Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 1 aprile 2021

Bio Quantica Virale

Paolo Manzelli , Elementi di Bioquantica – Virale (sintesi) 

www.egocrea.net; https://www.edscuola.it/lre.html

  1. Come si diffonde l’infezione

Il virus Sars Cov 2 necessita di trovare i recettori Umani ( ACE2 ed altre proteine specifiche della superficie cellulare con cui interagire per introdurre il proprio RNA nell’interno delle cellule. )

L’ interazione secondo la biologia tradizionale avviene per tramite un modello di legame del tipo “chiave serratura” tra le proteine Skype del Virus ed i sistemi proteici chiamati “recettori”, che sono presenti sulla superficie esterna di molte cellule.

Seguendo tale modello di “pensiero -meccanico” ogni virus può agganciarsi, soltanto ai recettori che abbiano una struttura complementare alla propria. Solo quando //chiave e serratura // combaciano, allora l’ RNA del virus può penetrare nella cellula e andare a sostituire l’RNA umano per replicarsi propagando l’infezione.

Questo modello tradizionale rende “casuale” la ricerca dei Recettori del virus, Sars Cov 2, mentre nella scienza Biofotonica, la ricerca dei Recettori avviene come apprendimento del sistema proteico Spyke il quale si comporta come un “Biosensore” per rintracciare i Recettori Umani ( ACE 2 ed altre proteine specifiche della superficie cellulare ) con cui interagire come interscambio di informazione Bio-fotonica come è necessario per ottenere apertura del blocco di introduzione del RNA-Virale nell’interno delle cellule.

2.Come reagisce il sistema immunitario innato dai virus ?

Lo scambio di informazione Biofotonica permette di verificare lo stato di //coerenza// e quindi della salute della persona, così che se risulta elevato allora l’individuo non viene attaccato dal Virus e pertanto può divenire “Asintomatico”

Nel caso che lo // stato di coerenza// sia alterato ( ad es. a causa di pregresse patologie), allora si scatenano le difese di protezione dell’Immunità Innata, composte da varie tipologie di globuli bianchi ..

( Linfociti B) e T) e dalle cellule NK ).

Queste cellule NK, in collaborazione con la “fagocitosi” attuata dai Macrofagi, agiscono sulla Programmazione della Apoptosi ( Morte Programmata della Cellule) ed inoltre creano un “allarme” producendo “Citochine”, (molecole polifunzionali) che promuovono uno stato infiammatorio e febbre, e gli altri sintomi da COVID.19

Infine i “Soppressori” interrompono le operazioni di difesa, una volta terminata l’infezione, la quale può anche condurre alla morte l’individuo,  per una molto grave sintomatologia da COVID.19 .

Read Full Post »