Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 3 febbraio 2017

di Paolo Manzelli

Director of LRE/EGO-CreaNet – University of Florence

L'illusione del Tempo
La Bio-Economia tratta della produzione di risorse biologiche rinnovabili e della conversione di queste in alimenti, bio-prodotti e bio-energia.
Questi e quelle dovremo imparare dall’osservazione attenta dei principi di economia circolare intrinseci al sistema biologico della nostra stessa vita.
Il ciclo vita/morte avviene giornalmente: la morte finale è solo il limite del ciclo di vita probabilisticamente programmato per ciascun  essere vivente.
In un essere umano adulto ogni giorno muoiono e vengono sostituite dai 50 ai 100 miliardi di cellule. Entro un anno la massa delle cellule ricambiate è all’incirca uguale alla massa del corpo stesso. In ogni specie vivente,  ogni tipologia cellulare ha un proprio programma di  vita: ad esempio,  le cellule della pelle vivono in media 20 giorni, quelle dell’intestino 7 giorni, i globuli rossi hanno la capacità di sopravvivenza di 4 mesi (120 giorni), quelli bianchi, 2 giorni mentre  le cellule  del fegato (epatociti) hanno una rapida capacità di rigenerazione e i neuroni che sono le cellule cerebrali si mantengono in vita per una maggior durata. Ogni giorno si ha quindi una circolarità  “vita/morte cellulare” perpetua fino al limite finale del ciclo di vita dell’ organismo .
La morte delle cellule può avvenire per un danno casuale al tessuto cellulare, in tal caso si parla di “NECROSI” La necrosi (in greco Νεκρός, cioè morto) .
Ma normalmente la morte e la sostituzione delle cellule di un sistema vivente viene programmata.  In tal caso il programma di sostituzione non patologico è indicato come “APOPTOSI” dal greco, apo= oltre e ptosis= cadere, similmente a ciò che avviene nel programma di  caduta delle foglie dagli alberi o dei petali dai fiori , dove il ciclo vita/morte cellulare e’ parte integrante e necessaria del ciclo cellulare di tutti gli organismi viventi.
Il programma temporale della apoptosi avviene secondo schemi di progettazione e controllo prestabiliti . La comprensione di come si espliciti il programma di rigenerazione cellulare non è ancora noto, ma certamente viene regolato a livello genetico da azioni di reciprocità rigenerativa tra i Telomeri del  DNA nucleare delle cellule  e del  DNA Mitocontriale degli organelli che presiedono al metabolismo cellulare. I Telomeri infatti sono piccole porzioni di Dna che si trovano alla fine di ogni cromosoma e che segnano e comunicano  il numero di aperture/chiusure dei rispettivi DNAn/DNAm.
Per le cellule del sangue, che sono prive di DNA, alla esecuzione del  programma di apoptosi  sono incaricate le cellule Natural Killer,  quali sono linfociti che controllano lo stato di salute delle cellule nei diversi tessuti. Nel caso in cui la cellula incontrata da una Natural Killer presenti uno stato anomalo (es. l’infezione di un virus o la trasformazione in cellula tumorale) il linfocita rilascia una serie di fattori-segnale  inducendo l’apoptosi nella cellula sottoposta a controllo.
La futura Bio-economia  dovrà certamente prendere come modello “Non Lineare” la circolarità dei sistema di rigenerazione della vita, che inizia ancor prima della nostra stessa nascita,  così da impostate un nuovo sistema di produzione e di sviluppo eco-economico e sociale che ha come obiettivo la sostenibilità stessa della vita sul nostro pianeta. Vedi : https://dabpensiero.wordpress.com/category/piante/

Annunci

Read Full Post »