Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 13 dicembre 2018

By Sergio Stagnaro

download

Il Corpo Calloso, costituito da neuroni, notoriamente rappresenta l’interconnessione tra i due emisferi cerebrali, finalizzata ad informarli vicendevolmente su quanto accade nelle aree frontali, parietali, temporali ed occipitali.

Come dimostra la Semeiotica Biofisica Quantistica (SBQ), i potenziali cerebrali evocati somato-sensoriali, rapidamente attivano anche i neuroni corrispondenti dell’emisfero cerebrale opposto (1).

Ho congetturato pertanto – Ipotesi di Lavoro –  l’esistenza dell’Attivazione Microcircolatoria, di tipo I, associato, o di tipo II, dissociato, nel Corpo Calloso in tutte le condizioni di aumentato e, rispettivamente, alterato funzionamento di un area cerebrale (2-7).

Infatti, nei pazienti con T2DM la microcircolazione del Corpo Calloso è lievemente attivata dalla nascita: la durata della diastole del locale cuore periferico, secondo Claudio Allegra, dal valore a riposo di 6 sec. sale a 7 sec. (8). Ricordo che a partire dalla nascita, nel Diabete Mellito esiste una aumentata attività secretoria nel centro neuronale del GH-RH (9-11), che, dal punto di vista fisiopatologico,  giustifica la particolare situazione di attivazione microcircolatoria, associata, tipo I, nel Corpo Calloso, utilizzabile nella diagnosi clinica dei Cinque Stadi Diabetici.

Interessante, dal punto di vista della Diagnosi clinica, è il fatto che, a riposo, l’osservazione di una fisiologica microcircolazione nel Corpo Calloso, permette di escludere, anche il T2DM.

Le alterazioni strutturali e funzionali   del Corpo Calloso nella Malattia di Alzheimer (AD) sono note da tempo. Tuttavia, nessuno ha pensato di utilizzarle nella diagnosi precoce, a partire dalla nascita.

Esiste il Reale Rischio Congenito di AD, da me scoperto e consegnato da tempo ad una vasta Letteratura (12-15). Importante, ai fini della diagnosi e diagnosi differenziale dell’AD, è la tipica mancanza di risposta dei  recettori insulinici microvasali cerebrali al test del picco acuto insulinemico (16, 17).

Nell’AD, a partire dalla nascita, si osserva Attivazione Microcircolatoria intensa, associata, tipo I, nel Corpo Calloso. La sua assenza permette di escludere l’AD in potenza o in atto.

Nella Gravidanza, a partire dal primo giorno, nel Corpo Calloso la microcircolazione è attivata secondo il tipo I, a seguito dell’aumentata secrezione di FSH-RH.

Ne consegue che l’assenza di questo dato permette di escludere la gravidanza.

Nei soggetti  con Terreno Oncologico la microcircolazione nel Corpo Calloso è intensamente aumentata: a riposo, la diastole delle piccole arterie e arteriole, sec. Hammersen, sale da 6 sec. a 10 sec., consentendo al Medico non solo la diagnosi ma specialmente il riconoscimento dei falsi negativi.

La valutazione del modo di essere e funzionare del Corpo Calloso richiede la semplice conoscenza della Diagnostica Psicocinetica (18-22). Il Medico che oggi non conosce ancora la Microangiologia Clinica può ottenere le identiche affidabili informazioni, sopra riferite, attraverso la valutazione quantitativa dei parametri del Riflesso Corpo Calloso-Gastrico Aspecifico (23).

Bibliografia.

Annunci

Read Full Post »