Feeds:
Articoli
Commenti

Archivio per la categoria ‘Economia’

10/11 April 2014 – Florence, Italy

ScreenHunter_12 Feb. 27 12.41ScreenHunter_29 Feb. 18 21.02

16:00-18:00
10 of April

PRIVATE MEETING

Barbarossa Hall, Tuscany Region

Piazza dell’Unità Italiana 1– Florence, Italy

16:00-18:00, 10 April 2014

Consensus meeting of the NUTRA-AFRICA proposal on the call Horizon 2020 “SFS.6.2014: Sustainable intensification pathways of agro-food systems in Africa”.

Restricted access to invited project’s partners and stakeholders.

9:00-13:40
11 of April

PUBLIC CONFERENCE

Auditorium Ente Cassa di Risparmio di Firenze

via Folco Portinari 5r – Florence, Italy

9:00-13:40, 11 April 2014

International Conference, freely opened to all interesting: representatives of Regional, National and International organizations, researches policy makers, journalists, SMEs or other members of private business sectors.

New pathways for increasing agricultural productivity in Africa require an ecologic transformation of agriculture as suggested by the strategic framework of Horizon 2020 to encompass traditional agro-industrial productivity and an obsolete agri-business economy. A support action for spread Horizon strategy of research and innovation of agricultural transformation in Africa needs to explicit the challenging perspective of green economy and blue-ocean revolution.

NUTRA-AFRICA project’s innovation and conference aim to share new models of economic and social growth, both for Europe and Africa, based on the sustainability of agricultural production, which includes: improving food nutritional quality, ensuring food security, managing climate changes, increasing the productivity of soil, reducing deforestation.

 

GOALS

·       Enhancing Horizon 2020 new challenges & opportunities between Europe and Africa

·       Finding innovation pathways for Ecological Agriculture and drop down food insecurity

THEMES

·       Strengthening capacity building’s alliances for transforming Agro food productivity

·       Developing criteria and capacity for modernizing agriculture

·       Building competency networks in modernizing agro-food to overcome hunger and malnutrition

·       Growing resilience between Agriculture-Nutrition and Health within a gender approach.

·       Advancing in bio-green economy and blue-ocean innovation priorities in Africa

 

CONCEPTUAL PREMISE by Paolo Manzelli: http://www.edscuola.eu/wordpress/?p=39173

EGOCREANET PROFILE 2014: http://www.edscuola.eu/wordpress/?p=38949

Please confirm your presence in the project meeting (if invited) and in the public conference,

sending an email to Paolo Manzelli (President of EGO-CreaNET): egocreanet2012@gmail.com

Title of the conference open to the public:

“NOURISH AFRICA:
FUTURE OF FOOD AND AGRICULTURE INNOVATION”

PRELIMINARY PROGRAM:

9.00-9.15      Welcome address: Marco Bellandi – Technology Transfer Vice-Rector of University of Florence and President of Florence University Incubator

9.15-9.30      Introduction: Paolo Manzelli – EGO-CreaNET: “Shifting paradigm of Agro-food Innovation in Africa”

9.30-10.00    Opening of the Conference: Raffalele de Lutio – Ministry of Foreing Affairs V.Director of DGMO 13, Mondialization of MFA for Africa: Concept Paper on Supporting the Agri-food Sector in African Subsaharan.

10.00-10.20  Marco Bindi – Agriculture Dept. University of Florence: The role of climate change on the agricultural development of African countries: impacts and adaptation strategies”

10.20-10.40  Leonardo Cannizzaro – National Council of Research: “Advancing in blue-ocean innovation priorities in Africa”

10.40-11.00  Bruno Biavati – Agriculture Dept. University of Bologna: “Development of knowledge about fermented foods used in Africa.”

11.00-11.20  Mario Tredici – Agriculture Dept. University of Florence: “Microalgae: a novel source of high-quality food ingredients to combat malnutrition in Africa”

11.20-11.40  Roland Poms – International Crops Corporation (Austria): “ICC partnership for Africa Agriculture innovation”

11.40-12.00  David Alejandro Solano Grima, Fabrice Gouriveau – Forest Sciences Centre of Catalonia and National Institute for Agricultural and Food Research and Technology (Spain): “The contribution of sustainable forestry and agroforestry to food security

12.00-12.20  R.C. Gatti, A. Bombelli – Impacts on Agriculture, Forestry and Natural Terrestrial Ecosystems DEpt. of Euro-Mediterranean Centre on Climate Change: “CMCC research activities in Africa”;

12.20-12.40  Mauro Perini – Water Right Foundation: “Towards expo 2015: knowing water to nourish the planet”

12.40-13.00  Roberto Negri – International Volunteers for Social Enterprise Development NGO: “Visis, by volunteering a witness from Africa

13.00-13.20  Closing lecture: Donato Romano – Economy Dept. University of Florence. “The development of agriculture as a contribution to food and nutrition security in Sub-Saharan Africa”

13.20-13.40  Leonardo Piccinetti – EFB (Belgium): “Europe for Business: our role in the project”

Languages of the conference: both Italian and English, without translation

The public conference is open and without any fee.

Registration is required,
please send
an email to Paolo Manzelli (President of EGO-CreaNET): egocreanet2012@gmail.com

ScreenHunter_31 Mar. 16 21.03

Read Full Post »

Nutra Africa

Concepts and approach describing the main ideas assumption or models underpinning the project. (H-2014- SFS-06)

By Paolo Manzelli President of Egocreanet egocreanet2012@gmail.com

2014/02/20 .Italy-Africa  Round Table.

  ScreenHunter_29 Feb. 18 21.02

The future impacts of the various components of global change – demographic, climatic, land use – on agricultural biodiversity and nutrition will be enormously complex and correspondingly the difficult to decipher and predict generate a deep contemporary crisis. 

The good step to get a progressive solution to  the complexity  3F.crisis is to advance in mondializationof the HORIZON Research& INNOVATION  strategy as it is proposed by  the NUTRA-Africa support action.

— >BUILG RESILIENCE among “3F”.Structural Crisis between EUROPE & AFRICA:

starting for a new vision for understanding Critical Crossroads of Culture Change !!!!

 

1)        1)FOOD Quantity need to decrease, while the nutritional quality need to increase  through food functional fortification Diversifying Plant ,Food and Diets, and Agriculture  eco-economic innovation.

2)        2) FUEL : The energy transformation challenge : gasoline need to be substitute with alternative energy through collaboration to improve Climate ,(water and diseases), Regulation ,

3)        3) FINANCE : in changing the eco-economic – paradigm for a sustainable cooperative development , finance need to be more resilient with the production & market to increase work and decrease poverty. In that context Agrofood EU-Africa innovation will require significant public/private investments to ensuring food and nutrition security. 

NUTRA-AFRICA EU-AFRICA ACTION

in Agro-ecological Agriculture, Agricultural biodiversity, nutrition and global change

a)      a )Bring together partnerships’  activities from different  3F challenges and enabling sustainable technologies

b)      b) Provide support across the innovation chain from research, to development, to proof of concept, piloting, demonstration projects, and to setting creative competencies building  groups  and policy frameworks.

c)      c) Integrate different perspectives, including from the social sciences and humanities, gender perspectives, and international strategy

d)      d) Favor to make use of the full spectrum of  Horizon funding schemes and types of action e.g. research and innovation actions, innovation actions, ERANets,SME instrument…

 

On line Bibliography of the state of the art.: https://www.facebook.com/groups/483765628411000/

 

1)      1)Perspectives Commentary from Africa: http://www.za.boell.org/downloads/Perspectives_1.11(1).pdf

2)      2) SURVEY 2013 : http://sustainabledevelopment.un.org/content/documents/2843WESS2013.pdf

3)      3) Diversifying Food and Diets: http://www.bioversityinternational.org/uploads/tx_news/Diversifying_food_and_diets_1688_02.pdf

4)      4) FAO- The state of Food andAgriculture : http://www.fao.org/publications/sofa/en/

5)      5) Nutrition and Sustainability Report 2013:

http://www.unscn.org/files/NutCC/Nutrition-and-Sustainability-Seminar/NutSus_12Nov2013.pdf

6)     6)  EU –Commisson ; AGRIBUSINESS & DEVELOPMENT : http://eudevdays.eu/sites/default/files/brochure_en.pdf

 

Read Full Post »

Topic: Sustainable intensification pathways of agro-food systems in Africa.

https://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020/topics/2319-sfs-06-2014.html

Dead Line 06/26/2014 17:00:00 (Brussels local time)

Mission :

“Together to build up knowledge eco-innovation Economy in Agro-food transformation . A  common perspective of complementary coherent development of policies and practices in research and eco-innovation of Agro-food systems  between EU & Africa to get an important implications for sustainable development and global food security”

TITLE: <Enhancing scientific and cultural capacity to inspire informed action on Agriculture  ìnnovation and on food and nutrition security  (FNS) in the global environmental and climate change >.

-“OBJECTIVE “Transforming agriculture through EU/AFRICA scientific and cultural collaboration  for improving  sustainable models of innovation through multisectoral research and cultural cooperation activities keys to succeed in the endeavour of ensuring sustainable FNS. ” 

Preliminary information : Goals of the EGOCREANET- Proposal

 :
–> To advance Horizon  long term strategy forward the transformation of African agriculture for improving food and nutrition security;

–> To exhange between EU/AFRICA member countries’ knowledge and capacity for the design of sustainable innovation of agriculture and rural transformation to help Africa move towards self-sufficiency in food quality and security .

–>To empower common scientific and cultural capabilities to manage environmental risks and climate changes in developing appropriate adaptation models and innovation sustainable strategies by strengthening a large partnership and connecting with existing EU-Africa institutions ,and other stakeholders thus improving the impact of research by joining forces.


KEY REQUESTS OF THE CALL :the Objectives Project Proposal : 1) sustainable transformation of African agriculture. 2) food and nutrition security (FNS).3) EU/AFRICA DIALOGUE for expanding partnership both EU and in Africa taking into account present and emerging initiatives at national, EU, African (e.g. CAADP and the forthcoming Science Agenda for Agriculture in Africa) and global level so as to maximise omplementarities and synergies.

 

EXPECTED IMPACT A) Long term Partnership ( EU and the African Union), B ) Creation of opportunities for private sector development, C ) more efficient spending of research funds .

KEY NOTES : Activities for improving the project.
1) Diversified farming systems, and improved farming practices.
2) Growing resilience between agriculture, nutrition, and health.
3) Improved Nutrition through better access to quality food; food fortification, supplementation, and balanced diets for local nutritional needs.
4) Contributing to a better fitting between agriculture and natural resource/environment sustainability.and coping with the impacts of climate change, soil and water degradation.

5) Creation opportunities for precompetitive opportunities of EU-AFRICA private sector development.

Please kindly Reply to Paolo Manzelli 14 Jan 2014

Paolo Manzellli <egocreanet2012@gmail,com>
Facebbok :Nutra.Africa ;https://www.facebook.com/groups/483765628411000/
Nutra-Scienza ;
https://www.facebook.com/groups/195771803846822/?fref=ts ;
See Previous FP7 project (2010) :
http://www.egocrea.net/MALNUTRITION_IN_AFRICA.pdf

EGOCREANET Profile 2011:http://www.edscuola.it/archivio/lre/egocreanet_profile_11.pdf

è  Premiminary phases for developing SFS-6 H-2014 Project.
à Meeting in Roma (IT) 17 th /01 / 2014 c/o Faculty of Economy Roma 3 . Roma Italy

 

AGENDA of the Meeting.


1) Develop a partnership framework to revolutionize agriculture innovation and food security cooperation between EU/AFRICA; 2) opening a debate about the Horizon strategic perspective and recommendations to find a coherent agreement within National Agricullture Innovation based on public, private and development Agriculture sectors and investment; 3) Favour the H-2014 diffusion of an articulate new vision of EU/AFRICA complementariety in Food-Agricolture global eco-economy transformation.4) other specific issues in relation to the requirements of the brief SFS-06-2014

Many thanks for your kind cooperation . Very Cordially Paolo Manzelli 14th Jan. 2014 Firenze .egocreanet2012@gmail.com phone : +39/335/6760004.

SFS-06 H-2014

Specific challenge: long-term projections suggest that the pressure on food and nutrition security (FNS)will be the highest in Africa as a combined result of low levels of agricultural productivity and high demographic growth rates. Boosting agricultural productivity while ensuring environmental, economic and social sustainability (including the fighting against land degradation/desertification and coping with climate change) is a challenge but essential in lifting poorer rural households out of poverty, ensuring rural employment and the livelihood of the farming community and providing food for an increasing urban population. The Science Agenda for African Agriculture is calling for a transformation of African agriculture. This transformation, which implies better integration of smallholder agriculture in markets and better functioning supply chains, needs to involve agricultural producers and processors. Productivity gains need to be sought beyond agricultural production practices, along the whole supply chain (including postharvest losses, waste). There is a growing recognition that pathways of intensification are diverse and context specific. Hence, concerted efforts on research and innovation on sustainable models of intensification in the agro-food chain and the proofs of concept should be keys to succeed in the endeavour of ensuring sustainable FNS. Several research institutions in EU Member States are exploring the establishment of a large partnership together with research partners in Africa, thus improving the impact of research by joining forces.

Scope: Proposals should develop further the concept and approach expected to be implemented in the partnership. Feasibility, strategic priorities and action plan should be developed taking full account of present and emerging initiatives at national, EU, African (e.g. CAADP and the forthcoming Science Agenda for Agriculture in Africa) and global level so as to maximise complementarities and synergies. Furthermore, in addition to technological and economic factors, the strategic action plan should also take anthropological and cultural aspects into account. In line with the objectives of the EU strategy for international cooperation in research and innovation and in particular with the implementation of the EU-Africa dialogue, proposals are encouraged to ensure commitment and participation of a variety of concerned partners established in the EU and in Africa[1].

The Commission considers that proposals requesting a contribution from the EU in the range of EUR 1 million would allow this specific challenge to be addressed appropriately. Nonetheless, this does not preclude submission and selection of proposals requesting other amounts.

Expected impact:

·         creation of  a long-term research partnership between Europe and Africa, involving potentially Member States and Associated countries and African countries, the related regional organisations (the EU and the African Union) and sub-regional coordination bodies on research and innovation on sustainable intensification pathways in agro-food systems. Creation of opportunities for private sector development;

·         strong contribution to raising sustainable FNS in Africa in the medium term through socio-economic development

·         better delivery and more efficient spending of research funds through synergies and complementarities between the various entities involved.

Type of action: Coordination and support actions

 

Read Full Post »

Promozione e diffusione Progetti Scientifici e Culturali

1)QUARTE 2014: https://www.facebook.com/groups/431161846963599/

2)NUTRASCIENZA : https://www.facebook.com/groups/195771803846822/

3)  NUTRA AFRICA : https://www.facebook.com/groups/195771803846822/

ScreenHunter_02 Feb. 22 21.27

Sintesi

1)    QUARTE ( Quantum Art & Science & Augmented Reality ) progetto per la valorizzazione e diffusione della cultura contemporanea nato il 14/DIC/2012 per la diffusione dell’ innovazione nella cultura artistica e scientifica e la promozione della comunicazione e del marketing culturale attraverso le tecnologie innovative della AR.

Mile Stones:   Conferenze Exibition

a)        14/DIC/2012 Firenze Provincia: . http://met.provincia.fi.it/news.aspx?n=133748

b)       31/Mg +1-2/Giu/2013 Casciana Terme : http://dabpensiero.wordpress.com/2013/06/14/quarte-partendo-da-casciana-terme-verso-nuovi-orizzonti/

c)       09/NOV/2013 Pietrasanta (Lucca) : http://dabpensiero.wordpress.com/2013/08/25/arte-quantistica-scienza-e-realta-aumentata-sinergie-d-innovazione/ Questa iniziativa ha ricevuto la Medaglia di Riconoscimento dell’ alto valore culturale della Presidenza della Repubblica Italiana  : http://giulianaguazzaroni.wordpress.com/2013/11/13/la-medaglia-del-presidente-della-repubblica-premia-levento-dedicato-a-quantum-art-and-augmented-reality/

d)       QUARTE 2014- ROMA : proseguiremo con lo sviluppo Culturale su Arte e Scienza Quantistica e Realtà Aumentata con la conferenza exibition  prevista tenersi in Collaborazione con l’ Universita’ La Sapienza di Roma  il 26/27 Giugno c/o  - 2014 Odeion Hall of the ” Facoltà di Lettere della Sapienza” p.le A.Moro 5- ROMA (IT) . Prima Riunione Organizzativa a Roma c/o Dip Chimica Ple A.Moro 5 , il 17/GENN/2013 ore 15.00-17.00 .

logografic20nutrascienza1

Sintesi

1) NUTRA- SCIENZA ( Programma per l’Innovazione e Sviluppo della Nutraceutica) nato nel 2010 come Virtual Enterprise del LRE del Dip di Chimica della Univ. di Firenze  promozione per il rinnovo dell’ Agricoltura  la Qualità nutrizionale del Cibo ed la produzione Nutraceutica  per la prevenzione della salute, inclusivo della Green & Blu Economy per la protezione dell’ ambiente terreno e marino. http://www.unifi.it/dipchimica/CMpro-v-p-212.html

a)Il Programma NUTRA . SCIENZA dal 2010 ad oggi ha prodotto un forte impatto culturale e scientifico, le cui linee di sviluppo sono state inizialmente descritte in : http://www.edscuola.it/archivio/lre/NUTRA_SCIENZA.pdf , e quindi progressivamente attuate sulla base dell’ impegno di volontariato scientifico e culturale di Egocreanet.

b)Recentemente il Programma NUTRA-SCIENZA 2013 si è rivolto alla Promozione della Strategia  di HORIZON 2020 , Vedi Conferenza al CNR di Firenze del 13/12/13 in:

 http://www.daa.cnr.it/index.php/it/component/content/article/50-homepage/795-1312-nutra-scienza-per-horizon-2020 , le linee progettuali di sviluppo sono ora in fase di elaborazione http://www.eurosportello.eu/sites/default/files/NutraScienza_Horizon_131213.pdf                 ed e’ prossimamente  prevista una riunione per la partecipazione ai Bandi H-2014 c/o l’ Auditorium dell’Ente Cassa Di Risp. Di Firenze il 16/Aprile 2014.

c)   Inoltre il Programma NUTRA-2014 , attualmente si accinge a promuovere progetti in relazione al Bando Regionale sul tema “ Nutraceutica e Salute”  vedi  BURT  n° 52  DEL.16/Dic/13 n°1102.

 

2) NUTRA- AFRICA  e la sezione del  Programma NUTRA-SCIENZA per HORIZON 2020  per promuovere il Bando H-2014  su AGRICULTURE & FOOD SECURITY “HORIZON- SFS-6-2014 “ on : Sustainable intensification pathways of agro-food systems in Africa

: https://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020/topics/2319-sfs-06-2014.html.

Con questa nuova progettazione Europea vorremmo riutilizzare la precedente esperienza di progettazione Europea per l’ Africa , che è stata una “best pratics” anche se non finanziata. http://www.egocrea.net/MALNUTRITION_IN_AFRICA.pdf

Per coordinare il Partenariato del nuovo progetto H-2014 per il Rinnovamento  dell’ Agricoltura in Africa è prevista la Riunione all’ Univ. Di  ROMA -3 Dip di Economia il 17 /GENN/2014 Mattina ore 09.30- 13/30.

 

NOTA di Paolo Manzelli   Presidente di EGOCREANET  del  – 10 GENN/2013

Read Full Post »

Programma  comunitario Horizon  2020 su “qualità e benessere”

  Paolo Manzelli - Presidente EGOCREANET.

ScreenHunter_03 Feb. 17 09.43

è    Le nuove sfide europee della ricerca e dell’innovazione del programma Europeo H- 2014-2020 perseguono l’ obiettivo di  favorire l’ innovazione nel settore delle biotecnologie alimentari che conducano ad un sensibile miglioramento  della la qualita’ e la sicurezza alimentare al fine di prevenire e preservare la salute lungo tutto l’arco della vita.


“E’ piu’ saggio  prevenire anzichè curare “

La crisi economica contemporanea determina una conseguente progressiva insostenibilità del welfare medico sanitario, e di conseguenza è in crisi la produzione farmaceutica. A questo stato di cose il piano strategico di  Europa 2020 prevede un netto superamento della crescita del  business correlato alla cura  delle malattie nell’ intento di favorire ogni innovazione biotecnologica  che riesca a diminuire le spese medico-sanitarie. “Qualita’ e Benessere” e’ pertanto  il binomio necessario per  favorire  una strategia di qualità nei settori quali agricoltura, prodotti alimentari, e nutraceutici, che induca una  più elevata prevenzione della salute fino a tarda età.

La nuova visione  socio-economica del programma  comunitario Horizon 2020 propone “grandi sfide sociali” di ricerca ed innovazione imprenditoriale per raggiungere una condizione di cambiamento finalizzata al benessere per tutti i cittadini. Tale visione strategica di H-2020 tende a valorizzare  la qualita’ e la sicurezza  ed inoltre il disinquinamento della produzione alimentare, agricola e marittima; pertanto  tale strategia innovativa trova  nella “bio-economia”  il settore innovativo della competitività nel futuro sviluppo globale.

“ FOOD for THINK & THINK for FOOD ”

ScreenHunter_24 Nov. 02 21.45

La Nutrizione umana e’ direttamente correlata allo stato di benessere del cervello e viceversa; l’alimentazione  influenza la crescita e l’ equilibrio del cervello. Recenti ricerche sul metabolismo cerebrale, che agisce sulla ricomposizione dei neurotrasmettitori, hanno messo in evidenza che  “non” sono decisive le caratteristiche energetiche degli alimenti, ma soprattutto e’ di rilevante importanza, la qualità dei metaboliti (Aminoacidi e oligopeptidi, vitamine, antiossidanti .ecc)  originati principalmente a livello gastro-duodenale quali  derivati dal cibo che ingeriamo, Pertanto assumono necessità di attenzione la diete particolarmente attente alla funzionalita’ ed il benessere cerebrale, in quanto esse sono decisive per realizzare stati diffusi di benessere psico-fisico che influenzano il sistema complesso di pensare comunicare e attivare un comportamento salutistico dell’ uomo che va ad incidere sull’ effettivo potenziamento della qualita’ della vita.Lo sviluppo della ricerca  e produzione “ Nutraceutica”  si concentrano pertanto nel mettere in luce gli  alimenti e gli stili di vita che migliorano le prestazioni cerebrali ed il benessere psicofisico.

In estrema sintesi possiamo mettere in evidenza alcuni consigli a riguardo dell’importanza ad assumere i seguenti componenti di una dieta nutraceutica che migliori la funzionalità cerebrale.

Il cervello ha bisogno di un flusso costante e regolare di sangue ben ossigenato contenente principalmente amminoacidi e limitate quantita’ di zuccheri. Per ottemperare a tale esigenza puo essere importante:

1) Una dieta a ricca di grano integrale ed altri  cereali (ricchi di folati , omega 3.. ecc   ) e di Pre- e Probiotici ( Yogurt…)  per migliorare il  flusso di sangue al cervello.

2) Assumere sufficienti proteine da uova, carni scelte e pesce fresco … o da prodotti vegetali ( fagioli ecc.)

3) Importante e’ migliorare l’ umore e indurre atteggiamenti positivi del pensiero che va ad interagire con la produzione ormonale e migliora le potenzialita’ del metabolismo. In tal senso anche un buon bicchiere di vino è ottimo per facilitare il buon umore e la digestione del cibo.

4) Evitare un invecchiamento precoce riducendo il peso ed evitando sistematicamente di esagerare nel cercare di saziare la fame oltre il necessario.

5) Inoltre e’ necessario evitare lo stress ossidativo,e quindi diminuire la quantita’ di  zuccheri per evitare un sovraccarico energetico e fare largo usodi frutta e verdura specialmente di quella colorata( gli anti ossidanti naturali sono spesso coloratissimi), come nelle carote, pomodori maturi, mirtillo, melograno, te verde  frutta secca..ecc, ; la componente vegetale ha inoltre il vantaggio di equilibrare l’ acidita’ del flusso sanguigno provocata da un eccesso di ingestione di sostanze proteiche.

6) Infine induce benessere cerebrale l’ esercitare  uno stile di  vita molto attivo che sia pienamente soddisfacente e ci procuri stati emozionali e comunicativi interattivi che sussistano la nostre esigenze psico-fisiche evolutive di tutte le eta’.

NEUROBIOLOGIA ed ALIMENTAZIONE

L’ importanza delle ricerche neurologiche e psicologiche sulla alimentazione umana e’ stata per molto tempo disconosciuta; cio’ perche il modello  nutrizionale faceva riferimento ad una concezione ” meccanica” nella quale il cibo era il combustibile, utile a produrre calorie come se il cibo fosse bruciato in una stufa, anziche’ essere percepito da ricettori simili a quelli del gusto, distribuiti in vari organi funzionali ( cervello, lingua, cuore, polmoni ed intestino) e quindi decodificato e trasdotto in nutrienti sulla base di un complesso sistema di informazione neuronale ed ormonale e genetico che ha come fine la dinamica metabolica di distruzione degli alimenti e della loro ricomposizione in nutrienti capaci di rigenerare il nostro complesso sistema vivente e di pensiero .

Oggi l’ osservazione, tramite risonanza magnetica, ha permesso l’ osservazione di specifici circuiti neuro-bio-chimici del cervello ed anche del sistema cerebrale enterico (secondo cervello) situato nell’ intestino. Tali osservazioni sulla comunicazione neuronale tra i due cervelli, in un primo tempo hanno permesso l’ analisi delle disfunzioni e disturbi psichici derivanti dall’ alterazione del comportamento alimentare( anoressia, bulimia, ecc), ma in seguito sono stati estesi ad atri fronti emergenti di osservazione neurologica/nutrizionale, come l’ aumentare di malattie e malesseri correlati alla ingestione del cibo,quali la celiachia e la crescita della sensibilità al glutine, ed inoltre la glicemia,che conduce al diabete, le intolleranze ed altri disturbi alimentari causati dalla malnutrizione, fenomeni che quando  tendono a cronicizzarsi conducono al cancro ed altre gravi neoplasie .

Pertanto il cervello e’ decisivo nella regolazione del nostro sistema metabolico a partire dal controllare il senso di fame, basandosi su aspettative di informazione individuate dai vari ricettori ed quindi agendo sulla produzione di ormoni come la Leptina ( che regola la sazieta’) e la Grelina ( che regola l’ appetito), questi ultimi vengono prodotti dall’ ipotalamo, mentre il cervello ha inoltre un impatto sul  controllo di molteplici altri ormoni, tra essi, gli ormoni antagonisti  “Insulina e  Glucagone” , che regolano il metabolismo del glucosio , ed anche  gli ormoni tiroidei che regolano la crescita ed in particolare il metabolismo dei grassi… ecc

Inoltre il cervello tramite il “nervo vago” che innerva tutto l’ apparato gastrico, riesce e regolare tramite il sistema parasimpatico, ogni necessita’ di attivazione enzimatica ed inoltre  riesce a modulare  il necessario controllo di acidita’/basicita’  a partire dalla bocca, allo stomaco, all’ intestino, controllandone anche la motilita’ per favorire il decorso e la digestione del cibo.Infine il cervello  agisce nel determinare la necessaria simbiosi interattiva con i batteri intestinali, i quali  agiscono sul metabolismo primario attuato nel nostro intestino ed infine e’ capace di regolare le attivita’ metaboliche del fegato per l’ immissione di nutrienti freschi nel flusso sanguigno assieme al trasporto di ossigeno.

Le ricerche di “neurologia della nutrizione” sono oggi una frontiera di ricerca e sviluppo che concerne essenzialmente lo studio del cosi detto “Asse Cervello Intestino” ( “Gut Brain Axis” ), mediante il quale si  attiva la “regolazione ed il riconoscimento immunitario” e di conseguenza complessivamente i criteri di  personalizzazione nutrizionale del rapporto tra alimentazione  e salute dell’ uomo nelle varie eta’ nell’intero  corso della vita. Viceversa alterazioni della simbiosi con i batteri intestinali (dis-biosi) sono in grado di alterare la neurochimica cerebrale e determinare  disturbi di ansia e depressione che oggigiorno purtroppo sono di grande rilievo nelle deprivazione del benessere psico-fisico.

In conclusione nella nuova dimensione di indagine ed innovazione richiesta dai programmi su “Agricoltura , salute e benessere”  del programma Horizon 2020, si denota che viene ad assumere  un ruolo fondamentale il cambiamento concettuale orientato verso l’intento di sviluppare prodotti e processi industriali “nutraceutici” ,sostenibili e innovativi ,che modificano sostanzialmente i processi di produzione e di ricerca precedentemente sviluppati,  secondo un vecchio modello concettuale “quantitativo  di  tipo energetico  e meccanico”  ormai obsoleto Tale paradigma “meccanicista” oggi  quale viene sostituito da criteri di sviluppo nel quale la “qualita’ nutraceutica” dei prodotti viene ad essere direttamente una misura del benessere dell’uomo anziche’ del solo valore di mercato. Pertanto il sostanziale cambiamento derivabile da tali modificazioni del rapporti tra “Agricoltura alimentazione e benessere” visti  in termini innovativi dello sviluppo “nutraceutico” , deriva dal fatto che nella futura bio-economia della “societa della conoscenza”,  le strategie di sviluppo non potranno  essere piu’soltanto basate sulla crescita quantitativa della ricchezza( misurabile con il PIL in termini economicistici), ma, come è indicato dal profilo di  indagine delle Grand Challenges di H-2020, diverra’ direttamente relativo alla sostenibilita’ del benessere psico-fisico dei cittadini. Pertanto la ricchezza economica sara’ solo e soltanto un’ auspicabile componente di un nuovo sistema di vita e di sviluppo della futura “bio-economia “, anzichè l’unica misura competitiva del business socio-economico.

Biblio On Line :

La dieta del Cervello : http://guide.supereva.it/educazione_alimentare_/interventi/2006/12/281174.shtml

Alimentazione e metabolismo : http://www.edscuola.it/archivio/lre/alimentazione_e_metabolismo.pdf

Future Horizon of Nutrition : http://dabpensiero.wordpress.com/2012/09/;

http://www.edscuola.eu/wordpress/?p=12848 ; http://www.edscuola.eu/wordpress/?p=15362 ; http://www.caosmanagement.it/n72/art72_02.html ; http://www.caosmanagement.it/n73/art71_06.php

Emerging Nutritional Science : http://gsjournal.net/Science-Journals/Communications-Ecology%20-%20Life/Social%20Sciences/Download/4309

Gut Brain Axis : http://www.academia.edu/4026192/5_Manzelli_GUTBRAINAXIS

Firenze 02 NOV 2013 . N.B. x Maggiori informazioni  scrivere a : <egocreanet2012@gmail.com>

LOGO_egocreanet_original

 

Read Full Post »

Effetto Farfalla“Effetto Farfalla”- Daniela Biganzoli(Dab)

Il progetto “quARte”  per la valorizzazione culturale dell’ economia

https://www.facebook.com/groups/431161846963599/permalink/524820097597773/

di PAOLO MANZELLI  pmanzelli.lre@gmail.com

Viviamo in una societa’ di transizione tra la struttura della vecchia ed obsolescente societa’ industriale e la futura societa’ della conoscenza condivisa. Il nodo fondante di tale cambiamento consiste << nell’ andare oltre ai criteri di competitivita’ >> che hanno caratterizzato la societa’ industriale di concezione classica e meccanica. La competitività oggi nell’ epoca della condivisione transdisciplinare delle conoscenze è divenuta un inutile preconcetto proprio in quanto la qualita’ dell’essere migliori non dipende dalla competizione ma viceversa dalla collaborazione condivisa . La competitivita’  e’ ormai solo un preconcetto, infatti la competivita’ e’ conseguente al miglioramento della capacità di collaborazione multi-attoriale, generata dalla cross fertility trans-disciplinare e da sistemi di open innovation di networking cooperativi e collaborativi.
Pertanto nella  “MODERNA CULTURE ECONOMY” , si passa dalla valorizzazione economica della cultura al suo inverso, cioe’ alla valorizzazuione culturale della economia, che ha il suo focus nella creatività transdisciplinare tra “scienza ed arte quantistica contemporanea”, cosi’ come e’ progettato dal programma quARte. Questo progetto promosso da EGOCREANET ( ONLUS di R&D) sviluppa collaborazione in un insieme transdisciplinare di conoscenze al fine di proporre una testimonianza che conduca ad un sostanziale cambiamento cognitivo e manageriale della conoscenza e della diffusione e divulgazione di un sapere integrato e condiviso. La mia relazione introduttiva all’ incontro di Pietrasanta (Lucca del 09 NOV 2013 / vedi 
http://dabpensiero.wordpress.com/2013/08/25/arte-quantistica-scienza-e-r…) verra’ improntata per sviluppare un dialogo sulla VALORIZZAZIONE CULTURALE DELL’ ECONOMIA e quindi sara’ basata su nuove idee di “innovazione e cambiamento” finalizzate a stimolare ambienti creativi come la CIttà di Piatrasanta(Citta dell’ Arte). Infatti una società industriale, che e’ stata guidata da un sistema di “ECONOMY DRIVEN”, deve oggi trasformarsi in un sistema socio economico innovativo “CULTURE DRIVEN” ,dove la cultura diventa nuovamente, come nell’ epoca del Rinascimento Italiano, la guida dello sviluppo economico collaborativo. Pietrasanta diviene così il fulcro del rinnovamento delle citta’ creative della conoscenza , dove il centro di produzione non e’ piu la fabbrica dell’ epoca industriale, ma la citta’ “intelligente” capace di generare e governare processi creativi di innovazione produttiva e sociale , in grado di combinare in un entanglement ( Intrigo di nuova dimensione spazio-temporale ) di conoscenze nuove con saperi antichi con il risultato di proporre e sviluppare idee e progetti radicalmente innovativi come è divenuto necessario per il progress della futura società Europea della conoscenza.

Schematizzo pertanto la metodologia adeguata a favorire la transizione verso una moderna CULTURE-ECONOMY, quella che intendiamo proporre ed attuare con il programma Itinerante quARte ,di arte e scienza quantistica e della realta’ aumentata, per il superamento della crisi contemporanea.

Il programma di transizione tra la “Valorizzazione economica della cultura a la valorizzazione culturale della economia” inizia con una profonda revisione concettuale dedicata al “problem finding” , termine  che letteralmente significa “scoperta di un problema”, la quale indica una parte del processo mentale che porta alla risoluzione di un problema. Il “problem finding” è quella fase che comprende l’individuazione e la definizione di una situazione problematica scevra da preconcetti a partire proprio dalla decisione di fermarsi a pensare ricercando originalità del proprio pensiero ed espressione innovativa con apertura intellettuale capace di favorire l’ intuizione  e creativita’ . Questa fase si delinea come fondamentale in questa prima parte del programma “quARte”per la valorizzazione culturale dell’ economia, proprio in quanto il “problem finding” e’ la premessa necessaria nel delineare un problema correttamente collocato “problerm setting & posing “ , per poi trovarne soluzioni creative ed alternative “ Problem – Solving” .

 In sintesi la metodologia di indagine e sviluppo del progetto quARTe perseguita  in sequenza :
A)  Problem Finding = individuare il problema scevro da preconcetti
B)  Problem Posing = Collocare il problema nella corretta dimensione Spazio-Temporale
C)  Problem Solving = ricercare soluzioni altrenative e verificarne la probabilità

I Punti salienti di individuazione, discussione e risoluzione  cognitiva della crisi contemporanea su cui esprimersi con modalità scientifiche ed artistiche nel programma quARte sono:

1) La transizione tra la valorizzazione del capitale economico allo sviluppo del capitale umano creativo.
2) Il passaggio dalla cultura come beni culturali a cultura come fonte di innovazione produttiva.
3) Il passaggio dalla produttività della fabbrica all’ evoluzione delle città culturalmente creative e produttivamente innovative.
4) L’ accelerazione dinamica del cambiamento delle professioni di struttura disciplinare guidata da iniziative culturali di cross-fertilization tra scienza ed arte quantistica.

5) andare oltre la competività per valorizzare lo sviluppo della CULTURE-ECONOMY.

Quest’ ultimo è uno DEI PUNTI SALIENTI da ripensare e riflettere nell’ ambito dello sviluppo del progetto Programma di Scienza ed Arte Quantistica e dello sviluppo della comunicazione in realta’ aumentata .

La nozione di “competitività ” necessita oggi di un cambiamento di ottica economica che sposti l’ attenzione dalla centralita’ dell’ impresa alla centralita’ di networking collaborativi di varia estensione sia localizzabili in un territorio (ad es abbiamo realizzato networking territoriali operativi mediante le iniziative culturali che promuoviamo, pensando al rinnovamento della la Città dell’ Arte (PIETRASANTA) nel prossimo Nov 2013, ovvero discutendo ed esprimendo innovazione artistica e scientifica nella la Città del Benessere (CASCIANA TERME, nella iniziativa del Giugno 2013) ovvero  forma di “community virtuali” ( es: l’ incubatore virtuale quARte in ancora da costruire come già programmato) . Queste sono le  iniziative del programma quARte in favore dalla CULTURE-ECONOMY che riteniamo capaci nel loro complesso di dimostrare come sia necessario far precedere la collaborazione alla competitivita’. Cio’ proprio in quanto la competitivita’  oggigiorno non viene ad avere un valore in sè di tipo tradizionale aprioristico e generico, ma possiede solo una validazione successiva e conseguente alla capacità di aggregazione di forme di partenariato capace di condividere vision, finalità obiettivi e risultati attesi di una programmazione o progettazione, che come il progetto quARTe guarda al futuro dello sviluppo e del cambiamento della scienza e dell’ arte nella societa’ della conoscenza.

La critica costruttiva che facciamo su questa tematica dell’ andare oltre ai criteri di competivita’, consiste nel fatto che non ha piu’ senso applicare concetti e indicatori di competitivita aziendalistici, derivati e trasferiti dal vecchio sviluppo industriale delle aziende produttive, a quelli della rinnovata concettualità di cooperazione// competizione applicabile in varie e differenziate forme di networking ad un mondo duplicemente correlato a macro e micro economie di scala come è l’ attuale, il mondo GLOCALE ( Globale + Locale) basato sulla l condivisione dei Saperi. Il progetto Programma quARte si propone pertanto di caratterizzare una nuova dimensione concettuale capace di rendere testimonianza di come il binomio Collaborazione-Competitività transdisciplinare debba essere gestito managerialmente come un tratto distintivo di innovativi criteri contemporanei di QUALITA’ relativi alla produttività sociale ed economica. Il fulcro del sistema è l’economia della conoscenza basato sulla CULTURE ECONOMY e’ infatti quello di ridurre e disaggregare ogni meccanismo assurdamente competitivo della vecchia societa’ industriale per ridefinire l’ economia in termini di benessere socio-economico proprio al fine di “non continuare all’ infinito con l’elevare verticalmente lo sfruttamento sia del lavoro che della natura. La Green Economy ad es. non prevede l’ aumento della concorrenza aziendale, ma viceversa richiede la crescita della cooperazione orizzontale di livello territoriale e la condivisione paritetica e collaborativa tra industria ed impresa, nell’ intendo di diminuire ogni forma di sfruttamento così da poter attuare il necessario cambiamento dalla massimizzazione del profitto alla massimizzazione collettiva del benessere. I sistemi territoriali basati sulla Green Economy, nella concettualità innovativa espressa dalla “CULTURE ECONOMY”, non possono piu’ crescere in concorrenza e competitivita’ a scapito dei sistemi più deboli, generando effetti di polarizzazione, che non attraggono più soltanto capitali, imprese e persone, ma che conducono al degrado della creazione e la diffusione di conoscenza. La produzione di conoscenza e dell’ innovazione implicano oggigiorno una differente organizzazione dell’ambiente sociale ed economico e naturale nel quale la conoscenza viene condivisa per favorire un nuova tipologia di sviluppo della societa’ della conoscenza. Pertanto i criteri di competitivita’ e concorrenza aziendale, concepiti per il funzionamento della vecchia ed obsoleta societa’ industriale . E’ auto-evidente come la stessa crisi strutturale contemporanea dimostri come siano divenuti inefficienti e inefficaci i vecchi criteri di concorrenza e competitivita’ per chi voglia attivare e potenziare una nuova dimensione di economia di scala che divenga il nuovo orizzonte futuro del benessere fondato sulla conoscenza e l’innovazione.  ( fine prima parte del dialogo. PM . 05 SETT 2013 Firenze. )

 

 

 

Read Full Post »

IMG_20130810_152813Conferenza Exibition by quARte

9 Novembre 2013

Sala dell’Annunziata-Chiostro di S.Agostino

Pietrasanta(Lu)

ScreenHunter_26 Nov. 06 19.49

L’iniziativa “quARte” di Pietrasanta si pone l’obiettivo di potenziare la creatività scientifica ed artistica e lo sviluppo della comunicazione in realtà Aumentata.
È organizzata da Egocreanet e Collaboratori, con il patrocinio della Regione Toscana ed ha ricevuto la Medaglia Premio del Presidente della Repubblica.

  9.00    Saluti delle Autorità

  9.30    Futuri orizzonti dell’Arte quantistica – Paolo Manzelli – Presidente di EGOCREANET Onlus

10.00    Commemorazione “Riccardo Tommasi Ferroni”-L’artista Eugenio Riotto consegnerà un Certificate of Distinction in sua memoria.

10.30    Chimica interfaccia fra Arte e Letteratura - Vincenzo Schettino(Chimica-Università di Firenze)

11.00    Arte Quantistica come intuizione verso una Scienza più olistica- Daniela Biganzoli (Q.Artista/Blog Dab)

11.20    Interdipendenza nella realtà olograficaAndrea Moroni (Q.Artista)

11.40    Immaginazione creatività colore ( e scienza quantistica) - Fabrizio Chemeri (Imprenditore e Artista)

12.00    Neo figurativismo quantico e i suoi modelliLuciano Annichini (Artista)

12.20    L’arte quantistica e il mio essere mente, essere spirito, essere anima – Salvatore Cilio (Artista)

12.40    Di quale Arte? - Adelio Schieroni, Mariarosa Tavazzani(Fatateam/Famiglia Art.Milanese)

Pausa Pranzo

15.00   La Chimica un ponte fra le “2 Culture- Luigi Campanella(Chimica-Università di Roma1)

16.30   Tessoforme – La forma e il vuoto - Giuseppe Guanci (Artista)  

16.00   Gioco, performance e manipolazioni. La realtà aumentata nelle artiGiuliana Guazzaroni (Adam) e Mirco Compagno (Adam)

16.20   Ecto Musica 432 Hz: Suoni di guarigione per la Noosfera - Fabio Bottaini (Musico-terapia)

16.40  I Mattoidi- Lezione performance – Pietro Antonio Bernabei (Medico e Artista)

17.00   Matematica e Arte per una nuova coscienzaFabrizio Ferracin(Artista)

17.20   Il vuoto quantistico e l’illusione della materia Sergio Rufini (Artista)

17.40   Conclusioni e Prospettive del Progetto/Programma Itinerante “quARte”

18.00   La Danzaterapia e i Neuroni Specchio, performance “Ritmi naturali” – Anna Paola Desiderio (Q. Artista)e Martin Comploi

18.40   Chiusura dell’Evento di Scienza ed Arte Contemporanea-2013

                 COMITATO   PROMOTORE

Paolo Manzelli                    egocreanet2012@gmail.com                                            scienza quantistica, presidente Egocreanet

Daniela  Biganzoli              daniela.biganzoli@gmail.com                                         arte quantistica 

Giuliana Guazzaroni          giuliana.guazzaroni@gmail.com                                     realtà aumentata

Adelio Schieroni                  schieroni@fatateam.org                                                   disseminazione

Marcello Traversi               traversimarcello@gmail.com                                           organizzazione Egocreanet

                            ScreenHunter_19 Apr. 04 19.13

logo_nuovo_sito 2013-1logocomune

                

La partecipazione è libera e gratuita  

Chiostro Pietrasanta

Duomo Pietrasanta

Read Full Post »

Sognare l'oltre“Sognare l’Oltre”- Daniela Biganzoli(Dab)-Tecnica mista su tela- 90×90-2012

Caro Presidente di Egocreanet, le chiedo per i lettori del mio Blog, di descrivere la vision e le motivazioni del Progetto di Arte Quantistica, “quARte”.

Manzelli : il progetto/programma “quARte” e’ il fondamento del movimento artistico diArte Quantistica che nasce a Firenze nel Dic 2012, circa cento anni dopo il “Futurismo Italiano”, la cui nascita risale al Manifesto del Poeta Marinetti del 1909; quindi il programma “quARte” va concepito come un nuovo movimento artistico  per guardare al futuro dell’ innovazione culturale e scientifica in epoca contemporanea.

Purtroppo tradizionalmente l’arte contemporanea e’ ancora correlata ad un visione classica  di rappresentazione degli oggetti, che dobbiamo ormai considerare una forma espressiva obsoleta nella attuale “epoca quantistica”.

Infatti ogni recente innovazione tecnologica e’ realizzata sulla base  della “scienza quantistica”, così come ad es. lo sono i laser, la produzione di energia solare, i nuovi materiali nano-tecnologici, i dispositivi di ottica -microscopica ecc. ecc., così che moltissime opportunita’ vengono ad aprirsi per il futuro dell’ innovazione che, purtroppo, rischiano di essere incomprese dalla gente nel loro fondamento concettuale.

L’ arte quantistica persegue come motivazione quella di correlare entro un nuovo intreccio armonico di espressivita’ e comunicazione empatica (entanglement) “Arte e Scienza Contemporanea.”

Daniela:  Caro Presidente, il nuovo movimento di “Arte Quantistica” potra’ passare da una dimensione di “Elite” per divenire di “Massa” al fine di indirizzare e diffondere nuovi orientamenti culturali sulla innovazione sociale ed economica futura ?

Manzelli : L’ arte quantistica si propone di favorire il cambiamento culturale, al fine di  modificare il “Realismo Ingenuo” causato da una arbitraria concezione della percezione oggettiva della realta’.

La “fisica quantistica” ci dice che la realta’ che percepiamo e’ “indeterminata”; ciò di fatto significa  che le forme degli oggetti che vediamo e percepiamo come informazione ricevuta dai nostri sensi, sono generati da archetipi cerebrali costruiti come concentrati di probabilita’ la cui ampiezza e densita’ e’ funzione di un tempo relativo alla nostra attenzione percettiva ed anche all’ evoluzione cosciente delle  nostre conoscenze.

Noi non vediamo la realtà oggettiva, ma solo degli scenari probabilistici, cio’ in quanto sappiamo dalla scienza quantistica che dalla nostra osservazione non è possibile riconoscere la  vera essenza della realta’ proprio in quanto la valenza conoscitiva del cervello umano non è oggettiva ma solo e soltanto relazionale.

Daniela: il cambiamento generato dalla scienza quantistica consiste pertanto nella “de-oggettivizzazione” della realta’; di conseguenza l’ arte quantistica potra’ rendere fruibili tali concezioni scientifiche quantistiche con modalità innovative di espressione. Purtroppo dobbiamo ritenere che  tale cambiamento cognitivo, che risale al Principio di indeterminazione del 1927, non sia certamente immediato per una comprensione di massa. Non crede pertanto, carissimo Presidente di Egocreanet , che il movimento di Arte Quantistica sembri indirizzato nel misurarsi con una mission impossibile perche’ difficilmente  comunicabile ?

Manzelli : Cara Daniela sono un chimico e come ogni chimico ho imparato da Robert Boyle ad essere innanzitutto “scettico”, ma oggi anche se non e’ percepito comunemente, viviamo in un modo non piu’ coerentemente concepibile nell’ambito paradigmatico delle vecchie logiche meccaniche, ereditate da Newton, dove il tempo, come quello dell’orologio e’ considerato una entita’ astratta ed assoluta, anziche’ relativa. Spesso interpretiamo con concetti antiquati nuove evidenze. Ad esempio il Football che e’ indubbiamente un fenomeno di massa, normalmente  non comprendiamo il perche’ piaccia  tanto alle masse di tutto il mondo. Se pero’ ci domandiamo come sia possibile tanto entusiasmo delle folle per il calcio, ci accorgiamo che la ragione intima risiede nel fatto che le partite di calcio rispondono a criteri di ampiezza di probabilita’ del risultato ,similmente a quelli della scienza quantistica.

Manzelli prosegue : Inoltre I modelli  di calcolo probabilistico della fisica quantistica, si rivelano quanto mai adatti per affrontare la complessità dei mercati finanziari, così che il gioco di borsa, da cui dipende la contemporanea economia finanziaria ha un grande impatto globale sulla vita della gente nel mondo. Le popolazioni che vivono in un mondo globalizzato della economia hanno evidente  la necessità di massa nel comprendere a fondo il nuovo paradigma quantistico, cio’ per capire e controllare le previsioni economiche probabilistiche, causate dall’ ampiezza di interconnessioni dell’ economia de-localizzata dalle reti interattive di comunicazione. Pertanto se le conoscenze che sono al fondamento dell’ Arte Quantistica non faranno parte di una conoscenza cosciente di massa, si evidenzieranno i problemi di crisi economica, sociale e democratica, che gia’ stiamo comunemente vivendo. Rendere espliciti tali concezioni innovative per far assumere coscienza del cambiamento concettuale derivato dalla scienza quantistica, sara’ un compito comunicativo strategico dell’ arte quantistica che e’ progressivamente  programmato nel progetto “quARte”.

Daniela : Molto interessante quanto ci dice caro Presidente; ricordo, come importante predecessore delle relazioni transdisciplinari tra arte ed economia, le ricerche effettuate negli anni 60’ dal matematico  Benoit Mandelbrot sulle geometrie dei frattali e sulle logiche di emergenza di un Ordine dal Caos che furono magistralmente interpretate da Escher.

escher-fish11Escher

Manzelli: Concetti e movimenti artistici precursori di un nuovo modo di vedere e concepire l’ arte e la scienza, rappresentano le fondamenta del Movimento di “Arte Quantistica”, che oggi propone  una chiave nuova  interpretativa nel “Quantum Brain” , cioè nella attività quantistica  coerente di tipologia “non lineare e non locale” del cervello umano, facendo particolare riferimento alla  percezione ed alla empatia espressione artistica contemporanea. Tale sviluppo teorico del Quantum Brain, ci consentira’ di dischiudere  complessivamente la problematica finalizzata ad aprire e condividere una nuova coscienza dell’ arte e della scienza contemporanea. Quest’ultima pertanto la finalità dichiarata del progetto Programma “quARte”.

D.A.-Mirror neurons  3“Mirror Neurons 3″ -Daniela Biganzoli(Dab)-Digital Art -2011

Read Full Post »

Casciana (2)Convegno quARTe

di  Daniela Biganzoli

E’ da poco terminato  il Convegno di quARte dal titolo  “Arte Quantistica e Realtà Aumentata:verso orizzonti di ben-essere” tenutosi con successo a Casciana Terme, nella bella Toscana. Una dettagliata descrizione della Manifestazione, articolata su tre giornate ricche di eventi, la potrete trovare nell’articolo scritto da Giuliana Guazzaroni, responsabile della sezione riguardante la Realtà Aumentata, mentre le Relazioni presentate nella stupenda sala delle Terme si possono trovare qui.

Fondamentale per la riuscita della Manifestazione è stata la Mostra dal titolo “Arte Quantistica:uno sguardo verso la Conoscenza“, alla quale ho partecipato in qualità di responsabile, insieme a Pietro Bernabei, e come artista con diverse opere:

 Fuoco-Acqua

Sognare l’Oltre

Tra il Visibile e l’Invisibile

I suoni colorati di Messiaen.

Come relatrice e organizzatrice,  insieme a Paolo Manzelli, presidente di Egocreanet, Giuliana Guazzaroni e Pietro Bernabei, sono soddisfatta dei risultati ottenuti durante queste bellissime giornate nelle quali si sono gettati i semi per lo sviluppo di promettenti progetti innovativi. Questa location, grazie al suo verde, alla sua storia e soprattutto alle sue Terme ha stimolato riflessioni in campo scientifico, artistico e spirituale in un contesto di Ben-Essere.

“La mente dell’ uomo contemporaneo necessita di indurre tramite l’ unione tra arte e scienza un profondo cambiamento per realizzare e portare a compimento la nuova struttura delle futura societa’ della conoscenza, generando un salto quantico delle modalita’ trans-disciplinari di conoscere e di utilizzare le conoscenze per lo sviluppo, tale da permettere l’ apertura di nuovi scenari indirizzati alla crescita della eco-economia del benessere.

LA SECONDA FASE DEL PROGETTO quARte è prevista per Dicembre 2013.

Dopo il recente ottimo risultato dell’ Iniziativa di Casciana Terme abbiamo deciso di proseguire la nostra ricerca innovativa su :”quantum art e quantum science” per realizzare una nuova iniziativa in Dicembre 2013 probabilmente a Roma per la quale ricerchiamo un ampio interesse e collaborazione di scienziati ed artisti. Il TEMA della seconda fase del Progetto-Programma quARte verra’ intitolato : “QUANTUM BRAIN & ART & AUGMENTED REALITY.” In estrema sintesi i concetti a cui potremo fare riferimento per organizzare la seconda fase del Progetto programma quARte sono :

Quantum Brain” è la tematica che deriva dal prendere in considerazione l’ entanglement tra le attività di neurotrasmissione del cervello, inteso come sistema di elaborazione dell’ informazione geneticamente determinato incluse l’ attivita’ epigenetica di comunicazione interattiva con l’ambiente e la societa’;

l’ “Arte quantistica” ha come motivazione essenziale il definitivo superamento delle logiche meccaniche o quantum meccaniche al fine di rinnovare le concezioni utili, in difesa dell’ ambiente e della bio-diversità evolutiva della vita.

Percio’ riteniamo necessario sostituire le logiche meccaniche iniziando con l’ impostazione iniziata da Shroedinger( 1935) il quale inizio’ con il trattare dell’ ENTANGLEMENT QUANTISTICO come soluzione dei paradossi in cui era caduta la tradizionale “meccanica quantistica”, la quale di fatto non considera l’ onda associata come reale guida della particella . Tale concezione quantistica-relativistica, derivante dall’ Entanglement e’ stata proseguita poi da David Bohm e da altri che hanno sviluppato teoricamente logiche di interpretazione scientifica piu congeniali a sistemi complessi che delineano una impostazione olistica della natura della vita;

Infine l’ “Augmented Reality “: e’ la tecnologia di comunicazione che determina in tempo reale il mixing tra reale e virtuale e pertanto permette un’ innovativa strategia di marketing internazionale dell’ arte e della cultura”.(Paolo Manzelli- Presidente Egocreanet/quARte project/program)

Altre informazioni e foto si possono trovare su http://www.facebook.com/groups/431161846963599/?bookmark_t=group .

P1010239

P1010237

Preliminary Info:   Opening of the second phase of the “quARte” –EGOCREANET Project  on the theme

 “ QUANTUM BRAIN & ART & AUGMENTED REALITY” . 

Rome DEC-2013 ( dates and venue to be decided

See in facebook : https://www.facebook.com/groups/431161846963599/?fref=ts

“The ART of Quantum Science ( Quantum Art) was conceived as a program to allow artist and scientists and in particular neurologists , to enjoy for the creation of new  contemporary quantum-art international world, by exploring both,  innovative science meaning  and communication technology, aiming to favor a new dimension of cultural marketing for improving the future knowledge society by entangling art and science.

The second Phase of the “quARte” Project follow the successful event in Casciana Terme Giu/2013: http://www.scribd.com/doc/139764705/QuARte-Creativity-Programma-Vers-4

The promotion Committee of the second Phase of “quARte” Program , is composed by following collaborators : ( at 15/JUNE/2013) :

Scientists:

Paolo Manzelli  (Dr.in Chemistry, Univ. Florence-President Egocreanet ) egocreanet2012@gmail.com

Luigi Campanella ( Prof. In Chemistry . Univ. Rome) luigi.campanella@uniroma1.it

Riccardo Simoni ( Dr. In Neuro Psychiatry -Egocreanet) riccardo@riccardosimoni.it

Artists:

Andrea Moroni  (ROMA) : info@andreamoroni.com; https://www.facebook.com/andreamoroni3d

Daniela Biganzoli (MILANO) : daniela.biganzoli@gmail.com ; http://dabpensiero.wordpress.com/

Claud Hesse ( BERLIN) : claudhesse@gmail.com ; https://www.facebook.com/claud.hesse?fref=ts

Anna Paola Desiderio (PRAGUE) : apdesiderio11@gmail.com; https://www.facebook.com/annapaola.desiderio?fref=ts 

Alessandro Seri(MACERATA):aleseri99@yahoo.com ;  http://www.accademiadelleartimacerata.it/site/soci/alessandro-seri/ 

Experts on Art & Tecnology:

Mirco Compagno:  m.compagno@thinkspace.ch;  http://www.scoop.it/t/augmented-world

Giuliana Guazzaroni(MACERATA):info@giulianaguazzaroni.net;  http://www.accademiadelleartimacerata.it/site/soci/giuliana-guazzaroni

N.B. This list  of collaborators is  open to new incomes and partnership of Artist’s association and group of research in science and neurology and also experts in cultural marketing through Augmented Reality “.(Paolo Manzelli)

More voluntary adhesions to the II° Phase of the Project “quARte” would be addressed by e mail to:  Paolo Manzelli and Marcello Traversi <egocreanet2012@gmail.com >; phone: +393356760004.

Read Full Post »

ScreenHunter_02 Feb. 22 21.27

“quARte” in Facebook : https://www.facebook.com/groups/431161846963599/?fref=ts

di Paolo Manzelli

E’ noto come il significato generale di arte nel corso del tempo subisca una trasformazione graduale delle forme di espressione artistica( pittorica, musicale, estetica..ecc) mentre tale cambiamento diventa radicale durante le epoche di rapido cambiamento sociale e produttivo.

Nella sua accezione odierna, la contemporaneita’ dell’ arte quantistica consiste nel fatto che essa è strettamente connessa alla capacità di trasmettere emozioni associate a messaggi concettuali che si integrano con il cambiamento del pensiero scientifico e tecnologico.

Pertanto diversamente dai canoni dell’ espressione estetica che sono stati in voga nella ormai obsolescente societa’ industriale, oggi l’ arte quantistica assume un valore di indicatore della rinnovata esigenza di creativita’ sociale ed economica, mentre viceversa in precedenza l’ espressione artistica e’ stata caratterizzata da una comunicazione di sentimenti ed emozioni piu strettamete correlabili all’ individualita’ ed interiorita’ umana, in una visione egocentrica focalizzata sulla originalita’ espressiva del singolo artista.

Diversamente l’ arte quantistica si rispecchia e si attiva nella comunicazione delle nuove esigenze sociali ed in tal senso diventa un catalizzatore delle opportunita’ di radicale cambiamento, sia della scienza che dell’ arte, in quanto si associa alle nuove opportunita’ di innovazione tecnologica della comunicazione. Quest’ultime infatti sono il fulcro di condivisione cognitiva della società dell’ informazione diffusa ed interattiva che con gradualita’ sta avanzando verso una ristrutturazione produttiva della bio-economia, nell’ ambito strategia di sviluppo innovativo della eco-economia del benessere.

L’ arte quantistica in stretta collaborazione con le tecnologie di comunicazione della Realtà Aumementata si propone e si predispone pertanto di dare sviluppo a una nuova frontiera del rinnovamento artistico sulla base di un movimento che si evolve perseguendo nuove forme di espressione artistico-scientifica, che si innestano nel processo delle nuove tendenze artistiche, emergenti a partire della metà del secolo scorso. (1)

Le nuove forme espressive del movimento dell’ arte quantistica si differenziano notevolmente dalle precedenti tendenze di rinnovamento proprio in quanto l’ arte quantistica, nell’ ambito del progetto “quARte”, tende simultaneamente ad invertire il proprio rapporto con il mercato dell’ arte. Infatti tradizionalmente il consumo e la gestione mercantile dell’ arte e’ stata mediata dalla presenza di tutta una serie di affaristi, quali il critico, il gallerista, il mercante, il collezionista-rivenditore ecc.. che nell’ insieme hanno agito come intermediari con il risultato di deprimere l’ intrinseco ed autentico valore della creativita’ e dell’ ispirazione artistica mercanteggiandola secondo criteri validi per generare business anziche’ cultura. L’ arte quantistica va pertanto considerata come un movimento fruttuoso di risorse capaci di autogestione per tutelare la diversita’ creativa in un contesto di marketing territoriale ovvero tematico che si proietta oltre la dimensione di sfruttamento mercantile dell’ artista e della sua creativita’ individuale e collettiva.

Diversamente da cio’ nel progetto-Programma “quARte” l’ Arte Quantistica e la Realta’ Aumentata, divengono protagonisti della gestione del marketing e della promozione di eventi culturali e scientifici tesi a valorizzare e promuovere il miglioramento della qualità della vita, configurandosi in tal modo come il “Driver-di Comunicazione” delle strategie di cambiamento della eco-economia, necessarie al rinnovamento contemporaneo dello sviluppo della futura società della conoscenza.

Paolo Manzelli 25/05/2013 Firenze

Paolo Manzelli BIBLIO su Movimenti Artistici 1950//2000

Read Full Post »

di Paolo Manzelli       egocreanet2012@gmail.com

ScreenHunter_02 Feb. 22 21.27

La Meccanica Quantistica  (MQ) ha rappresentato un rinnovamento della scienza, limitato dalle vecchie concettualita’ della “meccanica classica”. Infatti dopo aver scoperto che le particelle vibrano associandosi costantemente ad onde di energia, la MQ e rimasta intrappolata dalla concezione Euclidea dello Spazio-Tempo per la quale il tempo meccanico e’ lineare, definito da Newton come un assoluta successione numerica di cio’ che viene prima e cio’ che viene dopo. Pertanto la “particella”, quale entità “locale” definibile in termini di tre coordinate spaziali ” e l’ “onda” ( entità delocalizzata che come la velocita’ è definibile in termini di differenze di tempo ) divengono due osservabili che non possono essere misurate “contemporaneamente” dagli strumenti di concezione meccanica.Come tali infatti non possono misurare contemporaneamente le coppie di osservabili dette incompatibili come sono “la posizione e la velocità”, ovvero  per similitudine “il Tempo di trasformazione e la Variazione di Energia”.  Pertanto il principio di indeterminazione della MQ (Heisemberg -1927) dice che mentre possiamo misurare con una precisione arbitraria una singola grandezza di una coppia di osservabili, invece  la misura simultanea di coppie di osservabili resta  indeterminata, proprio in quanto  facciamo riferimento alla concezione  meccanica della misura.

 

Tale concezione, alla base del positivismo meccanico della MQ, è stata confutata da David Bohm, come scienza “ Ingenua o Naive “, poiche’ ammette un limite intrinseco alla creatività dei processi mentali. Cosi’ che  diviene impensabile  trascendere tale limite concettuale della tradizione concettuale del meccanicismo la quale e’ stata considerata come logica dominante durante tutto il periodo dello sviluppo industriale. L’interpretazione della “Fisica Quantistica” postulata da David Bohm nel 1952, riprendel’idea della cosiddetta “onda pilota”, che Louis de Broglie elaborò  gia’ nel 1927 dicendo che l’ onda e’ a tutti gli effetti  reale e non solo una onda virtuale di probabilità; pertanto il comportamento simultaneo di  “onda-particella” non è separabile in misure differenziate relative da un lato all’ onda e dall’altro alla particella, poichè  tale attivita’ di separazione arbitraria, conduce ad interpretazioni paradossali  ed anche ad inispiegabili esperimenti, i quali sostanzialmente rimangono irrisolti come li antichi paradossi di Zenone di Elea. La “Fisica Quantistica” iniziata da David Bohm dice pertanto che la mutua esclusione delle proprietà misurabili attuata con procedimenti meccanici, non esclude minimamente la possibilità  creativa di reinterpretarli con modalità alternative di pensiero. Infatti, velocità e posizione, ad es. di una freccia sono contemporaneamente osservabili dalla percezione naturale proprio in quanto la percezione cerebrale non risponde ad una successione di scatti come quella di un film, dato che sappiamo che quest’ultima riproduce un falso movimento, ben diverso dalla  percezione simultanea di tempo e spazio della osservazione cerebrale. 

 

Certamente l’evoluzione dei concezioni sulla percezione, permesse oggigiorno dalle neuro-immagini del funzionamentocerebrale, hanno condotto al superamento della meccanicizzazione della visione, propria della tradizione newtoniana, così che la “neuro-estetica” ha modificato profondamente la concezione  tra la creatività ed l’ espressione artistica della “Quantum Art” .

 

Il Progetto “quARte” prende le mosse dalla necessità di superare le concezioni MECCANICHE  RIDUTTIVE DELl’ IMMAGINARIO  SCIENTIFICO E DELLA FANTASIA  ARTISTICA e si muove nell’intento di  ricostruire i “livelli superiori di pensiero ed espressione creativa ” introducento  un “salto quantico di paradigma descrittivo” denominato  “Bio-Vitalismo” . Quest’ultima modalità di concepire la scienza e’ stata  delineata e discussa nell’ ambito della Onlus  EGOCREANET fin dal 1997, anche al fine di non perpetrare all’infinito  il paradosso del dualismo della MQ, dove la complementarietà di interazione tra onda e particella, viene  concettualmente distrutta da una arbitraria e contraddittoria assunzione, che persiste nel concepire “onda e particella” come fossero entità assolute, dove qualsiasi simultanea  interferenza (ovvero, entanglement= sovrapposizione e intersezione),  non viene presa in considerazione solo perchè tale modalita’ di interferenza  non puo essere misurata da strumenti meccanici. Il XIX secolo aveva visto affermarsi di un modello  di scienza della MQ del microcosmo obbligandolo riduttivamente a ricondurlo ad una visione del mondo dal determinismo “meccanico” del macrocosmo, la quale separa arbitrariamente il soggetto dall’oggetto dell’ osservazione e tale separazione e’ sostanzialmente  rimasta anche nella MQ del xx Secolo. Ma tale netta separazione tra soggetto ed oggetto dell’ osservazione oggi non ha piu’ alcun senso, proprio in quanto il cervello  e’ divenuto esso stesso oggettivamente una osservabile,inseparabile da ciò che vediamo e percepiamo, sia come pensiero scientifico innovativo, che come espressione artistica creativa. Da tali considerazioni aperte alla condivisione del “cambiamento generativo di nuove conoscenze”  ha preso le mosse l’ attività progettuale “quARte”, che si proietta verso il futuro della società della conoscenza della bio-economia.

BIBLIO ON LINE :

Ottiche Nuove : http://www.edscuola.it/archivio/lre/ottiche_nuove.htm

Tempo Bidimensionale : http://www.edscuola.it/archivio/lre/tempo_bidimensionale.htm

Limiti Cognitivi : http://www.edscuola.com/archivio/lre/limcogn.html

Modelli di Percezione: http://www.caosmanagement.it/art67_03.html

Bio-Vitalismo : http://www.edscuola.it/archivio/lre/realta_informazione.pdf

Crisi del Meccanicismo : http://dabpensiero.wordpress.com/2011/01/17/crisi-e-superamento-del-meccanicismo-nella-evoluzione-della-comunicazione-biologica/

Read Full Post »

31 maggio-1,2 giugno 2013

Casciana Terme(Pi)

20130207_112507

VENERDÌ 31 MAGGIO

Artisti in esposizione alla mostra -”Arte Quantistica: uno sguardo verso la Conoscenza”

Ilaria Beretta                       Pietro Antonio Bernabei       Primo Biagioni   

Daniela Biganzoli               Laura e Paola Caramelli        Lella Casolari                   

Anna Paola Desiderio         Annamaria Girardi                Claud Hesse                        

Liliana Leone                      Luca Mazzari                        Andrea Moroni                           

Luciano Romoli                                 

10.30 Conferenza stampa “Progetto-Programma quARte”, presentazione di Paolo Manzelli, presidente di EGOCREANET Onlus;

      Indirizzo di Saluto ed Ospitalita’ della dott.ssa Arabella Ventura, amministratore unico Terme di Casciana

11.00  Discussione e saluti delle Autorità – prevista la partecipazione di:

Giorgio Vannozzi, sindaco di Casciana Terme

Sandro Francalanci, assessore al turismo di Casciana Terme

Cristina Scaletti, assessore alla Cultura, Turismo e Commercio della Regione Toscana

Luigi Marroni, assessore al Diritto alla Salute della Regione Toscana

Marco Masi, Responsabile del coordinamento della ricerca della Regione Toscana

11.30  Commemorazione: “Teresa Mattei, l’artista della storia” – Ida Mattei

             Assegnazione di un “Certificate of Distinction” in memoria di Teresa Mattei alla sorella Ida

12.00  “Presentazione della Exhibition Conference e delle performances di domenica”- Daniela Biganzoli

13.00  pausa pranzo

Pomeriggio a disposizione per la presentazione opere degli artisti/espositoriin apposita saletta su richiesta.

Case studies e presentazione video

16.00  “Il progetto iVirgilius e la segnaletica turistica 2.0”Multimedia Touring

16.30  “Marketing territoriale e Realtà Aumentata” – Alberto Gemignani, PTW grafica & multimedia

17.00  “The deformity of beauty” – Valentina Lari

17.30  “Equilibrio stabile” - Andrea Moroni

SABATO 1 GIUGNO

 10.00   Apertura dei lavori e saluto di benvenuto della direzione delle terme

   10.30  “Cervello e benessere”

                Riccardo Simoni, psichiatra e psicoterapeuta

11.00  “Psiche e benessere”

            Sonia Pestelli, psicologa e psicoterapeuta

11.30  “I segreti dell’acqua e l’arte quantistica come vettore del cambiamento”

             Daniela Biganzoli, pittrice di Arte Quantistica e Lifeblogger

12.00  “Design e arte tra azione e interazione”

            Raffaella Fagnoni e Luca Mazzari

12.30  “Il potenziale dei bisogni inespressi. Strategie e soluzioni attivabili”

            Samuele Saccardi, presidente The Breeding Ground cooperativa per l’innovazione sociale

13.00  pausa pranzo

15.00  “Piegare la tecnologia alla creatività. Superfici specchianti, gesti, forme e linguaggi non scontati. Le narrazioni della realtà aumentata”

             Giuliana Guazzaroni, responsabile Innovazione e cultura digitale per ADAM, Accademia delle Arti Macerata (moderatore del pomeriggio)

15.30  “La realtà aumentata, un nuovo oggetto comunicativo e le realtà mutanti”

             Mirco Compagno: Direttore Ricerca e Sviluppo di Think Space sagl

16.00  “Arte 3.0”

             Alessandro Seri, Presidente ADAM, Accademia delle Arti Macerata

16.30  “NetPoetica”

             Deanna-Roberta Peveri e Fabrizio Palasciano

17.00  “Realtà aumentata, arte e processi di apprendimento”

             Giovanni Porcari: Communication designer e promotore di Munari’s Augmented

17.30  “L’iperdimensionale relativo”

             Andrea Moroni: artista

18.00  “Ecto Musica, quando la creatività segue solo la via estatica”

             Fabio Bottaini: musicista, ricercatore

18.30   Discussione e chiusura dei lavori della seconda giornata

   19.00   “Ecto Musica: suoni di guarigione per la Noosfera”

               Fabio e Lorella – Pianoforte, frame drum, campane tibetane (60 min.)

               Solo ed esclusivamente su prenotazione! Per info: 0583.329876

DOMENICA 2 GIUGNO

10.00  Giuliana Guazzaroni presenta le performances che verranno definite durante la mattinata in base alla presenza dei partecipanti:

     “Poesia di strada” – Giuliana Guazzaroni per ADAM Accademia delle Arti Macerata, Augmented reality exhibition (30 min.

            •     “Lettura di alcune poesie” – Alessandro Seri (10 min.)

            •     “Incontro di meditazione di campane tibetane” – Valerio Folloni (90 min.

            •    “Giocare con l’Arte”- Munari’s Augmented (Giovanni Porcari, Sara Rendina, Wanda Mannino)

     La poetica visionaria di Bruno Munari alle prese con la realtà aumentata e l’arte generativa – Laboratorio per bambini dai 6 agli 11 anni secondo il Metodo Bruno Munari ®  (90 min.) 

 

12.30  Chiusura dell’Exhibition Conference del presidente di EGOCREANET, Paolo Manzelli

   L’evento si terrà presso le Terme di Casciana: Piazza Garibaldi 9, 56034 Casciana Terme (PI)

    www.termedicasciana.com

ScreenHunter_21 Apr. 07 21.27

     NB.la partecipazione e’gratuita : si richiede di prenotare

    la propria partecipazione inviando una e.mail a:<traversimarcello@gmail.com>

 

COMITATO ORGANIZZATORE

 Paolo Manzelli                   Presidente Egocreanet/”quARte” project/program    pmanzelli.lre@gmail.com

Daniela Biganzoli              Responsabile delle Mostra “qu” di Pittura                 daniela.biganzoli@gmail.com

Giuliana Guazzaroni         Responsabile della Sezione “AR”                               giuliana.guazzaroni@gmail.com

Pietro Antonio Bernabei   Responsabile dell’ Exhibition Program                      p.a.bernabei@gmail.com

 ·     Per qualsiasi proposta di partecipazione, di partenariato, ovvero di aperta collaborazione per lo sviluppo del Progetto “quARte” si richiede di prendere contatti con il Presidente di Egocreanet .

·     Per chi desidera usufruire dei trattamenti delle terme deve fare la prenotazione presso le Terme

 

ScreenHunter_12 Feb. 27 12.41

ScreenHunter_13 Feb. 27 12.42

quARte

cambiare il modo di percepire e trasformare la realtà creativamente

 

Dal 31 Maggio al 2 Giugno 2013 a Casciana Terme (Pisa) si terrà un’Exhibition-Conference, in linea con il programma “Creative Europe 2020”, al fine di attuare una sperimentazione preliminare per un progetto di sviluppo di marketing territoriale culturale nell’area turistica che ruota attorno alle Terme di Casciana.

Il progetto/iniziativa “quARte” si avvarrà della Realtà Aumentata e dell’Arte Quantistica in una strategia basata sull’idea portante di un nuovo Rinascimento tecnologico-artistico.

 

Una nuova relazione tra cultura e sviluppo contemporaneo

Viviamo nel pieno della transizione tra la società industriale e la futura società della conoscenza e in tale contesto appare ormai evidente che ogni tentativo conservatore che utilizzi modelli economici tradizionali di analisi e di valutazione è destinato ad acuire la crisi contemporanea conducendo ad una decrescita culturale e sociale. E’ quindi sempre più evidente l’ineluttabilità di scommettere su nuovi paradigmi di sviluppo che vedano nella creatività culturale ed economica il fattore determinante. In quest’ottica i settori che tradizionalmente utilizzano maggiormente la creatività e che sono naturalmente predisposti alla trans-disciplinarietà (urbanistica, architettura, arte, artigianato, moda, cinema, ecc.) possono fungere da guida e da ispirazione anche per gli altri settori.

 

La creatività: fonte di un nuovo sviluppo economico visto da una differente percezione del mondo

L’ormai obsoleto modello di sviluppo economico-produttivo della società industriale che individua la sua base in un concetto semplicistico e meccanicistico di produzione, è stato recentemente messo in crisi da una serie di ragioni tra cui il trasferimento della produzione nei paesi emergenti. Tale modello è divenuto oggi dannoso proprio per quei paesi che in precedenza vantavano il primato di potenze industriali dato che relega la cultura e la creatività ad un ruolo marginale, se non addirittura ad un costo da tagliare. Ciò ha condotto a deprimere sistematicamente il capitale intellettuale che invece, in questo momento storico, costituisce il vero fattore di sviluppo in grado di uest’ultimaIn una strategia di cIInnnnncreare una nuova dimensione di benessere sociale ed economico fondato su di una concezione biologica. Il cambiamento cognitivo è infatti la chiave di una scommessa vincente determinata da un processo “auto catalitico” di sviluppo dell’intelligenza creativa, che può dar luogo ad un nuovo Rinascimento culturale ed economico. Tale prospettiva è il fondamento del Progetto/Programma “quARte” che delinea in termini pragmatici l’effettivo passaggio dal distretto industriale ad una vasta area culturale di “open innovation” definendo prospettive di transizione economica dal capitale monetario al capitale umano, là dove insorga la necessità di operare un deciso cambiamento concettuale al fine di elaborare efficaci strategie di rilancio.

Indubbiamente è necessario, anche se non sufficiente, iniziare tale processo di creatività ed innovazione aprendo la mente ad un caleidoscopio di opportunità di sviluppo “glocale” nell’attuale contesto di globalizzazione. In generale il progetto “quARte” si correla ad una tipologia di sviluppo individuata dalla strategia di CREATIVE EUROPE 2020 <http://ec.europa.eu/culture/creative-europe/&gt; basata sulla generazione e diffusione condivisa e trans-disciplinare della conoscenza multi-attoriale di settori di ricerca e attività imprenditoriali. L’irreversibilità della crisi permette infatti di aprire nuovi contesti culturali ed economici nei quali l’azione creativa del progetto “quARte” può attivare responsabilmente una vasta interazione capace di dar vita ad un processo permanente di costruzione di una nuova conoscenza del benessere sociale ed economico.

 

Il Progetto/Programma <quARte> come @DRIVER OF CHANGE

Da un punto di vista teorico l’Exhibition-Conference si fonda sul bridging (creazione di ponti tra diverse discipline) e sul bonding-glocale (rafforzamento dei legami tra identità, appartenenza locale e globalizzazione) che nel progetto EGOCREANET 2013 vengono orientati ed armonizzati in un insieme teso a sperimentare una nuova sintesi tra “forma culturale innovativa dell’Arte Quantistica” e “sostanza del cambiamento dello sviluppo economico-culturale”. Ciò è ottenibile anche tramite un’estesa utilizzazione dei sistemi di comunicazione della Realtà Aumentata per attuare una global challenge finalizzata a creare un complesso dove tutto si tiene insieme (“un système où tout se tient”).

Pertanto l’Exhibition-Conference attuerà una sperimentazione di come la creatività possa immaginare ed evolvere nuovi modelli di sviluppo mediante esperienze iniziali volontarie interattive e collaborative. A tal fine verranno messi a punto nuovi modelli di competenze (capacity trans-disciplinary building up) necessari per dare una rinnovata impronta Rinascimentale contemporanea alla cultura ed allo sviluppo “glocale” fondato sulla creatività ed il benessere.

presentazione_casciana_inglese 

Disseminazione Progetto/programma “quARte” in Facebook https://www.facebook.com/groups/431161846963599/

http://dabpensiero.wordpress.com/2013/04/07/arte-quantistica-e-realta-aumentataverso-orizzonti-di-ben-essere/

Read Full Post »

ScreenHunter_19 Apr. 04 19.13

La Onlus di R&S, Egocreanet, a partire dalla data odierna propone ai collaboratori del Progetto /Programma “quARte”, di sottoscrivere la seguente lettera di intenti al fine di dare sviluppo ad  una progettazione transdisciplinare tra “arte e scienza quantistica” finalizzata al cambiamento.

I sottoscritti si impegnano volontaristicamente nel promuovere e condividere, in qualita’ di  collaboratori e partner di Egocreanet, le iniziative e i programmi prodotti con  il LOGO “quARte”, finalizzanoli nel valorizzare espressioni creative e strategie alternative e sostenibili del cambiamento. Cio’ in quanto i segnatari di questa  lettera di intenti, perseguono unitamente la  convinzione che sia altamente improbabile  impostare e risolvere i reali problemi che sono presenti nella vita sociale ed economica contemporanea, continuando ad utilizzare mentalita’, stili di vita, concetti e metodi che hanno generato la crisi strutturale della societa’ contemporanea .

Pertanto impostando con modalità condivise il progetto “quARte” per il cambiamento, le attività e i progetti attuali e futuri verranno  effettuati al fine di rendere l’ arte quantistica un indicatore capace di favorire lo sviluppo dell’ “Eco-economia del Benessere “ per vivere in armonia con l’ evoluzione della natura. Quanto sopra sarà reso possibile stimolando con l’arte quantistica e divulgando con le nuove frontiere della comunicazione digitale, l’ efficace risoluzione delle più pressanti  problematiche di decrescita dell’ economia contemporanea, che vanno dall’ inquinamento dell’aria, ai cambiamenti climatici, alla distruzione della biodiversità e di altri fattori che se rimanessero deprivati di una innovazione scientifica ed artistica creativa, renderebbero  irreversibile la crisi socio-economica contemporanea, verso un disastro epocale a cui è urgente porre rimedio.

Pertanto i firmatari nel ruolo di fondatori dello  sviluppo operativo del progetto “quARte” si propongono di dar luogo ad una prospettiva di  sviluppo dell’ entanglement tra Quantum Art e  Realtà Aumentata, impegnandosi nel definire e promuovere e realizzare  linee strategiche di innovazione che generino una forte integrazione tra comunicazione virtuale ed empatia per la cultura scientifica ed artistica, in modo da apportare  i contenuti di creatività  necessari a favorire una nuova dimensione della bio-economia e del marketing  dello sviluppo territoriale  e tematico,  in favore dell’ innovazione dello sviluppo della  società e dell’ impresa, nel quadro delle prospettive di cambiamento della  futura società della conoscenza.

Il Primo Firmatario Paolo Manzelli :Presidente di Egocreanet :https://www.facebook.com/groups/431161846963599/

FIRME di Collaboratori e Partners:

Read Full Post »

di Paolo Manzelli e Giuliana Guazzaroni

ScreenHunter_18 Mar. 25 11.13

L’arte quantistica sviluppa una propria area di creazione e di comunicazione del connubio tra arte e scienza favorendo l’eco-economia del benessere, tramite il vettore creativo della realtà aumentata e strategie di marketing che nascono da una rinnovata progettualità territoriale e tematica.

L’arte contemporanea è stata considerata come un bene voluttuario, rifugio di un collezionismo privato a causa di una scarsa cultura del valore socio economico dell’arte. Questa concezione dell’arte è ben lontana dal valore attribuito all’arte nell’epoca del Rinascimento. Considerare l’arte come un bene accessorio, impedisce oggi all’impresa pubblica e privata di capire che la creatività artistica contemporanea può essere nuovamente indirizzata verso un Nuovo Rinascimento, nel quale l’arte quantistica vada gradualmente a sostituire le assurde spese di un sistema reclamistico che ormai è divenuto con ogni evidenza uno spreco insostenibile per l’impresa, specie in momenti di crisi che già vedono un netto calo del fatturato e dei profitti derivati dalla pubblicità televisiva.

Una rinnovata fruizione, dell’arte quantistica contemporanea, può divenire un vettore capace di dotare di plus-valore di informazione culturale, di livello internazionale, orientata a favorire l’ innovazione dello sviluppo “glocale”, associandola alle più moderne tecnologie di comunicazione interattiva utili per il marketing territoriale e tematico così come lo sono le emergenti tecniche della Realtà Aumentata o Realtà Amplificata. (“AR”)

La scommessa di far diventare l’arte quantistica contemporanea, anziché un capriccio voluttuario, per abbellire la propria casa, un effettivo investimento economico e sociale, capace di favorire il miglioramento della cultura d’informazione delle imprese e del territorio, mediante un approccio innovativo di comunicazione “AR” , è  il tema fondante del progetto/programma “quARte”, il cui primo evento si terrà nella location delle Terme di Casciana, in provincia di Pisa. Un territorio d’incontro storicamente creativo e dedicato al benessere. L’evento “quARte” avrà luogo dal 31maggio al 2 giugno 2013.

Il Progetto “quARte” si rivolge ad artisti e a manager del marketing basato sulla realtà aumentata, dotati di apertura mentale e impegno creativo i quali  intendano scommettere sull’opportunità di dare sviluppo a un “Nuovo Rinascimento”, capace di programmare processi comunicativi per l’innovazione e il superamento della crisi. L’arte  contemporanea nell’età tecnologica e scientifica, basata sulla scienza quantistica, ricopre pertanto un ruolo fondamentale nel progettare oggetti e processi comunicativi. L’arte quantistica si riconosce, infatti, nella scienza quantistica nell’ambito della quale si ritiene che l’osservabile sia definibile da relazioni probabilistiche delle interazioni tra soggetto e oggetto.  Di conseguenza l’arte quantistica riconosce l’impossibilità di conoscere con esattezza gli oggetti e le loro dinamiche di sviluppo e pertanto è capace di comunicarle e diffondere creativamente l’effettiva probabilità di esistenza di oggetti e processi quantistici. L’arte quantistica ha pertanto un rinnovato potenziale di creatività innovativa, associata a una profonda trasformazione dello spazio-tempo quantistico-relativistico, nel quale le conoscenze, sia della scienza sia dell’arte, crescono all’unisono generando innovazione concettuale e creatività espressiva. Queste tematiche transdisciplinari  tra arte e scienza quantistiche stanno acquisendo  una dimensione cruciale per il futuro integrato dell’eco-economia che vede nel benessere proiettato dalla  comunicazione “qu-artistica” la prospettiva di una nuova dimensione sociale ed economica  per una migliore qualità della vita e dell’ ambiente.

L’arte quantistica contemporanea può associarsi al vettore creativo della realtà aumentata e quindi agire come espressione di emozioni e motivazioni, basate su relazioni complesse, anziché sulla tradizionale cultura lineare nel tempo e oggettiva con riferimento allo spazio, su cui è cresciuta la concezione “meccanicistica” che ha improntato culturalmente l’obsolescente civiltà industriale, ormai in crisi.

Per Realtà Aumentata (AR) s’intende, infatti, l’arricchimento della percezione sensoriale umana mediante informazioni virtuali, in genere manipolate e convogliate elettronicamente, che non sarebbero percepibili con i cinque sensi. La realtà amplificata è caratterizzata da una predominanza di “realtà” alla quale sono aggiunti contributi e informazioni in tempo reale. Le informazioni aggiunte sono “collegate” alla ripresa live e si muovono in accordo con essa, dando la sensazione di essere presenti nel mondo reale. La combinazione tra arte e realtà aumentata ha il potenziale di generare un nuovo tipo di comunicazione culturale che diviene il driver dello sviluppo multidisciplinare di “Arte – Scienza e Tecnologia” finalizzato a realizzare un nuovo scenario di marketing artistico per la promozione delle interrelazioni tra arte quantistica e impresa innovativa, in relazione a un ampio spettro di produzioni e di
mercato. Di conseguenza si possono sviluppare nuovi modi e metodi di commercializzazione e di comunicazione aziendale attraverso l’uso di dispositivi mobili con molteplicità di applicazioni artistiche per migliorare il marketing territoriale.

In conclusione il progetto/programma  “quARte” integra  “Quantum Art e Realtà Aumentata” ed è orientato a migliorare le opportunità d’ innovazione territoriale di sistemi di rete tra imprese innovative capaci di utilizzare  la cultura artistica quantistica mediata dalla tecnologia della realtà aumentata dando sviluppo all’accresciuta comunicazione interattiva del Nuovo Rinascimento.

BIBLIO ON LINE : Arte Quantistica 2012 : http://www.edscuola.eu/wordpress/?p=13973 ;

Arte Quantistica 2013: http://met.provincia.fi.it/news.aspx?n=133748

Parole chiave: quARte, realtà aumentata, arte quantistica, marketing territoriale, eco-economia, benessere

Read Full Post »

1479186-frutta

 Alimenti sani migliorano  il benessere psico-fisico e la salute

 
INVITO PROGRAMMA DEFINITIVO EGOCREANET  : 28 marzo 2013
c/o Provincia di Firenze, sala L. Pistelli, via Cavour 1 – Firenze 

Il workshop NUTRA–SCIENZA si propone di costruire un cluster pubblico-privato di gruppi di ricerca transdisciplinari, di competenze nutrizionali e di imprese, per favorire la produzione agro-alimentare di qualità e lo sviluppo dell’impresa nutraceutica, al fine di attuare una strategia per la prevenzione della salute nel contesto degli obiettivi e delle priorità della bio-economia di Europa 2020: investire in progetti di ricerca regionali, nazionali ed europei, favorendo l’innovazione e la capacità di guardare le priorità di Orizzonte 2020 in materia di innovazione, nutrizione e prevenzione della salute; rafforzare le interazioni tra ricerca nutrigenomica e bio-molecolare con l’innovazione della produzione agro-alimentare e nutraceutica per dare sviluppo a criteri e strategie nutrizionali personalizzate; individuare le principali tendenze di ricerca e d’ innovazione negli alimenti funzionali e degli ingredienti nutraceutici per il complessivo miglioramento del benessere psico-fisico.

PROGRAMMA 
9.00  – Saluto Autorità
9.30  – “Sviluppo e benessere totale: Linee strategiche della Regione Toscana per la strategia Europa 2020″

Marco Masi, responsabile del Coordinamento della Ricerca, Regione Toscana
10.00 -”Nutraceutici e alimenti funzionali piante: possibili strategie di ricerca e sviluppo”
Pietro Tonutti, Istituto di Scienze della Vita, S.S.S. Anna
10.30 -  “Alimenti di origine animale e nutraceutica: attualità e prospettive”
Marcello Mele, Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali, Università di Pisa
11.00 -  “Alimenti funzionali e salute biologica valutazione dei prodotti regionali”
Flavia Mule, Dipartimento Biologia Cellulare e Sviluppo, Università di Palermo
11.30 -  “La valorizzazione della ricerca per lo sviluppo e le innovazioni imprenditoriali della nutrigenomica per l’agro-alimentare. Esempio della Campania” Luigi Iavarone, Consorzio Technapoli
12.00 -  “Microrganismi, vino e molecole bioattive”
Massimo Vincenzini Pres. CDA-Azienda Montepaldi San Casciano- Firenze
12.30 -  “L’iniziativa congiunta di programmazione – una dieta sana per una vita sana (JPI-HDHL): sfide e opportunità”
Giovina Ruberti, Istituto Biologia Cellulare e Neurobiologia, CNR Roma
13.00 – Sospensione dei Lavori
15.00 -  “Nutraceutici e prevenzione cardiovascolare”
Anna Arnoldi, Dipartimento Scienze Farmaceutiche, Università di Milano
15.30 -  “I fitofarmaci in alimenti come indicatori di qualità e le proprietà salutari”
Nadia Mulinacci, Centro Interdipartimentale di Ricerca per Valorizzazione degli Alimenti, Università di Firenze
16.00 -  “Il Senarum Vinea: un contributo presso l’Università di Siena nel campo della ricerca AgrooFood”
Alessandro Pozzebon, Dipartimento Ingegneria dell’Informazione, Università di Siena
16.30 -  “Probiotici e Prebiotici come promotori della salute”
Bruno Biavati, Dipartimento Scienze Agrarie, Università di Bologna
17.00 -  TAVOLA ROTONDA: Sviluppo della Eco-Economia del Benessere:
come il cambiamento degli stili di vita, la prevenzione alimentare ed i criteri di crescita ecologica conducono a rendere sostenibile il futuro dell’economia e lo sviluppo
Introduce e coordina: Marco Bellandi, Economista – Prorettore Università di Firenze
Partecipanti: Francesco Cipriani, Giorgio Giraldi, Donata Luiselli, Annalisa Olivotti, Paolo Paoli, Andrea Paolini, Gianna Scatizzi, Marcello Traversi
18.45 -  Conclusioni: Paolo Manzelli, Egocreanet pmanzelli.lre@gmail.com
 

https://www.facebook.com/groups/195771803846822/

Read Full Post »

Older Posts »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 38 follower