliche e micro-vascolo-parietali, Implicate and Explicate Order, secondo D. Bohm.

La Weltanschauung della Medicina, totalmente cambiata dopo la nascita della SBQ, si è rivelata assai più rispettosa della verità scientifica di quella ortodossa, classica, accademica.

Diceva Winston  Churcill “Non sempre cambiare equivale a migliorare, ma per migliorare bisogna cambiare.

La presente Medicina, nata a Framingham nel 1944 su sponsorizzazione del National Heart, Lung, Blood Insitutte, https://www.nhlbi.nih.gov/science/framingham-heart-study-fhs , fondata sul Laboratorio e sul Dipartimento delle Immagini, Serva dell’Economia, continua a considerare in modo erroneo il corpo umano materia, ignorando volutamente la gettonata, ma riduttiva, correlazione einsteiniana tra Materia ed Energia.

Dopo la nascita della Fisica Quantistica, sappiamo che il nostro corpo è composto da una parte di Materia-Energia e da un miliardo di parti di Energia-Informazione. La Semeiotica Biofisica Quantistica (SBQ) ha dimostrato clinicamente l’esistenza di questa Energia-Informazione, mediante numerosi esperimenti di facile riproduzione da parte di chi sa ancora usare il fonendoscopio (1-6).

Ricordo, a corroborazione dell’affermazione secondo cui il corpo umano è costituito da un miliardo di parti da Energia-Informazione, due esempi paradigmatici, L’Esperimento di Marina http://www.sisbq.org/campidinformazionebiologici.html , e la Manuel’s Story (7), Logo dell’Epigenetica.

La Microangiologia Clinica (8, 9) corrobora quanto sopra scritto. Infatti, è necessario un fisiologico rifornimento di Energia-Vibratoria (ATP) per conservare il normale caos deterministico delle dinamiche di infiniti cuori periferici, secondo Claudio Allegra.

In altre parole, la geometrizzazione delle fluttuazioni parietali delle piccole arterie ed arteriole di Hammersen rappresentano figure frattaliche la cui dimensionalità è elevata nel sano (NN = 3,81) grazie, appunto, al fisiologico rifornimento di ATP, alla cui produzione provvedono notoriamente ben strutturati mitocondri, in entanglement tra loro (29), che utilizzano l’oscillante apporto protonico, fornito da due deidrogenasi mitocondriali, dipendenti dai Ca++, penetrati nel mitocondrio attraverso due canali non particolarmente attivi (MCU e MCU-1) stimolati però a funzionare dalla Calcium-Spike, attuata dall’incontro del calcio proveniente dall’esterno attraverso canali tubulari diidropiridinici, voltaggio-dipendenti, e da quello, molto più abbondante,  rilasciato dal Reticolo-Endoplasmatico, precedentemente legato a due proteine, reticolina e reticolo-sequestrina, attravero il canale SERCA disattivato per la mancata fosforilazione del suo co-fattore, il fosfolambano.

A questo proposito è bene ricordare che i Reticoli Endoplasmatici, come i mitocondri, in condizioni fisiologiche sono tra loro entangled. (30)

Grazie, quindi, all’elevato livello energetico endocellulare fluttuante, assicurato da efficienti mitocondri, è possibile creare l’entanglement sia all’interno sia all’esterno del corpo umano, fondamento della Diagnostica Psicocinetica (10, 11).

Le rapide oscillazioni del livello endocellulare di ATP, conseguenza degli oscillanti eventi metabolici sopra descritti, condizionano sia il caos deterministico sia l’intensità delle fluttuazioni delle piccole arterie ed arteriole, secondo Hammersen, illuminando i meccanismi fisiopatologici alla base dei LCE . (Fig.1)

 

ScreenHunter 31

Fig.1

Fluttuazioni Microvasali nel Sano

La Medicina Accademica, che considera tuttora erroneamente il corpo umano composto soltanto da Energia-Materia, è incapace di riconoscere le iniziali e congenite alterazioni delle funzioni dei sistemi biologici, evidenziate da misure come l’entropia (tasso di incertezza o informazione), la dimensione frattale, e appunto i LCE, osservate con un fonendoscopio in individui con tipiche Costituzioni SBQ e dipendenti Reali Rischi Congeniti, il cui Implicate Order è di natura essenzialmente energetico, funzionale (12-15).

Come ormai noto, i Reali Rischi Congeniti di CVD, T2DM, Osteoporosi, Cancro, Cerebropatie degenerative, Connettiviti, etc., sono diagnosticati dalla nascita con un fonendoscopio ed eliminati con Terapia Quantistica Mitocondriale Ristrutturante, adeguatamente personalizzata (16-26).

Fino a quando la presente Medicina, gigante dai piedi d’argilla (27), per evidenti motivi economici tenterà di conservare la sua attuale desolante struttura, e, consapevole della verità scientifica delle mie critiche a lei mosse a partire dal 2002, persisterà nel rifiuto di confrontarsi con la Semeiotica Biofisica Quantistica, la presente Strage degli Innocenti, i milioni di morti all’anno a causa di CVD, complicazioni diabetiche, cerebropatie degenerative, cancro, continueranno ad aumentare.

Bibliografia.

  1. Sergio Stagnaro (2011) First Water Memory-Information Demonstration through Quantum Biophysical Semeiotics – 2011
  2. Sergio Stagnaro (2011)  Water Memory-Information containing Muscle Extremely High Energy Frequency: Is the Therapeutic Problem of Chronic Fatigue Syndrome solved?– 2011
  3. Sergio Stagnaro (2011) Water Memory-Information based Therapy: quick Recovery from Arthrosis-Dependent Backache – 2011
  4. Sergio Stagnaro (2011) Glycocalix Quantum-Biophysical-Semeiotic Evaluation plays a Central Role in Demonstration of Water Memory-Information – 2011
  5. Sergio Stagnaro (2011) The Principle, rather than the Theory, of Water Memory-Information – 2011
  6. Sergio Stagnaro (2011) Quantum Biophysical Semeiotics evidences of Water-Memory-Information by means of Music Energizing Action: Caramel’s experiment – 2011
  7. Simone Caramel. Manuel’s Story, http://www.sisbq.org/qbs-magazine.html
  8. Sergio Stagnaro. Introduzione alla Microangiologia Clinica 10 dicembre 2011. sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/mc_intro.pdf
  9. Sergio Stagnaro – Marina Neri Stagnaro. Microangiologia Clinica. A cura di Simone Caramel. e-book, http://www.sisbq.org,
  10. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/microangiologiaclinicasbq2016.pdf
  11. Sergio Stagnaro. Psychokinetic Diagnostics, Quantum Biophysical Semeiotics Evolution. http://sciphu.com/. , 12 March 2010, http://sciphu.com/2010/03/psychokinetic-diagnostics-quantum.html and  http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/2010/03/psychokinetic-diagnostics-quantum.html
  12. Sergio Stagnaro.Semeiotica Biofisica Quantistica. Diagnostica Psicocinetica. E-book in rete nel sito  sisbq.org; http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/dp_libro.pdf
  13. Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm
  14. Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Le Costituzioni Semeiotico-Biofisiche.Strumento clinico fondamentale per la prevenzione primaria e la definizione della Single Patient Based Medicine. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/htm
  15. Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Single Patient Based Medicine.La Medicina Basata sul Singolo Paziente: Nuove Indicazioni della Melatonina. Travel Factory, Roma, 2005. http://www.travelfactory.it/htm
  16. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). The Role of Mediterranean Diet, CoQ10 and Conjugated-Melatonin in Osteoporosis Primary Prevention and Therapy” “Current Nutrition & Food Science” Vol. 8, No.1, 2012.
  17. Sergio Stagnaro (2012). Valutazione Semeiotico-Biofisico-Quantisticadell’Attività Funzionale dei Sistemi Biologici. Il Ruolo dei Dispositivi Endoarteriolari di Blocco, fisiologici e neoformati-patologici tipo I, sottotipo a) e b). http://www.sisbq.org/libri-e-articoli.htmle-book, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/valutazione_attivit__biolog_2012.pdf
  18. Stagnaro Sergio.Reale Rischio Semeiotico Biofisico. I Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati, patologici, tipo I, sottotipo a) oncologico, e b) aspecifico. Travel Factory, www.travelfactory.it, Roma, 2009.
  19. Caramel S., Marchionni M., Stagnaro S. Morinda citrifolia Plays a Central Role in the Primary Prevention of Mitochondrial-dependent Degenerative Disorders. Asian Pac J Cancer Prev. 2015;16(4):1675. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25743850 [MEDLINE]
  20. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention.  Bentham PG., Current Nutrition & Food Science ISSN (Print): 1573-4013;  ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9,  ISSUE: 1; DOI: 2174/1573401311309010011;  http://www.benthamscience.com/contents-JCode-CNF-Vol-00000009-Iss-00000001.htm
  21. Sergio Stagnaro and Simone Caramel. BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention.  Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039.  http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [MEDLINE]
  22. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, Nature PG., 67, 683 (June 2013) | doi:10.1038/ejcn.2013.37, http://www.nature.com/ejcn/journal/v67/n6/full/ejcn201337a.html [MEDLINE]
  23. Sergio Stagnaro and Simone Caramel. The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. http://www.frontiersin.org/Epigenomics_and_Epigenetics/10.3389/fgene.2013.00055/full [MEDLINE]
  24. Sergio Stagnaro and Simone Caramel.Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology (Lausanne). 2013; 4: 17. http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx[Medline].
  25. Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. The Role of ‘Modified Mediterranean Diet’ and Quantum Therapy In Alzheimer’s Disease  Primary Prevention. Letter to the Editor, The Journal of Nutrition, Health & Aging, Volume 18, Number 1, 2014, Springer Ed. http://link.springer.com/article/10.1007/s12603-013-0435-7 [Medline]
  26. Stagnaro-Neri M, Stagnaro S. Co Q10 in the prevention and treatment of primary osteoporosis. Preliminary data. Clin Ter.;146(3):215-9 [MEDLINE]
  27. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). Quantum Therapy: A New Way in Osteoporosis Primary Prevention and Treatment. Journal of Pharmacy and Nutrition Sciences, (27 June 2012) | doi:10.1038/ejcn.2012.76, http://www.nature.com/doifinder/10.1038/ejcn.2012.76. PMID:22739250  [MEDLINE]
  28. Sergio Stagnaro.  La Medicina Occidentale: un Gigante dai Piedi d’Argilla. 4 Gennaio. 2010, http://www.fcenews.it,  http://www.fceonline.it/images/docs/gigante.pdf
  29. Sergio Stagnaro (2020).  Fisiopatologia e Ruolo diagnostico dell’Entanglement Mitocondriale nel Sano, nel Soggetto con Reali Rischi Congeniti, dipendenti dalle relative Costituzioni semeiotico-biofisico-quantistiche, e nel malato. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/entanglementmitocondriale.pdf  e  https://dabpensiero.wordpress.com/2020/07/07/fisiopatologia-e-ruolo-diagnostico-dell-entanglement-mitocondriale-nel-sano-nel-soggetto-con-reali-rischi-congeniti-dipendenti-dalle-relative-costituzioni-semeiotico-biofisico-quantistiche/
  30. Sergio Stagnaro (2020).  Fisiopatologia e Ruolo diagnostico dell’Entanglement del Reticolo Endoplasmatico nel Soggetto Sano, con Reali Rischi Congeniti, dipendenti dalle relative Costituzioni semeiotico-biofisico-quantistiche, e nel malato. in pdf

http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/entanglementre.pdf; https://dabpensiero.wordpress.com/2020/07/16/fisiopatologia-e-ruolo-diagnostico-dellentanglement-del-reticolo-endoplasmatico-nel-soggetto-sano-con-reali-rischi-congeniti-dipendenti-dalle-relative-costituzioni-semeiotico-biofisico-quan/